Allosauro in vendita #LegaNerd
di
Ileana



Dinosauro all’asta da Sotheby’s a Parigi: si parte da 800mila euro

Appuntamento da non perdere, per i collezionisti di dinosauri e per i musei specializzati, quello del 5 ottobre alle 14,30 nella sede parigina di Sotheby’s. Martedì prossimo verrà infatti messo in vendita lo scheletro di un allosauro, teropode vissuto tra i 153 e i 135 milioni di anni fa.

Ci sono volute sei ore, agli specialisti assoldati dalla casa d’aste, per montare i sessanta pezzi di questo esemplare, presumibilmente una femmina, di feroce carnivoro. Gli impressionanti resti del predatore, meno grande ma più veloce del celebre tirannosauro rex, sono stati scoperti nel Nord America, in Wyoming, da un gruppo di paleontologi che li hanno poi venduti a un collezionista tedesco. Si tratta di uno degli esemplari più grandi mai ritrovati, circa 10 metri di lunghezza, anche se purtroppo lo scheletro è completo solo al 70 per cento. E quindi la stima, pur alta, non è da primato: 800mila euro.

Niente a che vedere con il T-rex da 13 metri venduto proprio da Sotheby’s nel 1997 alla pazzesca cifra di 8,4 milioni di dollari. Che, grazie al mecenatismo di McDonald’s e Walt Disney, si può ammirare al Field Museum di Chicago.

Christie’s, dal canto suo, ha piazzato nel 2008 un triceratopo per poco meno di 600mila euro (acquistato da un privato americano è stato poi prestato al museo delle scienze di Boston) e nel 2009 un ictosauro per 181mila euro, che si può ammirare al museo oceanografico di Monaco.

In attesa dell’asta di martedì, lo scheletro dell’allosauro si può vedere tutti i giorni dalle 10 alle 18 nella sede di Sotheby’s, al 76 di rue du Faubourg-Saint-Honoré. E sabato, in occasione della nuit blanche parigina, fino a mezzanotte.


Il Sole 24 Ore

Incauto acquisto? :D

Ileana

Nata nel 1987, ma solo perchè mia madre è rimasta incinta a febbraio invece che ad aprile, vive nel suo mondo fatto di nerdaggine e sociopatia acuta. Preferisce una seduta a qualche gioco nel quale bisogna uccidere uno zombie a qualsiasi sport riconosciuto dalla società come tale (tranne che il Curling, quella teiera di pietra mi affascina tantissimo). Dovrebbe laurearsi in Ingegneria, ma tra lo sparare cazzate, giocare con i videogiochi e perdersi nelle più irrilevanti nius tecnologiche, non c'è ancora riuscita. Vi aggiornerò sui possibili futuri sviluppi.
Aree Tematiche
Archeologia Attualità
Tag
giovedì 30 settembre 2010 - 18:43
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd