Pipistrelli alluvionati #LegaNerd
2



Le piogge torrenziali che si sono abbattute sull’Australia hanno provocato disagi considerevoli non solo alle persone. Centotrenta cuccioli di pipistrello, rimasti orfani, sono stati salvati dalla tempesta e ricoverati nell’Australian Bat Clinic and Wildlife Trauma Centre in Advancetown. Il direttore dell’ospedale Wimberley Trish ha dichiarato: «Il fatto che i piccoli cercassero cibo a terra, cosa che li rende vulnerabili, è un indicatore che ci dice che l’ambiente ha dei problemi. I pipistrelli sono un barometro per quello che succede nell’ambiente. Essi sono i nostri canarini nella miniera di carbone.».

I cuccioli, ora ricoverati nel reparto di terapia intensiva, saranno curati e tenuti al riparo fino al momento in cui saranno nuovamente in grado di volare. I giovani superstiti saranno nutriti col biberon per la durata di circa quattro settimane. Il peggio delle alluvioni sembra essere passato e la speranza è che i piccoli pipistrelli possano presto tornare a condurre una vita normale.

Mostra Approfondimento ∨

La situazione in Australia è drastica, dati alla mano le precipitazioni nello stato del Queesland, il più duramente colpito, nei report mensili superano i 400mm.

L’episodio dei pipistrelli è la dimostrazione di quanto il fenomeno abbia sconvolto l’equilibrio naturale dato che oltre a essere colpevoli del vampirismo sono i mammiferi che nutrendosi di zanzare(quasi 2000 a notte) e altri insetti ne limitano lo sviluppo e di conseguenza evitano la distruzione delle colture che l’alluvione da sola ha portato avanti a favore dei proprietari di piante idroponiche(le uniche superstiti).

Non sono gli unici animali colpiti dall’evento disastroso, sono comparsi un po’ ovunque squali serpenti e coccodrilli, cavalli e koala le maggiori vittime.

Fonti: noiblogger.com, ilpost.it

Aree Tematiche
Natura Oceania
Tag
mercoledì 2 marzo 2011 - 17:03
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd