Intervista ad un neo-assunto presso la Google
di
abbo
4


Si chiama Alessandro A., è laureato in informatica presso La Sapienza di Roma, ed è uno degli ultimi Software Engineer acquistati della (ohmmioddio!) Google.

:LN: lo ha intervistato per chiedergli come avviene l’assunzione e quali sono le specifiche di un contratto per un neo-assunto presso tale azienda ma, purtroppo, Alessandro non ha potuto rivelare molti dettagli appetitosi:
”Persone sono state licenziate in tronco per avere rivelato una sola informazione confidenziale”
dice, esprimendo un velo di preoccupazione.

Mi scuso con tutti i legaioli per non poter soddisfare tutti i vostri desideri erotici ma spero che l’intervista vi interessi comunque! ;)

1) Com’è nata la tua passione, se così la posso chiamare, per l’informatica?
La mia passione e’ nata da bambino: a 7-8 anni iniziai a smanettare con il Commodore Vic-20 di mio padre e rimasi profondamente affascinato dal mondo dei computer. Qualche anno dopo iniziai a interessarmi di programmazione e decisi di imparare il C++, e la capii che la mia vera passione era scrivere codice :)

2) Quando hai compilato il primo modulo online, pensavi effettivamente di poter riuscire (forte dei tuoi voti e delle tue conoscenze) o hai provato tanto per provare?
Mandai il CV per tanto per provare, senza nessuna aspettativa. Ero alla ricerca di un lavoro ed ero deluso dalle possibilità’ offerte dal mercato Italiano: stipendi bassi, tante chiacchiere, poca meritocrazia.. in ogni caso ero convinto che Google assumesse solo super geni o persone con il PhD, invece mi chiamarono il giorno seguente!
ps: Alessandro. A. dimentica di essere laureato in informatica con 110 e lode (sia alla triennale che alla specialistica).. ;)

3) Come è andato l’iter per la definitiva assunzione? (come si svolgevano i colloqui, che domande ti fanno, che atteggiamento hanno i “talent scout”, se così li posso chiamare?)
Prima ci sono dei colloqui telefonici, che servono a fare una prima scrematura dei candidati; poi si passa a dei colloqui in sede. Per la mia esperienza, gli intervistatori sono molto disponibili: cercano di metterti a tuo agio e di farti arrivare alla risposta giusta attraverso il ragionamento. Le domande possono spaziare vari argomenti e possono essere sia teoriche che pratiche (scrivere del codice che risolve un determinato problema). In ogni caso agli intervistatori interessa sopratutto vedere il tuo approccio nel risolvere un problema più che la soluzione stessa (che comunque deve funzionare!)

4) Che sensazioni hai provato durante i colloqui, soprattutto quello faccia a faccia? (so che i primi due sono stati per telefono, immagino in inglese)
All’inizio ero un po’ nervoso, sopratutto nei colloqui telefonici. In realtà’ la difficoltà’ maggiore dei colloqui e’, secondo me, comprendere esattamente cosa chiede l’intervistatore, considerando anche che i dipendenti di Google vengono da tutto il mondo e ognuno ha la sua pronuncia dell’inglese. Inoltre nel mio caso la qualità della linea durante la chiamata era piuttosto scarsa. Nei colloqui in sede mi sono trovato bene, anche se e’ difficile non essere nervosi sapendo che ti stai giocando tutto in una manciata di ore.

5) Come ti hanno comunicato l’avvenuta assunzione? (magari hai una mail da citarmi, o una telefonata?)
Il recruiter mi telefono’ e mi disse che ero stato assunto come Software Engineer. Aggiunse che tutti gli intervistatori avevano dato un feedback positivo su di me e poi passo’ a elencare i benefit offerti da Google :)

6) La prima cosa che hai pensato quando ti hanno comunicato ufficialmente che eri stato assunto?
Ero felicissimo per la notizia, sopratutto ricordandomi che avevo inviato il CV quasi per caso! Pensai subito che la mia vita sarebbe cambiata nel giro di pochi giorni.

7) Che tipo di contratto ti hanno offerto? (spero a tempo INdeterminato.. Zurigo non è in Italia, per fortuna)
Tempo indeterminato, ma in Svizzera puoi essere licenziato con un mese di preavviso senza che ci sia necessariamente una giusta causa, quindi immagino che contratti di questo tipo vengano offerti molto più facilmente che in Italia. In ogni caso il salario e i benefit che si hanno qui non sono neanche lontanamente paragonabili a quello che viene offerto in Italia, ma anche il costo della vita e’ maggiore.
ps: le specifiche del contratto sono super-riservate, ovviamente.. peccato. :(

8) Com’è la sede di Zurigo, l’hai visitata?
La sede di Zurigo e’ spettacolare, non credo esistano posti migliori al mondo dove lavorare: cibo gratis a tutte le ore, palestra, area massaggi, area videogiochi, biliardo, flipper, strumenti musicali… si stenta a credere che la gente veramente lavori la’ dentro :D

9) Come prevedi che sarà la tua vita: divisa tra italia e zurigo o completamente a zurigo? con la famiglia (o magari la ragazza) come farai a mantenere i contatti?
Pianifico di tornare periodicamente in Italia. Si impiega poco più di un’ora di volo da qui e l’aeroporto di Zurigo non e’ lontano dalla sede di Google (e i trasporti pubblici qui funzionano scandalosamente bene).

Ora: se pensate di non essere da meno, QUESTA è la vostra pagina!

abbo

Era chiaramente un uomo dalle molte qualità, anche se per lo più cattive. [D.N.A.] La matematica non si capisce: alla matematica ci si abitua. [John Von Neumann]
Aree Tematiche
Lavoro Programmazione Scuola & Università
Tag
mercoledì 27 aprile 2011 - 14:37
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd