Accordo fra Sony e GeoHot

12 anni fa

L’epico scontro tra il colosso giapponese Sony e l’hacker più famoso del momento GeoHot si conclude con un accordo pacifico.
GeoHot ha accettato un’ingiunzione permanente da parte della Sony, che a sua volta ha ritirato le accuse.

L’ingiunzione vieta a GeoHot di sviluppare e soprattutto diffondere qualsiasi tipo di software, applicazione e procedura che possa violare e compromettere l’integrità e la sicurezza delle console targate Sony e di tutti gli altri prodotti.

Sia il colosso giapponese che GeoHot hanno espresso la loro soddisfazione per aver evitato un lungo e dispendioso processo legale, anche se IMHO la Sony ne è uscita vittoriosa, considerato che ogni tentativo di violare l’accordo costerà al piccolo hacker 10.000 dollari.

Via messaggio da un amico su FB.

Intervista all'insolito nerd Salvatore Esposito
Intervista all'insolito nerd Salvatore Esposito
E3 2015: Sony
E3 2015: Sony
E3 2014 - La conferenza Sony
E3 2014 - La conferenza Sony
Sony brevetta la pubblicità in-game
Sony brevetta la pubblicità in-game
Rumors: Playstation 4 in arrivo a Natale 2013
Rumors: Playstation 4 in arrivo a Natale 2013
George Hotz arrestato per possesso di cannabis
George Hotz arrestato per possesso di cannabis
Battlefield 3: "Caspian Border"
Battlefield 3: "Caspian Border"