Elon Musk è ad un passo dal superare Jeff Bezos nella classifica degli uomini più ricchi del mondo

2
7 Gennaio

Elon Musk è ad un passo dal diventare il nuovo N.1 della classifica mondiale degli uomini più ricchi al mondo. Il CEO di Tesla è ad un paio di miliardi di distanza da Jeff Bezos, penalizzato pesantemente dal suo recente divorzio con MacKenzie Scott.

Elon Musk è ad un passo dal sorpassare Jeff Bezos nella classifica degli uomini più ricchi del mondo, a dare la notizia è l’agenzia Bloomberg. A favorire il sorpasso, spiega il media outlet, è stato un importante scatto del 4.8% delle azioni Tesla che per un breve momento ha posto il CEO di Tesla al vertice della classifica, salvo tornare al secondo posto qualche ora dopo.

Condizione imprescindibile per il cambio al vertice della classifica, continua Bloomberg, è stato il divorzio di Jeff Bezos nel 2019. Divorzio che ha mutilato in maniera importante il suo patrimonio personale, con l’ex moglie, MacKenzie Scottt, che si è portata a casa un importante tesoretto di azioni Amazon. Soldi che sta impiegando in gran parte per opere di beneficenza:

Nel corso del 2020 le azioni Tesla sono cresciute del 743%, mentre l’ultima febbre degli investitori va ricondotta, almeno in parte, all’inserimento del titolo TSLA nel prestigioso S&P 500 Index, indice curato da Standard and Poor con le azioni delle aziende americane a maggiore capitalizzazione.

Nel riportare notizie di questo tipo non ci stancheremo mai di ricordare che la classifica di Bloomberg prende in considerazione l’interezza degli asset patrimoniali dei miliardari e non permette di avere una fotografia chiara e fedele dei loro beni liquidi.

Questo significa che patrimoni come quello di Elon Musk sono estremamente correlati all’andamento dei prodotti finanziari, ossia soprattutto le azioni delle sue aziende e in particolar modo di Tesla. Per questo negli ultimi 12 mesi, con la pandemia a scombussolare le carte, abbiamo assistito ad rally frenetico di sali e scendi nell’indice dei super Paperoni di Bloomberg.

Peraltro il patrimonio di Elon Musk, come riportava il WSJ non troppo tempo fa, presenta caratteristiche estremamente peculiari e in particolare uno stato di indebitamento considerevole. Non è un caso che il Re delle auto elettriche abbia deciso di disfarsi di molti dei suoi beni immobili per racimolare liquidità nel breve termine. Sempre il report del WSJ aveva rivelato che una parte estremamente importante delle azioni Tesla di Musk sono a garanzia di prestiti personali (la maggior parte predisposti da suoi amici), mentre altre azioni —come quelle ottenute come bonus per le performance della compagnia, unica forma di retribuzione che ha in qualità di CEO— sono vincolate e non possono essere vendute prima di una data precisa fissata più in là negli anni.

Significa che Elon Musk non ha di che festeggiare per questo importante traguardo? Ovviamente no, è un risultato incredibile che ben testimonia le performance straordinarie di Tesla nel corso degli ultimi 12 mesi, tra traguardi in borsa e sul mercato automotive mondiale. Mentre scriviamo questa notizia, il patrimonio di Jeff Bezos è stimato a 184 miliardi di dollari, mentre quello di Elon Musk ha raggiunto i 181 miliardi.

Sull’argomento:

 

 

Aree Tematiche
News Tecnologie
Tag
giovedì 7 Gennaio 2021 - 17:33
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd