Record a Wimbledon – 11 ore di partita

12 anni fa


MILANO – Dopo 11 ore e cinque minuti, l’americano John Isner ha vinto la partita di tennis più lunga della storia del torneo di Wimbledon, battendo il francese Nicolas Mahut per 70-68 al quinto set. Solo l’ultimo set è durato 8 ore e 11 minuti. Il match è ripartito giovedì pomeriggio. La partita, che durava da tre giorni, era stata interrotta mercoledì sera per l’oscurità, dopo quasi dieci ore di gioco e regalando uno spettacolo da guinness dei primati al pubblico dell’All England Club. Quindici pari. Trenta pari. Quaranta pari. Così per nove ore e 54 minuti

Tramite Corriere.it – http://bit.ly/amIVAY

Il torneo Roland-Garros eSeries è tornato
Il torneo Roland-Garros eSeries è tornato
Il Torneo di Wimbledon live su Twitter
Il Torneo di Wimbledon live su Twitter
Grimsel, l'auto elettrica da corsa con record d'accelerazione
Grimsel, l'auto elettrica da corsa con record d'accelerazione
Il marketing incontra lo sport: la storia di Adidas
Il marketing incontra lo sport: la storia di Adidas
First Snowmobile Front Flip Landed @ Winter X-Games
First Snowmobile Front Flip Landed @ Winter X-Games
Dildo sport
Dildo sport
Guinness World Record di Salto con Motoslitta
Guinness World Record di Salto con Motoslitta

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.