No Time to Die e altri blockbuster: il rinvio è quasi una certezza

3 mesi fa

no time to die

La situazione legata al coronavirus non sta migliorando a una velocità tale secondo cui No Time to Die e altri blockbuster possano mantenere la loro data d’uscita.

Quando l’anno scorso MGM cambiò la data d’uscita di No Time to Die da Aprile a Novembre ci fu anche chi pensò che fosse una mossa troppo pessimistica, ma da allora non solo praticamente tutti i grandi film sono stati rinviati, ma lo stesso venticinquesimo film di James Bond ha dovuto essere nuovamente rimandato ad Aprile 2021, ed ora rischia di slittare ancora.

La situazione legata al coronavirus infatti, per quanto lasci intravedere la luce in fondo al tunnel con l’arrivo del vaccino, non sta migliorando a una velocità tale che nei prossimi mesi si possa ipotizzare di ritornare a una quasi “normalità”. Di sicuro non sarà così il 2 Aprile, data d’uscita prevista per il film in questione.

Ma non sarebbe solo No Time to Die a rischio rinvio, quanto l’intero parco titoli in uscita tra questi giorni e Top Gun: Maverick (inizio di Luglio) che, secondo alcuni analisti, potrebbero slittare per evitare il flop ai botteghini. E in questo gruppo ci sono nomi come A Quiet Place 2 di Paramount, Black Widow di Disney e Fast & Furious 9 di Universal, tutti film potenziali campioni di incassi, che avrebbero dovuto debuttare già nel 2020.

Così come Venom, Top Gun e il nuovo dei Minion, tutti che rischiano di essere rimandati verso la fine del 2021 o addirittura all’inizio del 2022, se il calendario dovesse rivelarsi troppo affollato.

Stando a Eric Handler, analista di MKM Partners, nel primo trimestre di quest’anno ci sarà un calo negli incassi del 90% rispetto alla stessa finestra dell’anno scorso (praticamente l’unica in cui i cinema erano ancora aperti). La situazione migliorerà nel secondo trimestre, ma i film potrebbero guadagnare al massimo tra il 30 e il 40% rispetto a un’uscita in tempi “normali”.

Dopo il secondo trimestre dipenderà dalla situazione legata ai vaccini. Insomma, il 2021 rischia davvero di essere una copia del 2020 in quanto ai rinvii, soprattutto nella prima metà dell’anno.

 

No Time to Die: il brano di Billie Eilish vince il Grammy Awards
No Time to Die: il brano di Billie Eilish vince il Grammy Awards
Sam Heughan torna a parlare del ruolo di James Bond
Sam Heughan torna a parlare del ruolo di James Bond
No Time To Die: il nuovo poster conferma la data di uscita a ottobre 2021
No Time To Die: il nuovo poster conferma la data di uscita a ottobre 2021
No Time To Die: la data di uscita è fissata per il 30 settembre in Italia
No Time To Die: la data di uscita è fissata per il 30 settembre in Italia
007 No Time to Die: vanno rigirate tutte le scene con gli smartphone Nokia
007 No Time to Die: vanno rigirate tutte le scene con gli smartphone Nokia
No Time to Die rinviato a Ottobre 2021: ora è ufficiale
No Time to Die rinviato a Ottobre 2021: ora è ufficiale
James Bond: Sam Heughan si candida come successore di Daniel Craig
James Bond: Sam Heughan si candida come successore di Daniel Craig