Brasile - Zaire: Ah, Ma io pensavo che valesse! #LegaNerd

anche se ci lamentiamo che l’Italia ha fatto schifo e che non sanno giocare a pallone (è vero) consoliamoci con questo pezzo di storia pescato dai mondiali del 1974

In questo video c’è uno dei più bei momenti della storia dei mondiali…Siamo nel 1974, si gioca Brasile – Zaire. I verdeoro affrontano i “Leopardi”, che nelle precedenti due partite ebbero modo di dimostrare come il calcio in Africa fosse ancora un’idea vaga…Erano reduci infatti da un 9-0 patito contro la Jugoslavia, con il portiere Mwamba Kazadi che abbandonò la porta in lacrime nel bel mezzo della partita. Figuriamoci la nostra allegra brigata alle prese con i campioni del mondo in carica! C’è una punizione per il Brasile, sul pallone ci va Rivelino, uno dei massimi specialisti a livello internazionale. In barriera c’è il numero 2, tale Ilunga Mwepu, che ha una brillante idea: “Appena l’arbitro fischia, mi lancio sul pallone e lo scaravento lontanissimo, affinchè Rivelino non possa tirare!”. E così fece. Peccato che non si può! Bisogna aspettare il tiro per muoversi dalla barriera! L’arbitro lo ammonì, e Mwepu ripensò al fatto che forse un ripassino alle regole non gli avrebbe fatto male…Per la cronaca, lo Zaire all’epoca era l’orgoglio dell’Africa, ma a fine mondiale divenne lo zimbello del mondo, tant’è che il capo di stato si riprese tutte le case e le auto che aveva regalato ai giocatori come premio per la qualificazione ai mondiali. Rimarrà celebre l’espressione sconsolata dell’allenatore dello Zaire…

Fonte

Jester86 | NC27 a.k.a. Jester86

La trinità è composta da Lui, Azathoth e Cthulhu
Aree Tematiche
Sport
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd