Google Stadia chiude lo studio di sviluppo interno: in futuro solo titoli terze parti

10 mesi fa

Google Stadia tira i remi in barca a poco più di un anno dal suo lancio. BigG ha infatti deciso di chiudere lo studio di sviluppo interno che si occupava di sviluppare videogiochi per la piattaforma di cloud gaming.

Il colosso tech ha annunciato la chiusura nella giornata di ieri, 1 febbraio, e così – senza un suo team interno ad occuparsi di titoli ad hoc – Google Stadia si baserà esclusivamente su videogiochi realizzati da altre editori, quindi, come si dice in gergo, “di terze parti”.

Ricordiamo che Google Stadia è stato lanciato nel novembre del 2019 insieme ad un team di sviluppo interno che avrebbe appunto dovuto sviluppare videogiochi ad hoc per la piattaforma di streaming.

Tuttavia Google ne ha deciso la chiusura, a poco più di un anno dalla nascita, a causa degli alti costi necessari allo sviluppo di titoli importanti.

Creare i migliori giochi dall’inizio alla fine richiede molti anni e un investimento significativo, e il costo sta aumentando in modo esponenziale – ha detto in un post sul blog Phil Harrison, vice presidente e direttore generale di Google Stadia

Harrison ha anche affermato che Jade Raymond, capo di Stadia Games and Entertainment di Google, lascerà l’azienda per perseguire altre opportunità.

Ma nonostante tutto, Google Stadia ha registrato un aumento degli utenti l’anno scorso dopo che il gigante della tecnologia ha regalato due mesi di accesso gratuito alla versione premium del servizio durante il lockdown di primavera.

 

Amazon Luna: disponibile la prova gratuita in USA, senza invito
Amazon Luna: disponibile la prova gratuita in USA, senza invito
Google Stadia denunciata per pubblicità ingannevole
Google Stadia denunciata per pubblicità ingannevole
Cyberpunk 2077 su Stadia: tutti i dettagli su come funziona e come gira
Cyberpunk 2077 su Stadia: tutti i dettagli su come funziona e come gira
GeForce Now, il cloud gaming di Nvidia sbarca su Chromebook
GeForce Now, il cloud gaming di Nvidia sbarca su Chromebook
GeForce Now, il cloud gaming di Nvidia sbarca su Chromebook
GeForce Now, il cloud gaming di Nvidia sbarca su Chromebook