No Green Pass, indagato il “sobillatore social” Zeno Molgora. Gestiva un canale Telegram da 32mila iscritti

414
1 settimana fa

Indagato Zeno Molgora, accusato di essere il ‘sobillatore social’ della galassia NoVax e No Green Pass italiana. A soli 28 anni gestiva una rete di chat Telegram da oltre 32 mila iscritti. Di lui se ne era interessato il pm antiterrorismo Alberto Nobili e ora è indagato per istigazione a delinquere aggravata dal mezzo telematico.

Zero Molgora viene definito dalle forze dell’ordine come un «punto di riferimento per i No vax». Ruolo che si sarebbe ritagliato grazie ad un «malizioso e ingannevole uso dei social network».

Suoi sono due dei più prolifici e agguerriti canali contro il Green Pass dell’internet italiano.

La sua figura ha dal principio assunto rilievo strategico nella campagna di protesta contro le misure di contenimento della pandemia quale amministratore della chat Telegram “No Green-pass! Adesso Basta! Movimento italiano” e del gruppo Facebook “No Green Pass Adesso Basta!! Parte 2

Ma Zeno non si fermava alle chiacchiere online. È stato uno degli organizzatori di alcune delle proteste più partecipate degli ultimi mesi. In questi giorni programmava una manifestazione internazionale, non più in Italia ma in Svizzera.

Da settembre, dopo aver preso un Daspo urbano, non si faceva più vedere alle manifestazioni. «Era un fondamentale punto di riferimento per i No vax», continua la polizia. Il corteo di Piazza Fontana lo ha organizzato lui.

Ma si sospettano anche illeciti più gravi. Nell’ambito delle indagini su Telegram la polizia ha rintracciato diversi file, con oltre 1.000 Green Pass abusivi, condivisi prolificamente da Molgora. Ora la polizia indaga per risalire all’origine dei certificati, forse rubati e usati per aggirare i controlli impunitamente.

Così, all’istigazione a delinquere si affianca anche l’ipotesi di ricettazione. Per quest’ultima fattispecie di reato sono indagate anche altre due persone.

Nel frattempo, ad una prima perquisizione, la polizia ha sequestrato preventivamente un’accetta e alcuni coltelli — che tuttavia non è detto fossero detenuti illegalmente o con l’obiettivo di essere usati per azioni violente. Molgora aveva anche una regolare licenza per il porto d’armi ad uso sportivo.

 

 

Facebook ha smantellato una rete di troll NoVax: attacchi coordinati (ed efficaci) contro politici e medici
Facebook ha smantellato una rete di troll NoVax: attacchi coordinati (ed efficaci) contro politici e medici
Telegram e le prime pubblicità: arrivano i messaggi sponsorizzati, ecco come funzionano
Telegram e le prime pubblicità: arrivano i messaggi sponsorizzati, ecco come funzionano
Android Auto 7.1: Google prova a sistemare i problemi con Telegram
Android Auto 7.1: Google prova a sistemare i problemi con Telegram
Perquisizioni a casa dei NoVax, la Polizia interviene contro 17 membri del gruppo Telegram 'Stop Dittatura'
Perquisizioni a casa dei NoVax, la Polizia interviene contro 17 membri del gruppo Telegram 'Stop Dittatura'
Telegram introdurrà dei piani per rimuovere le pubblicità
Telegram introdurrà dei piani per rimuovere le pubblicità
Telegram raggiunge quota 1 miliardo di download
Telegram raggiunge quota 1 miliardo di download
Telegram si aggiorna, arriva la registrazione delle dirette
Telegram si aggiorna, arriva la registrazione delle dirette