L'isola della morte diventa il paradiso dei conigli #LegaNerd
di
Laido Laido

Da “isola della morte” a “isola dei conigli”. E’ questa la storia di Okunoshima, piccola striscia di terra che affiora nel Mare interno di Seto, in Giappone.
Tra il 1929 e il 1945 sull’isola si producevano a pieno ritmo gas velenosi utilizzati in guerra dall’allora Esercito Imperiale Giapponese.
Oggi tra gli edifici e i capannoni abbandonati vive serenamente una colonia di 300 conigli, oggetto di curiosità per le scolaresche e i turisti che visitano le vecchie fabbriche della morte.
Si pensa che i primi conigli siano finiti su Okunoshima nel 1971, lasciati liberi dagli studenti di una scuola della vicina città di Takehara.
L’isola oggi, ad eccezione di un hotel per congressi, è disabitata.


Fonte

Aree Tematiche
Real Life
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd