Batteria di carta biodegradabile, attivabile con l’acqua

4 mesi fa

batteria di carta

Una squadra di ricercatori ha ideato il primo prototipo di una batteria fatta di carta attivabile con l’acqua. Il vantaggio è la biodegradabilità, visto che la metà delle batterie europee non viene riciclata. Per la creazione della batteria gli studiosi sono partiti dalla base di un piccolo pezzo di carta immersa in acqua salata. Poi l’hanno lasciata asciugare.

Si sono creati due poli. Uno positivo con una scritta in grafite sul lato della carta e uno negativo dall’altra con polvere di zinco. Poi sui due lati è stato messo inchiostro con grafite e nerofumo. Un modo per connettere i due poli da dove partono due fili elettrici.

Il voltaggio della batteria ha raggiunto 1,2 volt facendo funzionare per un’ora il display di una sveglia digitale. Quando la batteria viene bagnata dall’acqua, il cloruro di sodio si scioglie con il rilascio di ioni carichi che la attivano, dando energia al dispositivo. La batteria però ha due limiti. Uno è la bassa densità energetica e l’altro è che se l’acqua si asciuga, la batteria smette di funzionare. Il primo limite si può superare con un aumento delle dimensioni della batteria o unendo diverse batterie. Il secondo limite è più difficile da risolvere.

 

Quando la batteria è aperta, l’acqua evapora gradualmente. Se l’acqua evapora, la batteria smette di funzionare.

ricercatori

 

 

In conclusione, per avere dei veicoli elettrici con alimentazione di batteria di carta dovremo aspettare qualche anno.

 

 

Ecco perché l’acqua forma perossido di idrogeno
Ecco perché l’acqua forma perossido di idrogeno
Pellicola gel può produrre acqua nel deserto
Pellicola gel può produrre acqua nel deserto
L'acqua bolle più in fretta grazie alle ricerche del MIT di Boston
L'acqua bolle più in fretta grazie alle ricerche del MIT di Boston
Antiche acque sotterranee: scoperte in una miniera in Sudafrica
Antiche acque sotterranee: scoperte in una miniera in Sudafrica
Le scorie radioattive sono il segreto per ottenere batterie che non si devono mai ricaricare
Le scorie radioattive sono il segreto per ottenere batterie che non si devono mai ricaricare
Mattoni diventano piccole batterie? Possibile grazie alla nanotecnologia
Mattoni diventano piccole batterie? Possibile grazie alla nanotecnologia
Storia di un fiocco di neve
Storia di un fiocco di neve