La EMI lancia il progetto "Why Pink Floyd...?"
di
Bubu7
15

Major Pink Floyd release campaign, Why Pink Floyd?, to include unreleased music from the archives, collectors’ box sets and complete studio recordings remastered.

Pink Floyd and EMI Music, whose association dates from 1967, announce a comprehensive release schedule, to be launched on September 26, 2011, encompassing CDs, DVDs, Blu-ray discs, SACD, an array of digital formats, viral marketing, iPhone Apps and a brand-new single-album ‘Best Of’ collection.

The legendary band, who are still one of the most successful and iconic artists of all time, recently signed an agreement with EMI which has allowed the development of a multi-format programme of packages, many containing archive material that has been collated during an extensive process between EMI and Pink Floyd for a range of media formats.

Dopo tanti anni dalla nascita del supporto, la EMI s’è decisa a dare alla discografia dei Pink Floyd delle versioni CD dignitose, cogliendo l’occasione per pubblicare rarità, novità e gadget per i fan più ricchi affezionati del quartetto inglese. Il progetto si chiama Why Pink Floyd…?, ha avuto inizio lunedì 26 settembre ed è diviso principalmente in quattro parti contornate da iniziative minori, come la trasmissione in streaming continuo sul loro canale ufficiale di Youtube di un concerto del ’74 o la diffusione di una App per iPhone, di cui al momento non si sa nulla ma che immagino non tolga il sonno a nessuno. Ciò che accomuna le varie uscite è la rinnovata versione in cui tutte le registrazioni sono presentate, grazie alla rimasterizzazione affidata per l’occasione al celebre produttore James Guthrie, al lavoro coi Floyd in innumerevoli occasioni a partire dal 1980.

A Foot In The Door

A mio parere l’aspetto meno interessante dell’iniziativa, visto che esistono almeno altri due album dello stesso genere e progettati allo stesso modo. Si tratta infatti di un ennesimo best-of contenente prevalentemente brani composti dalla formazione storica della band, con qualche pezzo tratto dal suo ultimo periodo di vita ed uno scritto da Syd Barrett e pubblicato solo come singolo e su alcune rare compilation.

L’album, composto da sedici brani scelti personalmente da Mason, Waters e Gilmour e contenuti in un unico disco (a differenza del precedente Echoes: The Best Of Pink Floyd, può vantare la firma di Storm Thorgerson, autore di tutte le copertine più famose del quartetto inglese, sull’artwork.

L’unico scopo che riesco a trovare a questa compilation è la possibilità di testare su brani di diversa “estrazione” la nuova masterizzazione prima di dedicarsi all’acquisto delle opere vere e proprie, ma visto il limitato numero di album da cui è composta la tracklist anche questa giustificazione si regge poco in piedi. Lo trovate nei negozi a partire dal 7 novembre; nell’approfondimento la tracklist.

Mostra Approfondimento ∨

Discovery Editions & Box Set

Il cuore del progetto: i quattordici album in studio dei Pink Floyd (con la parziale eccezione di Ummagumma, contenente alcune tracce dal vivo) rimasterizzate e presentate in nuove confezioni digipack con un libretto contenente tutti i testi. È disponibile inoltre un box set contenente tutti gli album ed i testi racchiusi in un unico libretto, arricchito da fotografie ed artwork aggiuntivi di Storm Thorgerson. Il prezzo dei singoli album è di circa 20 euro, mentre quello del set sta intorno ai 200.

Experience Editions

Con le Experience Editions inizia a sentirsi il profumo del materiale inedito, finalmente! Vendute a qualche euro in più rispetto alle Discovery (non ho ancora modo di scendere nel dettaglio, in generale nei negozi online si tratta di tre-quattro euro in più ma immagino che il prezzo varierà da rivenditore a rivenditore), sono dedicate ai tre album più celebri della discografia: The Wall, Wish You Were Here e ovviamente il classico The Dark Side Of The Moon, che vengono inoltre ristampati in vinile nelle nuove versioni rimasterizzate anche se privi di tracce bonus. Ognuna di queste versioni conterrà un disco di materiale inedito legato all’album e al periodo della sua realizzazione, oltre ad un libretto contenente artwork e fotografie inedite. Nell’approfondimento le tre tracklist.

The Dark Side Of The Moon (disponibile)
Mostra Approfondimento ∨

Wish You Were Here (disponibile dal 7 novembre)
Mostra Approfondimento ∨

The Wall (disponibile dal 27 febbraio 2012)
Mostra Approfondimento ∨

Immersion Editions

”La versione ‘Immersion’ presenta tutti i modi possibili e immaginabili di servire quel disco. Se fosse sulla lista del ristorante, sarebbe fatto in quattordici modi diversi: grigliato, bollito, fritto e così via” – Nick Mason

Le edizioni Immersion sono le uniche ad essere a tiratura limitata. Confezionate in box da 29×29, contengono ogni genere di materiale audio/video, libretti contenenti ulteriori illustrazioni e foto inedite (ma va?) e memorabilia d’ogni genere in grado di soddisfare la sete di novità di qualsiasi fan. Sotto approfondimento tracklist e gadget finora annunciati.

The Dark Side Of The Moon (disponibile)
Mostra Approfondimento ∨

Wish You Were Here (disponibile dal 7 novembre)
Mostra Approfondimento ∨

The Wall (disponibile dal 27 febbraio 2012)
Mostra Approfondimento ∨

Il prezzo dei box set Immersion varia dai 100 ai 140 euro a seconda di negozi e promozioni.

Fonti:

Sito ufficiale Why Pink Floyd…?
Wiki Why Pink Floyd…?
Wiki della band
Hmv qui, quo e qua
Ibs

Via Rockol

Aree Tematiche
Acquisti Gadgets Musica
Tag
lunedì 10 ottobre 2011 - 1:16
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd