Twitch: terzo ban per la popolare VTuber CodeMiko

2
22 Gennaio

codemiko

La popolarità di Twitch tra i giovani (e non) è costantemente in aumento, così come la vigilanza da parte del neo colosso: stavolta a farne le spese è CodeMiko.

CodeMiko è uno dei fenomeni più recenti e interessanti di Twitch: una Virtual Streamer che ha conquistato il suo pubblico con un curioso mix di sfrontatezza e tecnologia.

La tecnologia deriva dal fatto che la sua presenza in rete è a tutti gli effetti un avatar della sua creatrice, dal nome in codice The Technician, e un avatar straordinariamente avanzato.

Molti VTuber sono semplicemente pupazzi in 2D o 3D con animazioni limitate, a volte pilotate tramite fotocamera e sensore di movimento. CodeMiko, invece, è modellata con l’eccellente motore grafico Unreal Engine (quello utilizzato per Final Fantasy VII Remake, per intenderci) e animata in motion capture tramite una tuta Xsens ricca di sensori di movimento in grado di cogliere i movimenti dell’artista che la interpreta e riportarli in video, esagerandoli alla bisogna, seguendo le richieste in diretta dei follower.

 

 

Difatti, più che lo stream di giochi, quel che attira i suoi fan è la costante, assolutamente fuori dalle righe, interazione con la sua utenza, che arriva a far fare alla streamer cose che, chiaramente, il suo alter ego non potrebbe mai fare, come modificarle le proporzioni del corpo, farle esplodere la testa in modo cartoonesco o cambiarla d’abito.

 

 

Tutto ciò ha contribuito a renderla estremamente popolare, con più di 200.000 follower su Twitch e, quindi, potenzialmente di gran successo economico.

Naturalmente, per la natura molto sopra le righe dei suoi show, CodeMiko ha rischiato più volte il ban, conquistandosene due di seguito già a settembre, schivando il ban permanente di un terzo avviso volando più basso per qualche giorno, e poi risalendo la china in un’escalation culminata in questo nuovo ban di durata e dalle motivazioni non note, ma che non le fanno rischiare il ban definitivo essendo passati mesi dai precedenti.

 

 

C’è chi dice sia stata la prima vittima eccellente del nuovo ban dei termini proibiti (vedi sotto) che è appena scattato e di cui lei sarebbe un esempio “preventivo” eccellente (il ban è arrivato poco prima dell’effettiva messa in opera del provvedimento generale) ma Miko stessa ha smentito la cosa su Twitter, senza però specificare altro.

Leggi anche:

Quali saranno i prossimi passi di Twitch nel regolare le attività sui suoi, seguitissimi, canali?

Aree Tematiche
Entertainment News Programmazione Software Tecnologie Youtube
Tag
venerdì 22 Gennaio 2021 - 17:33
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd