GUIDE

10 cose da sapere su Animali Fantastici: I Segreti di Silente, il nuovo film del Wizarding World

1 mese fa

8 minuti

Oggi vi presentiamo le 10 cose da sapere su Animali Fantastici: I Segreti di Silente, il film Warner Bros. appena arrivato nelle sale cinematografiche e che ci riporta nel Mondo Magico di Harry Potter creato da J.K. Rowling.
Visto il tempo intercorso dal precedente capitolo della saga e le varie traversie che l’hanno coinvolta c’è la possibilità che siate un po’ confusi dal suo collocamento rispetto agli altri film del Wizarding World e sui suoi temi… e dunque potreste trovare utile la nostra guida con le 10 cose da sapere su Animali Fantastici: I Segreti di Silente.
Di che parla? Chi sono i protagonisti? Che rapporto ha con i precedenti film ambientati in questo universo narrativo? Vi raccontiamo tutto quel che dovete sapere, senza spoilerarvi nulla che non sia contenuto nel materiale promozionale o non sia di dominio pubblico. Per il resto, buon divertimento e buona visione!

Cos’è Animali Fantastici: I Segreti di Silente

Animali Fantastici: I Segreti di Silente è il terzo capitolo della saga Animali Fantastici, dopo Animali fantastici e dove trovarli (2016) e Animali fantastici – I crimini di Grindelwald (2018) e cronologicamente è un prequel della saga di Harry Potter, ambientata circa settant’anni dopo.
La storia della saga vede Newt Scamander, eccentrico avventuriero e magizoologo, ritrovarsi a fronteggiare suo malgrado l’ascesa di uno dei più grandi maghi oscuri della storia, Gellert Grindlewald, aiutato da improbabili alleati, tra cui un giovane Albus Silente, futuro preside di Hogwarts, la prestigiosa scuola britannica di magia e stregoneria.

In Animali Fantastici: I Segreti di Silente, Albus Silente sa che il potente mago oscuro Gellert Grindelwald si sta attivando per prendere il controllo del Mondo Magico. Impossibilitato a fermarlo da solo, affida al magizoologo Newt Scamander il comando di una intrepida squadra di maghi, streghe e… un coraggioso panettiere babbano incaricati di una pericolosa missione, nella quale incontreranno vecchie e nuove creature magiche e si scontreranno con la crescente legione di seguaci di Grindelwald. Ma con una posta in gioco così alta, quanto a lungo potrà Silente restare ai margini?

Un diverso approccio al Wizarding World

Sappiamo che i film di Harry Potter sono generalmente molto amati ma, per certi aspetti, anche osteggiati dai fan dei romanzi originali, per via di alcune mancanze o cambiamenti rispetto alle storie originali dei libri. Per la nuova saga di Animali Fantastici, l’idea geniale è stata quella di non partire da qualcosa di preesistente ma da sceneggiature originali, create a partire dai soggetti della stessa J.K. Rowling: così, senza storie pregresse con cui confrontarle, le storie dei nuovi film sarebbero state giudicate per se stesse, e non sulla natura di un confronto nato da un adattamento più o meno fedele e funzionale.

Animali Fantastici e Dove Trovarli

Il progetto di questo prequel parte dall’idea, molto funzionale su carta, di raccontare un prequel alle vicende di Harry Potter mostrando le avventure di Newt Scamander confluite poi nella scrittura del tomo di magizoologia “Animali Fantastici e Dove Trovarli”, universalmente noto come testo didattico nel mondo magico. Libro che, sebbene non enciclopedico come si potrebbe pensare, “esiste” davvero, in quanto redatto da J.K. Rowling nell’ormai lontano 2001 con intenti di beneficenza dai profitti.
Quel che inizialmente doveva essere un pretesto per vedere una sorta di Pokémon in versione magica pieno di citazioni, riferimenti strizzate d’occhio per i fan è diventato presto una vera e propria nuova saga che, in sostanza, vede comunque centrale la figura di Albus Silente, per certi versi ancor più che in quella di Harry Potter.
Una delle critiche più comuni a questa serie di film è che, per essere una serie che porta nel titolo la promessa di mostrare creature mitiche a bizzeffe, esse sono null’altro che un intermezzo qua e là per qualche bella scena, ma assolutamente secondarie: ebbene, per questo terzo film si è cercato (senza comunque sovvertire un equilibrio ormai consolidato) di dare più spazio alle creature magiche, come si può vedere già dai trailer.

Un progetto dalla realizzazione travagliata

Nonostante le premesse iniziali di una schedule piuttosto ferrea per la produzione dell’intera saga, sono andate storte diverse cose, come vi spiegheremo più nel dettaglio nei paragrafi successivi.
Ad ogni modo, il film ha subito un ritardo di due anni sulla tabella di marcia, tra riscritture del copione, dipartita “forzata” di Johnny Depp dal cast e scoppio della pandemia, che ha rallentato e addirittura fermato a più riprese la produzione.

Amici e nemici

Newt Scamander è, di fatto, il protagonista della saga e del film, anche se Albus SIlente è il motore “buono” della trama, opposto a quello “cattivo”, ovvero Gellert Grindelwald, intenzionato a fondare un ordine nuovo nel mondo, con i maghi più potenti a governarlo. Credence Barebone è un tormentato Oscuriale dagli immensi poteri, conteso dalla due fazioni.
Newt può contare sull’aiuto di alcuni alleati, come il suo ormai grande amico babbano Jacob Kowalski, il fratello auror Theseus e due potenti incantatori, la strega americana Lally Hicks e il mago Yusuf Kama.

