Red Bull Mind Gamers #LegaNerd
di
Fudo
4

1470757600917-photo-1457904375453-3e1fc2fc76f4

La RedBull ci ha abituato a vedere il suo marchio legato a eventi di sport estremo, eventi e sfide sportive spesso ignorate da altri grandi sponsor. Ormai siamo abituati a vedere paracaduti, salti, lanci da ponti e altro che a persone nate nel segno del divano come noi risultano spesso esotiche e quasi esoteriche. Ma il mondo sta cambiando, e come hanno imparato le migliori “modelle” ormai da un decennio, è meglio tenere d’occhio i Nerd.

 

La Red Bull ci ha stupito quando siamo stati raggiunti dal loro comunicato stampa:

Red Bull Mind Gamers: Arriva a Torino il torneo che sfida le capacità della mente.

 

A Torino l’appuntamento con i mind gamers è fissato per mercoledì 16 e giovedì 17 novembre, tra le 10 e le 18 in Piazzale Duca d’Aosta, a pochi passi dal Politecnico.

Potrà partecipare gratuitamente chi si è già iscritto al portale redbullmindgamers.com, ma anche tutti coloro che ritengono di avere le carte in regola per risolvere enigmi e rompicapo di vari livelli di difficoltà.

Per prendere parte alla sfida globale Mission Unlock Enoch, i giocatori, esperti o improvvisati che siano, dovranno unirsi in squadre di quattro per affrontare l’escape room più sfidante di sempre: nel round da 20 minuti, ciascun membro del team metterà a disposizione dei suoi compagni tutte le proprie abilità per riuscire a sbloccare il cubo e superare la prova.

Più veloce sarà la squadra a risolvere i vari enigmi, maggiore sarà il punteggio ottenuto: il team che, nella classifica finale delle tre città italiane, avrà lasciato la stanza nel minor tempo volerà a Budapest per la finalissima mondiale di febbraio.

Ad attendere i quattro campioni italiani ci saranno le migliori squadre delle altre nazioni partecipanti, per una sfida che si preannuncia coinvolgente e spettacolare.

Chiunque abbia il coraggio di mettersi alla prova non deve far altro che raggiungere l’escape room nella propria città e accettare la sfida: la finale è a portata di mano!

 

 

Non vi sembra una cosa interessantissima? Raggiungiamo il loro sito, e controlliamo i video promozionali.

Con la solita calma che ci contraddistingue, e che ha reso così in voga “L’incauto acquisto”, partiamo alla riscossa come un gruppo di quindicenni per la prima gita della loro vita.
Auto RedBull L’auto immagine delle Red Bull

 

 

Il nostro “Bota” della Sezione di Torino ci organizza la gita di classe. Con noi Rizzi e Zaramella, due esponenti del nostro scialbo stile di vita in Piemonte. La prima cosa che notiamo sono due auto della RedBull, di quelle che vengono sempre viste in giro.

Dopo aver constatato che non pagano il parcheggio, notiamo le hostess, la macchina e la struttura montata nella piazza e le hostess. Discutendo delle hostess e della fame nel mondo, controlliamo anche la Hot Rod RedBull.

 

 

Hot Road Redbull Hot Rod Red Bull

 

 

Constatato felicemente che mettendo insieme i soldi della vendita delle nostre 3 macchine e della Harley Davidson, non riusciremmo a pagarcela, decidiamo che finalmente la nostra attenzione deve essere messa su cose più fattibili; la Mind challenge.

 

 

 

Parte la Sfida

image2

Le istruzioni sono semplici, si entra in un’area privata, e si ci ritrova davanti a un enorme monitor touch. come si tocca il monitor partono i 20 minuti a disposizione.

Non è nostra intenzione rovinarvi la sorpresa, quindi non scenderemo nel dettaglio della sfida.

In alcune parti del sito, viene usata la parola “Escape Room”. Mi pare davvero un termine sbagliato. Le interazioni nella stanza devono infatti essere tutte effettuate sul monitor.

 

 

Attendee seen during the Game City 2016 in Vienna, Austria on September 24th 2016

 

 

Benché non sia una Escape Room classica la sfida è divertente.

Finita la sfida che ci nomina primi italiani a riuscire a finire il gioco in tempo utile ci tocca la valutazione finale dell’esperienza. Benché non sia una Escape Room classica la sfida è divertente. Se ci si prepara sul sito di riferimento con i game flash si ha un grande aiuto in termini di praticità, vi consigliamo di farli.

Il personale è davvero educato e disponibile. La struttura, la musica e le bevande gratuite sono sufficienti a creare un ambiente accogliente. Diamo un ottimo voto allo staff presente.

 

Il programma offre la possibilità di fare la sfida il 16 e il 17 Novembre in Piazzale Duca d’Aosta a Torino. a Milano il 21 e il 22 Novembre e a  Trento il 25 Novembre.

 

screen-shot-2016-11-17-at-10-37-11

Dallo sport estremo agli estremi della mente

In conclusione troviamo davvero interessante quest’apertura mentale che la RedBull sta facendo verso il mondo ludico. Vi invitiamo a partecipare, anche per aumentare l’interesse nazionale sulle discipline del nuovo millennio.

 

Aree Tematiche
Entertainment Eventi Games Tecnologie
Tag
giovedì 17 novembre 2016 - 10:51
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd