GUIDE

I migliori tablet del 2020/2021

7 mesi fa

12 minuti

Lega Nerd ha selezionato i migliori tablet del 2020/2021, con un occhio di riguardo alle diverse fasce di mercato e spaziando tra Android e iOS. Ecco tutti i nostri consigli.

Scegliere tra i migliori tablet in commercio può essere un’esperienza disorientante. Ogni brand ha i suoi punti di forza e qualche debolezza, mentre il mercato ha preso in prestito da quello degli smartphone la tendenza di unire sotto lo stesso branding device dalle caratteristiche (e dal prezzo) molto diverse. Lega Nerd vi viene in soccorso con una guida ai migliori tablet Android e iOS presenti sul mercato. Prima di entrare nel merito della nostra selezione, facciamo una piccola premessa.

Per stilare questa lista abbiamo deciso di prendere in considerazioni i migliori tablet presenti sul mercato a febbraio del 2021, con un occhio di riguardo anche per la fascia media ed entry-level del mercato. Non tutti i prodotti sono necessariamente recenti, abbiamo deciso di includere anche alcuni tablet che, seppur usciti nel 2019, rimangono comunque delle ottime scelte offrendo buone specifiche ad un prezzo interessante. Anche per questo motivo, non eravamo interessati a mettere in ordine di ‘gradimento’ i diversi prodotti. A fronte di differenze minime e difficilmente quantificabili, o addirittura a target ed esperienze d’uso radicalmente incomparabili, fare una vera e propria classifica rischiava di essere un esercizio effimero e poco utile al lettore.

La maggior parte dei device nella lista sono usciti sul mercato tra luglio ed ottobre del 2020. Il 2021 è appena iniziato e le novità sono ancora poche. Il nostro consiglio è quello di continuare a seguire Lega Nerd per rimanere aggiornati con le principali novità che il mercato dei tablet ha in serbo per quest’anno.

Con questo in mente, rompiamo ogni indugio e andiamo subito a vedere nei dettagli i migliori tablet 2020/2021.

 

Samsung Galaxy Tab S7 e Galaxy Tab S7+, i migliori tablet Android sul mercato

Iniziamo la nostra lista con un tablet Android. Anzi, con IL tablet Android di questa stagione. Il Samsung Galaxy Tab S7+ conquista immediatamente con il suo schermo superbo: un SuperAMOLED 12,4″ (2.800 x 1.752 pixel) con refresh rate da 120Hz, 420 cd/m² e 287 ppi. Il cuore del device è il nuovo Qualcomm Snapdragon 865+ che, in entrambi i modelli, viene affiancato da 6GB di RAM. Si può anche optare, sia su S7 che su S7+, per il modello con connettività 5G.

Per essere chiari: non esiste un prodotto Android sul mercato che offra di meglio. È il non plus ultra di quanto possa offrire in questo momento il settore. Con l’S7+ bisogna avvicinarsi al gradino dei 1.000€, se si opta per il Galaxy S7 vanno fatte alcune rinunce: lo schermo diventa un LCD LTPS da 11 pollici (2.560 x 1.600 pixel) sempre con refresh rate da 120Hz, mentre la batteria scende a 7.040 mAh rispetto ai 10.070mAh del Plus. Sull’S7 si perde anche il lettore delle impronte touch integrato nello schermo. Per il resto, parliamo di due prodotti superlativi. Chi li ha provati ne parla con toni estremamente positivi. Non potevamo che partire da qui.

Entrambi danno pieno supporto a Samsung DeX, l’interfaccia desktop del produttore coreano. Attivandolo, l’esperienza d’uso diventa simile a quella di un laptop.

Su Amazon il Samsung Galaxy Tab S7 parte da 629€ per il modello WiFi, mentre per il Samsung Galaxy Tab S7+ bisogna salire a 935,67€. È possibile dividere l’importo in 5 rate: ad esempio per l’S7 si paga 125,95€/mese. In entrambi i casi, il tablet viene venduto assieme alla S-Pen di Samsung. Si attacca magneticamente al tablet e si ricarica ad induzione.