 

Il cast

animali-fantastici-i-segreti-di-silente-recensione

Il film presenta un cast che mantiene saldi i suoi interpreti principali (ad eccezione di Johnny Depp e a un paio di figure tornate nell’ombra rispetto ai primi due film) con alcune interessanti new entry.
Il cast è guidato dal premio Oscar Eddie Redmayne (Newt Scamander) e il due volte candidato all’Oscar Jude Law (Albus Silente), con in più Ezra Miller (Credence), Dan Fogler (Jacob), Alison Sudol (Queenie), Callum Turner (Theseus), Jessica Williams (Lally), Katherine Waterston (Tina) e Mads Mikkelsen (Grindelwald).

I due volti di Grindelwald

animali fantastici 3

In questo capitolo, Grindelwald è interpretato da Mads Mikkelsen, attore danese che ha restituito una performance generalmente molto apprezzata da pubblico e critica; tuttavia, nei primi due film, quel ruolo è stato di Johnny Depp, un attore molto distante da lui, sotto molti punti di vista. Il cambio si è reso “necessario” in seguito ai problemi legali e di immagine seguiti alla causa di divorzio di Depp con Amber Heard, che lo hanno allontanato dal set nonostante avesse appena cominciato a girare. Potete approfondire la questione nei nostri articoli in merito.

Il regista

Il regista del film è l’ormai “abituale” David Yates, al suo settimo film della saga. Oltre che tutti e tre gli “Animali fantastici”, difatti, ha diretto anche gli ultimi quattro film di Harry Potter. Se vi state domandando cos’altro possiate aver visto di suo, in realtà oltre al ben poco noto The Legend of Tarzan del 2016 ha diretto solo qualche episodio di alcune serie tv e il film in costume (inedito nel nostro paese) The Tichborne Claimant.

Cosa bisogna aver visto prima de I Segreti di Silente

Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald

Avventurarsi al cinema senza conoscere minimamente il Mondo Magico rischia di non farvi godere granché il film, trattandosi del terzo di questa serie e del decimo dell’epopea del Mondo Magico; sicuramente vi consigliamo di visionare, preventivamente, Animali fantastici e dove trovarli e Animali fantastici – I crimini di Grindelwald. La saga di Harry Potter, essendo cronologicamente posteriore, non è necessaria per comprendere gli avvenimenti, anche se chiaramente vi dà basi molto più solide sull’ambientazione.

Il futuro

animali fantastici

La saga cinematografica di Animali Fantastici era stata inizialmente pensata come una trilogia: tuttavia, dato l’hype successivo all’annuncio del primo film, Warner Bros. e J.K. Rowling annunciarono che i film sarebbero diventati ben cinque, con uscita a cadenza biennale.
Il piano, ad ogni modo, è andato presto a sfaldarsi: quest’anno, dopo tutta una serie di rinvii e problematiche, esce finalmente il terzo film, ma dovremmo in realtà essere già al quarto, con il quinto (e conclusivo) atteso per il 2024. Naturalmente non è così e, in realtà, il quarto episodio non è ancora stato confermato e, a quanto pare, non c’è ancora neanche una vera bozza di sceneggiatura, cosa che starebbe ad indicare che, in caso, per un nuovo, quarto film dovremmo aspettare come minimo la fine del 2024, a livello di tempi tecnici.
Se il quarto film si farà o meno (magari back-to-back col quinto, per abbattere i costi?) dipenderà da come si piazzerà questo terzo film sul mercato. Attualmente, nonostante un gradimento di pubblico e critica migliore rispetto ai primi due film e responsi al botteghino molto buoni per questo periodo pandemico che ha azzoppato le gambe a molte grandi produzioni, il risultato non è comunque lusinghiero a livello di incassi. Il fatto che la macrotrama non sembri portare a sviluppi particolarmente interessanti per il pubblico e la parziale pubblicità negativa che le vicende personali di Johnny Depp (vedi sopra), Ezra Miller (più volte coinvolto in imbarazzanti situazioni di ordine pubblico) e dell’autrice J.K. Rowling fanno andare col piede di piombo WB, che chiaramente non è intenzionata a realizzare film fallimentari su quella che è stata letteralmente una gallina dalle uova d’oro… anche se un po’ spiumata ultimamente, perlomeno su questo versante. Un quinto film, poi, al momento sembra assai lontano.

Animali Fantastici: I Segreti di Silente è al cinema dal 13 aprile, distribuito da Warner Bros. Pictures.

Leggi la recensione del film:

Zack Snyder: 10 (e più) suoi film che probabilmente non vedremo mai
Zack Snyder: 10 (e più) suoi film che probabilmente non vedremo mai
Le migliori 10 serie TV Sky Original da non perdere
Le migliori 10 serie TV Sky Original da non perdere
Come costruirsi l'Orologio della Famiglia Weasley, funzionante!
Come costruirsi l'Orologio della Famiglia Weasley, funzionante!
Come costruirsi l'Orologio della Famiglia Weasley, funzionante!
Come costruirsi l'Orologio della Famiglia Weasley, funzionante!