Grafite: la scuola del fumetto pugliese riparte con un corso virtuale

2 anni fa

Grafite scuola del fumetto

La Scuola del fumetto Grafite riparte a settembre, consentendo lezioni a distanza o in presenza. L’11 giugno la presentazione su Facebook.

Grafite, la scuola triennale di fumetto, disegno e illustrazione pugliese pensata per disegnatori e creativi di tutte le età, si ripropone per l’anno accademico 2020/2021 riorganizzando la formazione e adattandola alle disposizioni nazionali e alla necessità di distanziamento sociale.

Gli allievi potranno scegliere se seguire le lezioni direttamente in classe (nelle sedi di Bari, Taranto e Lecce) o in diretta a distanza: stessi orari, stesse materie, stessi docenti. In questa maniera Grafite si prova a proporre come polo nazionale nell’ambito della didattica dell’illustrazione e del fumetto.

Grafite ha anche pensato ad una nuova modalità completamente a distanza in cui le lezioni saranno sempre disponibili su una piattaforma dedicata e pensata per tutti coloro che non possono seguirle in presenza ma vogliono, a prescindere dalla località, far parte della famiglia Grafite. Insomma, la scuola diventa a tutti gli effetti un polo di respiro nazionale.

Il coordinatore di Grafite Gina Marco De Francisco ha dichiarato a riguardo:

Se dovessi racchiudere in una frase questa esperienza pandemica, in cui tutti siamo stati costretti a modificare le nostre abitudini, e, nel caso di Grafite, il rapporto con gli studenti e ovviamente la stessa didattica, direi che la crisi è la più grande benedizione.

Abbiamo fatto il salto, perché predisponendo le lezioni a distanza e inserendo nel nostro corpo docente, altri autori di primo piano a livello nazionale, ci poniamo sul mercato delle scuole di fumetto e disegno come ente formativo accessibile da ogni parte d’Italia.

Della nuova didattica e di tante altre novità, si parlerà giovedì 11 giugno a partire dalle 18.00 sulla pagina facebook di Grafite. La scuola, attraverso una lunga diretta, apre digitalmente le sue porte con un incontro interattivo.

Per l’anno accademico 2020/2021 ritorneranno il Corso Triennale di Fumetto, quello Biennale di Illustrazione, il Corso serale di Disegno e il Corso Grafite Kids, con una nuova veste in modalità “ibrida”, ma ci saranno anche una serie di attività collaterali, come un ciclo di seminari che spazieranno dalle tecniche tradizionali legate al disegno e all’illustrazione, alle nuove tecnologie, passando per argomenti teorici e giuridici legati al mondo dell’editoria.

Una delle novità già annunciate è la prestigiosa collaborazione tra Grafite e BeccoGiallo Editore, che hanno pensato ad un percorso didattico, rivolto principalmente agli allievi del terzo anno del Corso di Fumetto ma aperto anche agli esterni, specifico per il graphic journalism genere in rapida ascesa e codificato secondo precise competenze tecniche e editoriali.

Sempre nella diretta giovedì 11 giungo, durante la quale è possibile interagire con i docenti, sarà presentata un’iniziativa, unica nel suo genere, “Un Aperitivo con l’Editor”, che risponde ad una precisa esigenza di mercato: l’incontro fra editore ed autore per creare possibilità di collaborazione.

In un periodo caratterizzato dall’assenza delle fiere di settore, Grafite ha pensato ad una serie d’incontri a distanza nei quali sarà possibile interfacciarsi con alcuni editor di rinomate realtà editoriali, locali e nazionali, per colloqui di gruppo e individuali, studiati per ottenere un riscontro didattico e professionale concreto simulando l’”Area Pro” della fiera di settore ma senza la sua tipica frenesia.

Tra gli Editor con cui sarà possibile interagire c’è anche la BAO Publishing, leader nelle librerie generaliste italiane, pubblica circa sessanta titoli a fumetti l’anno, tra i quali c’è il popolarissimo Zerocalcare.

E’ possibile seguire la scuola Grafite consultando il sito www.grafitefumetto.it o la pagina facebook.com/Grafite.Grafica.e.Fumetto.

 

Steinberger, storia della chitarra più nerd di sempre
Steinberger, storia della chitarra più nerd di sempre
Steinberger, storia della chitarra più nerd di sempre
Steinberger, storia della chitarra più nerd di sempre

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.