Frodi sull’App Store

9 anni fa

Il New York Times ha dedicato un articolo ai problemi di sicurezza sempre più frequenti per utenti e sviluppatori sull’App Store.
Diversi utenti, infatti, si sono visti addebitare acquisti di applicazioni e giochi mai comprati, segno evidente che i loro account ed il loro numero di carta di credito sono stati violati.
Il sistema Apple non sembra aiutare gli utenti da questo punto di vista, che possono accedere a tutti i servizi con un’unico nome utente e password ed il cui numero di carta di credito viene salvato dalla stessa; una volta crackato un account, quindi, l’aggressore ha accesso a tutti i servizi Apple.
Il furto, tuttavia, non si ferma ai semplici utenti, ai quali vengono addebitati acquisti inesistenti, ma anche agli sviluppatori, che si vedono ridurre di migliaia di dollari gli introiti delle loro vendite, deviati verso altri lidi da chi ha rubato loro l’account.
A peggiorare le cose, Apple non ha istituito un’assistenza per questi problemi, facendo infuriare le vittime dei furti di account, che si moltiplicano di giorno in giorno nei vari forum in rete e su Twitter.

Al momento, Apple non ha rilasciato dichiarazioni in merito.

Articolo originale sul New York Times.

Apple, 200 milioni per il rimboschimento
Apple, 200 milioni per il rimboschimento
Apple porta in tribunale un ex-dipendente spifferone
Apple porta in tribunale un ex-dipendente spifferone
John McAfee usava Twitter per manipolare il mercato delle criptovalute
John McAfee usava Twitter per manipolare il mercato delle criptovalute
Apple e Google vogliono tracciare l'infezione, ma Singapore mette in guardia
Apple e Google vogliono tracciare l'infezione, ma Singapore mette in guardia
Netflix, in arrivo i pagamenti tramite Google Play
Netflix, in arrivo i pagamenti tramite Google Play
Sbloccare l'iPhone di San Bernardino è costato oltre 1 milione di dollari?
Sbloccare l'iPhone di San Bernardino è costato oltre 1 milione di dollari?
Apple nel mirino del Fisco italiano
Apple nel mirino del Fisco italiano