GUIDE

Le Migliori Graphic Novel Straniere del 2020

151
7 mesi fa

15 minuti

La nostra classifica delle migliori graphic novel straniere del 2020 è finalmente arrivata, con il suo carico di grandi titoli e alcune sorprese, visto che l’anno che si è appena concluso è stato propizio di ottime uscite.

Anche quest’anno è arrivato il momento della classifica delle migliori Graphic Novel Straniere 2020: nonostante i lockdown, le chiusure, le difficoltà economiche il mondo dell’editoria a fumetti ha saputo mantenere un ottimo livello di pubblicazioni, in alcuni casi persino “esagerato” per numero di uscite, viste le condizioni particolarissime se non uniche nella storia a cui abbiamo assistito.

Cosa è mancato rispetto agli anni precedenti?

Di certo sono mancate le grandi fiere e quindi la possibilità di ospitare grandi autori stranieri per poter fare dei lanci importanti, che normalmente poi hanno ripercussioni fondamentali sulle successive vendite nei vari canali.

Alcuni titoli, che coinvolgono grandi artisti che però non hanno ancora raggiunto la notorietà tra il grande pubblico, sono stati quindi lanciati senza usufruire delle suddette operazioni di marketing e mai come quest’anno è toccato soprattutto ai giornalisti, influencer e redattori specializzati l’opera di divulgazione di questi nomi.

In un certo senso questo ha reso ancora più interessante e divertente il nostro lavoro e i feedback che ricevo ogni settimana su Lega Nerd dai nostri follower testimoniano quanto teniate ai miei/nostri consigli e che questo 2020 sarà ricordato anche come un anno di ricerca e scoperta.

La classifica delle migliori Graphic Novel Straniere 2020 abbonda di nomi davvero eccellenti e di una varietà decisamente notevole.

Una doverosa nota chiarificatrice: in questa top 10 graphic novel straniere 2020 non sono contenute solamente graphic novel, nel senso proprio del termine, ma anche serie a fumetti che però sono state pubblicate in Italia sotto forma di volume unico autoconclusivo. È una questione di comodità, visto che normalmente utilizzate questi articoli per i vostri acquisti, quindi sono certo che perdonerete la (veniale) improprietà di linguaggio.

E ora tuffiamoci tra i migliori volumi stranieri i a fumetti di questo 2020!

 

 

 

10. The Surface di Aleš Kot, Langdon Foss, Jordie Bellaire (Eris Edizioni)

top 10 graphic novel straniere 2020 - the surface

Aleš Kot: ecco uno di quei nomi che da oltre un anno io e molti miei colleghi stiamo spingendo in maniera intensa e di cui vi parlavo nell’introduzione. In Italia si è fatto conoscere con Days Of Hate, pubblicato sempre da Eris e ad oggi non si può più ignorare.

Kot è uno degli scrittori più originali e interessanti del panorama USA e The Surface, opera del 2015, è davvero meritevole di un posto nella Top 10 Grahic Novel Straniere 2020.

In un futuro in cui i social e la comunicazione sono letteralmente esasperati, tre giovani hacker cercano un luogo mitologico, The Surface, il centro di tutto, dove ha origine l’illusione olografica che ci ostiniamo a chiamare realtà. Parte come una storia sci-fi distopica e diventa un’analisi autobiografica dello stesso Kot sulla vita e sulla differenza tra essere e apparire, tra comunicare e mostrarsi. Originale, non banale e piuttosto visionario. Vi basta?

 

 

 

09. Sara di Garth Ennis e Steve Epting (Panini Comics)

top 10 graphic novel straniere 2020 - SARA

L’arrivo in Italia dell’etichetta indipendente TKO per Panini Comics ha coinciso con la nuova serie di Garth Ennis, Sara, incentrata sulla figura di una cecchina russa impegnata a difendere, con le proprie compagne, il suo fronte durante la Seconda Guerra Mondiale. Ennis torna alle storie di guerra e con Sara ne confeziona una delle sue più riuscite, pregna non solo di dettagli e riferimenti storici accuratissimi ma anche di un’umanità rara e preziosa, specie se inserita nel contesto bellico.

