La Germania abbandona il nucleare

La Germania sarà la prima potenza industriale a rinunciare all’energia nucleare. Il ministero dell’Ambiente ha annunciato infatti che fermerà il suo ultimo reattore nel 2022 e ha definito la decisione «irreversibile». Venerdì scorso i ministri dell’Ambiente regionali e federale si sono accordati sulla decisione.

Gran parte dei reattori tedeschi sarà disattivato entro quest’anno, mentre gli ultimi tre funzioneranno per altri 11 anni al massimo. Il ministro Norbert Roettgen ha spiegato che gli otto reattori dei 17 che non sono collegati alla rete di produzione di energia elettrica non saranno più riattivati.

Gran bella notizia questa, e mi guarderò bene dal ricordare che mentre nel mondo tutte le superpotenze iniziano ad abbandonare l’atomo noi siamo ancora costretti a difenderci a colpi di referendum. Ops.

Un altro aspetto positivo di questa decisione sarà che la macchina delle energie alternative dovrà necessariamente fare un passo avanti in Germania, dato che le centrali nucleari attualmente coprono il 22% del fabbisogno energetico del paese.

Ma, si sa, di necessità bisogna far virtù.

Mostra Approfondimento ∨

Via Corriere.it

Alessio Marinelli a.k.a. Defkon1

Software developer, appassionato di tutto ciò che è possibile smontare e rimontare in modo differente, ma anche di cinema, fumetti e cucina.
Aree Tematiche
Attualità Natura
Tag
lunedì 30 maggio 2011 - 10:05
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd