Sindrome da rientro: ecco il perché arriva a fine vacanze

3 mesi fa

sindrome da rientro

Ogni anno, appena torniamo dalle vacanze, si deve riprendere il ritmo di tutti i giorni. Forse, siamo addirittura più stanchi di prima della partenza. Si va in vacanza apposta per rilassarsi e tornare più riposati, invece ci sembra il contrario. Così alla stanchezza si aggiungono ansia, tristezza e difficoltà di concentrazione. Tranquilli, è un sintomo che durerà poco e si chiama sindrome da rientro. Si tratta di un disturbo dell’adattamento che hanno il nostro corpo e la nostra mente. Succede dopo un periodo di riposo, relax e svago. Una persona fa fatica a riprendere il ritmo quotidiano.

La sindrome da rientro colpisce un italiano su due, soprattutto fra i 25 e i 45 anni di età. Secondo un’indagine americana questo disagio di adattamento è davvero pesante. Per il 43% l’idea di ritornare alla routine riesce a rovinare le ferie o addirittura fa rinunciare alle vacanze. Perfetto concedersi uno o due giorni per riprendersi dal rientro e riabituarsi con più calma al ritorno alla quotidianità. Ciò può abbassare i livelli di stress.

Nei primi giorni sfoltire le incombenze e gli impegni più leggeri è la cosa migliore. Inoltre, non tornare subito alla vita sedentaria sarebbe ideale. Magari una camminata tranquilla e una dieta equilibrata sarebbero utili. Consumare cibi sani fa bene al cervello e poi perdere il peso addensato durante le vacanze è una prevenzione utile.

 

 

Sindrome del cestino della spazzatura: le soluzioni
Sindrome del cestino della spazzatura: le soluzioni
Stress: le città in cui si soffre di più del rientro dalle vacanze
Stress: le città in cui si soffre di più del rientro dalle vacanze
Catatonia: cos’è e le cause
Catatonia: cos’è e le cause
Hikikomori, la paura di uscire di casa: individuati marcatori biologici
Hikikomori, la paura di uscire di casa: individuati marcatori biologici
Neil Armstrong: un aneddoto è vero per Neil Gaiman
Neil Armstrong: un aneddoto è vero per Neil Gaiman
Neil Armstrong: un aneddoto è vero per Neil Gaiman
Neil Armstrong: un aneddoto è vero per Neil Gaiman

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.