Ottimamente raccontata e disegnata, Sara è uno straordinario esempio di fumetto di guerra che potrà piacere anche a chi non mastica certamente il genere.

 

 

 

08. Il Nuovo Mondo di Aleš Kot e Tradd Moore (saldaPress)

top 10 graphic novel straniere 2020 - IL NUOVO MONDO

Mi sono letteralmente innamorato di questa semplice ed efficace storia d’amore (più o meno) di Aleš Kot e non potevo non inserirla nella Top 10 graphic novel straniere 2020. Per la seconda volta troviamo il nome di Kot e segnatevi anche lo straordinario Tradd Moore perché lo incontrerete di nuovo in questo articolo.

Ancora futuro, in un America in cui i reality sono diventati il veicolo di sfogo di una popolazione sempre più distratta e volubile (dopo una nuova guerra civile) e un muro separa gli States dal Messico (ops), la poliziotta star della televisione Stella Maris e l’hacker insurrezionalista Kirby Shakaku Miyazaki finiranno per incontrarsi e infrangere tutte le regole per assecondare la passione che sembra legarli l’uno all’altra.

In una società futuristica assurda e sconvolta, in un continuo succedersi di riferimenti socio politici più che attuali, tra invettive e richiami pop, questa versione molto colorata e moderna di Romeo e Giulietta dal ritmo frenetico ha un fascino magnetico. Complici i disegni veramente spettacolari di un Tradd Moore a cui sembra essere stata cucita addosso una storia su misura. Se il soggetto non è nulla di particolarmente originale non si può non riconoscere che la contestualizzazione e il componimento finale funzionino incredibilmente bene, al punto da diventare soggetto per un futuro film. Molto efficace, molto pop, molto divertente, molto fastlove.

 

 

 

07. Godzilla – la Guerra dei 50 anni di James Stokoe (saldaPress)

godzilla

Da quanto aspettavamo un (grande) fumetto su Godzilla? Ed è abbastanza incredibile che ci sia arrivato da IDW e dal canadese James Stokoe e non da Sol Levante. Godzilla – La Guerra dei 50 anni racconta le tante incarnazioni del Re dei Kaiju, da villain-polverizza-città a protettore del mondo contro le minacce cosmiche, in una storia che attraversa mezzo secolo e numerosi conflitti. Il tutto raccontato dall’uomo che forse conosce più di tutti il Re, Ota Murakami, un soldato che ha consacrato la sua vita alla caccia al mostro, finendo non solo per rispettarlo, ma anche per comprenderlo.

Questo fumetto merita un posto nella Top 10 graphic novel straniere 2020 non solo per l’eccezionale qualità grafica dei disegni e delle tavole, ma anche per il rispetto con cui è stato narrata l’iconica figura del cinema giapponese della Toho.

Godzilla – La Guerra dei 50 anni è quello che il Re dei Kaiju meritava in Occidente, con buona pace per Gareth Edwards e i suoi film (beh dai, soprattutto il secondo).

 

 

 

06. Parimerito: Su un raggio di sole di Tillie Walden (Bao Publishing)

su un raggio di sole

La Graphic novel di Tillie Walden è piombata come un fulmine sul finire di quest’anno, prendendosi un posto di diritto nella Top 10 graphic novel straniere 2020.

Mia fa parte dell’equipaggio della Atkis e assieme alle sue colleghe si occupa di restaurare e salvaguardare (magari prima della definitiva scomparsa) importanti opere architettoniche sparse nello spazio e dall’importante valore storico. Ma in un continuo spostarsi nel tempo, tra l’adolescenza di Mia e il suo attuale impiego, questo romanzo di formazione a fumetti ci da tutte le coordinate per affrontare temi di grande importanza come la ribellione adolescenziale, l’accettazione di sé stessi, l’identità di genere e ovviamente l’amore e i sentimenti più profondi. Tillie Walden coniuga la meraviglia di scenari spaziali da sogno (solo le architetture e la forma delle astronavi sarebbero sufficienti) ad una storia delicata e coraggiosa. Davvero un gioiellino che scorre in maniera fluida e affascinante, dimostrandosi uno dei migliori libri di questo 2020.