 

iPad Pro (4th gen) 12,9 e 11 pollici, la migliore scelta per i professionisti

Dall’altra parte della barricata, lato iOS, troviamo l’iPad Pro di quarta generazione. Una scelta estremamente solida – e per certi versi ancora senza veri concorrenti – per chi cerca un ecosistema di lavoro paragonabile a quella di un laptop ad alte prestazioni. Il chip è l’A12Z, le prime analisi hanno sottolineato fondamentalmente una parità di prestazioni con l’A12X della precedente generazione. Ma poco importa: parliamo di un SoC octa-core dall’enorme potenza.

Il punto di forza? Il meraviglioso display: un Liquid Retina edge‑to‑edge con TrueTone e refresh rate variabile di 120Hz. Il modello da 11 pollici ha una risoluzione di 2732×2048 pixel e densità di 264ppi. La vera novità introdotta con la quarta generazione, ad ogni modo, riguarda il comparto fotografico. Parliamo di un modulo con doppia fotocamera (ultra-grandangolo da 10MP e grandangolo da 12MP) affiancato dal sensore LiDAR. Vi serve su un tablet? Forse non per le foto, ma non lo trovate su nessun altro tablet.

L’iPad Pro dà il meglio di sé con i suoi accessori. È pensato per essere usato con la nuova Magic Keyboard con trackpad integrato (339€ sullo store della Apple). Non manca nemmeno il supporto alla nuova Apple Pencil mentre, sempre lato uso professionale, l’uscita USB-C (e non lightning) permette di collegare il tablet ad un monitor esterno con una risoluzione ad una risoluzione fino ai 5K.

Su Amazon si parte da 865€ per l’iPad Pro 11’’ (WiFi, 128GB), mentre si sale a 1.289€ per il modello da 12.8 pollici.

 

 

iPad Air 2020, la soluzione migliore per la maggior parte dei lettori

Il nuovo iPad Air è probabilmente è la scelta migliore per chi cerca un ottimo tablet senza scivolare pericolosamente verso la soglia dei 1000€. È stato presentato a settembre del 2020, e oltre ad un importante lavoro di re-design (che lo avvicina di più ai nuovi stilemi della linea Pro) introduce il SoC A14 Bionic a 6 Core — a prescindere dalla numerazione più alta, ovviamente siamo ancora su un campo da gioco molto diverso da quello dell’A12Z.

Lo schermo è un Liquid Retina TrueTone (lcd led) da 10,9 pollici con risoluzione di 2360×1640 pixel a 264 ppi e una luminosità massima di 500 nit. Tra le caratteristiche da sottolineare: il nuovo tasto accensione con touch-id, si possono abbinare due dita in modo da facilitare lo sblocco a prescindere da come si sta tenendo il device. La videocamera principale ha un grandangolo da 12 megapixel e può registrare video in 4K.

La distanza rispetto alla linea Pro si fa davvero più sottile. Il nuovo iPad Air 2020 supporta Magic Keyboard e Apple Pencil 2. Se vi serve per prendere appunti all’università o per alcune applicazioni professionali, potrebbe essere una valida alternativa ai laptop. Su Amazon si parte da 641€ per il modello Wi-Fi da 64GB. Se si vuole LTE bisogna invece salire a 772€.

 

 

iPad 2020, qualche compromesso per chi vuole iOS e sa accontentarsi

Ci manteniamo in casa Apple e passiamo quindi al nuovo iPad, anche questo è stato rinnovato a settembre del 2020 ma le novità – anche sotto il profilo del design – sono praticamente nulle. Cupertino – saggiamente – ha mantenuto un importante distanza in termini di specifiche e feature rispetto alle linee Air e Pro. Capiamoci fin da subito: il gap di vede già nel prezzo, e questo è un bene. Non abbiamo, infatti, il minimo dubbio che moltissimi dei nostri lettori non siano alla ricerca del meglio del meglio delle prestazioni ma vogliano semplicemente un tablet con iOS che adempia con la massima dignità alle funzioni base della quotidianità: dalla visione di un film su Netflix alla navigazione su internet.

Niente Face ID, per lo sblocco biometrico troviamo solo il Touch ID. Il display è un Retina da 10,2 pollici, mentre il SoC rimane l’A12 Bionic. Su Amazon si parte da 365€ per il modello da 32 GB (!) con sola connettività WiFi.

 

Samsung Galaxy Tab S6 Lite, un’ottima soluzione per gli studenti e per chi guarda al prezzo

Se si cerca un tablet per prendere appunti durante le lezioni e con prestazioni sufficientemente solide per gestire la quotidianità con la massima soddisfazione, guardando ad Android bisogna di nuovo tornare da Samsung. Il Samsung Galaxy Tab S6 Lite è un ottimo tablet di fascia media e i siti specializzati ne hanno sempre parlato bene.

Il SoC è un Exynos 9611 affiancato da 4Gb di Ram, mentre il pannello da 10.4″ offre una risoluzione da 1200 x 2000. Trai suoi punti di forza? È maneggevole e leggero: appena 467 grammi. Su Amazon si parte da 349€ per il modello WiFi da 64GB.

 

iPad Mini 2019, non ha praticamente competitor ma è una buona idea?

C’erano una volta le taglie piccole. Fino a pochi anni fa, era difficile perdersi nel catalogo dei principali produttori senza imbattersi in almeno un tablet da meno di 8 pollici. Spesso questa categoria veniva utilizzata anche per un minimo di sperimentazione: ve lo ricordate l’Nvidia Shield? Oggi chi cerca un prodotto dalle misure compatte deve rassegnarsi: se non si vuole rinunciare ad ottime prestazioni e caratteristiche da primo della classe, bisogna rivolgersi ad Apple e al suo iPad Mini.

L’iPad Mini ha un Display Retina da 7,9″ con tecnologia True Tone, pesa appena 300 grammi. Apple promette un’autonomia di 10 ore d’utilizzo continuo con una singola carica. Tra i suoi pro? L’iPad Mini è compatibile con l’Apple Pencil (1st gen). Il modulo fotografico è a singola fotocamera da 8MP con la possibilità di registrare video in HD. Non esattamente il meglio offerto dal settore, ma non vi serve un tablet per fare le foto. Lo sappiamo noi e lo sapete anche voi.

Il chip è l’A12 Bionic e qua bisogna forse iniziare a fare un minimo di attenzione: il nuovo iPad Air 2020, come scrivevamo sopra, ha raggiunto l’A14 Bionic. Il gap inizia a sentirsi.

L’iPad Mini (5th gen) è stato presentato a marzo del 2019, nel frattempo Apple ha aggiornato per intero il catalogo della linea iPad. Da diversi mesi l’iPad Mini è uno dei principali indiziati per un importante rinnovo, eppure non è per nulla detto che un nuovo device possa uscire nell’immediato (anzi). Prima del modello del 2019 l’ultimo Mini risaliva addirittura al 2015. Ci sono voluti ben quattro anni. Nel frattempo per processore e design la distanza tra il Mini 5 e i fratelli più grandi inizia a sentirsi. Di rumor importanti non se ne vedono in vista, quindi sia che si voglia procedere con l’acquisto, sia che si voglia aspettare, è necessario fare un piccolo atto di fede che potrebbe non essere ripagato nel modo sperato.

Detto ciò, se cercate un tablet di queste dimensioni, siete affezionati all’ecosistema iOS e non vi può interessare minimamente se nei prossimi 6 mesi Apple presenterà un nuovo modello, beh, niente da dire. Procedete pure con l’acquisto.

L’iPad Mini 2019 è disponibile su Amazon ad un prezzo di partenza di 459€ per la versione WiFi da 64GB, è disponibile anche nella versione LTE e negli altri tagli di memoria. Anche in questo caso è possibile dividere la spesa in 5 rate da 91,80€.

 

Huawei MatePad Pro, un buon tablet senza le app di Google

Arriviamo quindi all’offerta di Huawei. Che dire dell’Huawei MatePad Pro? È un signor tablet di fascia media, ma purtroppo è penalizzato dalla guerra tra il brand e il Governo americano. Insomma, non ha i servizi di Google e non per scelta del colosso cinese. L’OS è una versione di Android Open Source personalizzato da Huawei (l’ottimizzazione non è piaciuta proprio a tutti, va detto). Il SoC è il Kirin 990 (ottimo) affiancato da 6GB di RAM e uno storage da 128GB.

Il display è da 10,8 pollici ma le cornici sono davvero minimali. Lo schermo è interrotto esclusivamente dalla fotocamera frontale a ‘foro’. Può non piacere, ma è davvero questioni di gusti. Lato software, il MatePad Pro offre un pacchetto di feature piuttosto accattivanti. C’è la modalità desktop, per usarlo come un pc e collegarlo ad esempio ad uno schermo da ufficio, e anche un’ottima gamma di possibilità per il multi-tasking

Se potete fare a meno dei servizi di Google integrati di default – posto che si può recuperare tutto o quasi usando terze parti – il MatePad Pro è un tablet assolutamente da prendere in considerazione. Su Amazon si parte da 499,99€ per il modello WiFi da 128 GB.

 

Samsung Galaxy Tab A7, per chi vuole stare attorno ai 200€

Arriviamo quindi nella fascia più bassa del mercato con il Samsung Galaxy Tab A7: un tablet economico ma capace di adempiere alle principali funzioni della quotidianità. Certo, bisogna accettare dei compromessi, ma per il suo prezzo stiamo parlando di un prodotto capace.

Lo schermo è da 10,4” (1200 x 2000) mentre il SoC è lo Snapdragon 662 Qualcomm. Ottime le dimensioni generali e in particolare lo spessore: appena 7mm, è uno dei più sottili sul mercato.

Chi lo ha provato, pur sottolineando tutti i limiti dell’hardware, parla di un prodotto solido per chi non è interessato a particolari fronzoli ma cerca un prodotto economico che non nasconda brutte sorprese. Su Amazon si parte da 187€ per il modello da 32GB con WiFi, mentre per la versione con connettività LTE si sale a 227,82€.

 

Fire HD 8, un tablet sotto i 100€ ma che fatica!

Chiudiamo questa lista dei migliori tablet con l’offerta di Amazon. La linea di tablet Fire ad oggi non si è mai distinta granché per fare bene o meglio ciò che offrono i principali brand concorrenti. Eppure sul fronte del prezzo non c’è davvero nulla da dire. Il Fire HD 8 è un tablet con molti limiti – alcuni piuttosto impegnativi da perdonare -, ma ha dalla sua dimensioni compatte, una buona maneggevolezza e un feeling che ricorda molto i Kindle.

Se per qualsiasi motivo vi serve uno schermo in più per la navigazione e non avete intenzione di spendere più di 100€, allora forse il Fire HD 8 potrebbe fare al caso vostro. Su Amazon si parte da 99€ per il modello WiFi da 32Gb con pubblicità attive. Sì, avete letto bene: ci sono dei banner pubblicitari nella schermata di blocco.

Il software è una versione custom di Android curata da Amazon ma senza i servizi di Google. Chi lo ha provato ne ha tendenzialmente parlato molto male, sottolineando la poca reattività del software e un angolo di visuale piuttosto deludente. Perché è finito comunque in questa lista? Per questo prezzo c’è davvero molto poco e quello che c’è potrebbe non sempre essere facile da rimediare in Italia.

Amazon Fire HD 10: il nuovo tablet arriva in Italia, si parte da 149€
Amazon Fire HD 10: il nuovo tablet arriva in Italia, si parte da 149€
Cosa sono i Non-Fungible Token, i crypto-collezionabili da migliaia di euro
Cosa sono i Non-Fungible Token, i crypto-collezionabili da migliaia di euro
Google Chrome, modalità desktop in arrivo sui tablet Android?
Google Chrome, modalità desktop in arrivo sui tablet Android?
Apple Vs. Facebook, cronaca di uno scontro annunciato
Apple Vs. Facebook, cronaca di uno scontro annunciato
Dogecoin, breve storia di una criptovaluta nata per scherzo
Dogecoin, breve storia di una criptovaluta nata per scherzo
Il mondo Tech è preso in ostaggio dalla mancanza di microchip
Il mondo Tech è preso in ostaggio dalla mancanza di microchip
Gli hacker che hanno preso il controllo di Twitter erano dei ragazzini, ci è andata di lusso
Gli hacker che hanno preso il controllo di Twitter erano dei ragazzini, ci è andata di lusso