 

 

 

06. Parimerito: I Gatti del Louvre di Taiyo Matsumoto (J-Pop Manga)

top 10 graphic novel straniere 2020 - I GATTI DEL LOUVRE

Ritorna Taiyo Matsumoto, l’autore di Tekkokinkreet e Sunny, con una graphic novel davvero affascinante e dal fortissimo richiamo europeo, divisa in due volumi (unica eccezione in questa classifica). Ho adorato ogni pagina di questo racconto dai toni delicati ma dai temi intensi. Cecile, guida turistica del Louvre, assieme al nuovo arrivato Patrick, incontrerà il vecchio custode Marcel, dedito alla cura di una colonia di gatti che hanno preso dimora nei lati nascosti del museo.

Comincerà una storia sognante, soprattutto nei momenti di chiusura, tra le gallerie e le opere del Louvre alla ricerca della sorellina scomparsa di Marcel. Ma questa ricerca sarà affiancata a quella dei gatti di cui sopra, ed in particolare del piccolo Fiocco di Neve che ha misteriosamente smesso di crescere.

I Gatti del Louvre racconta del significato dell’esistenza e sonda i meandri dell’animo umano, anche e soprattutto grazie ai gatti della storia, spesso antropomorfizzati e incredibilmente tridimensionali. E poi c’è il Louvre, in tutta la sua bellezza e immortale fascino. Matsumoto si conferma un mangaka incredibilmente poliedrico e questo omaggio al fumetto europeo ne è ulteriore conferma.

 

 

 

05. Dragon Hoops di Gene Luen Yang (Tunuè)

DRAGON HOOPS

L’autore best seller del New York Times non è un nome troppo noto in Italia, ma Dragon Hoops, il suo ultimo libro, è un gioiello davvero imperdibile. Yang, conuna formazione di tipo matematico e informatico, si ritroverà improvvisamente ad appassionarsi al basket e nella fattispecie alla squadra dei Dragons della Bishop O’Dowd High School, una sorta di Shohoku di slamdankiana memoria, e comincerà a seguirne le imprese sportive con tutto l’entusiasmo e meraviglia che si prova alla scoperta di qualcosa di nuovo.

Grazie ai suoi disegni scorrevoli, agli elementi autobiografici e ad una carica energetica notevole che gli fanno scrivere oltre 500 pagine, Yang riesce a raccontare uno sport stupendo come il basket senza renderlo noioso e sfruttando al massimo le possibilità del media fumetto, restituendo nel contempo una grande storia umana fatta di sentimenti e obiettivi.

Quella che forse negli intenti era una storia dedicata ad un pubblico giovane diventa un romanzo grafico di altissimo livello e meritevole di essere nella Top 10 graphic novel straniere 2020.

 

 

 

04. Silver Surfer Nero di Donny Cates e Tradd Moore (Panini Comics)

top 10 graphic novel straniere 2020 - silver surfer nero

Ve lo avevo detto che avreste incontrato nuovamente il nome di Tradd Moore in questa classifica. Il best seller Silver Surfer Nero è un esempio potente di quanto i supereroi possano essere ancora ottimo terreno di sperimentazione (in questo caso grafica più che narrativa) e quanto certi binari prestabiliti possano essere deviati con successo.

Donny Cates racconta l’Araldo di Galactus Norrin Radd con toni gravi ed epici, per poter collegare le sue diverse continuity tra Venom (e la saga di Knull, il dio dei simbionti), i Guardiani della Galassia e Thanos Vince. Con un espediente narrativo semplice ed efficace permette a Tradd Moore di esplodere in fumetto dalla fortissima identità pop, con tavole lisergiche, moderne e accattivanti.

Silver Surfer Nero è una storia spaziale fantasy, in cui l’eroe è un cavaliere solitario in cerca della verità e le grandi entità come Galactus, Ego il Pianeta Vivente e lo stesso Knull si muovono con il passo dei titani, ripercorrendo le origini del surfista d’argento e mostrando la sua trasformazione.

E Moore, ragazzi. Moore esce da qualunque schema e regola da fumetto mainstream e grazie alla scrittura generosa e azzeccata di Cates ci restituisce una della cose graficamente più originali (e appaganti) viste negli ultimi 10 anni di supereroi.

Chi l’ha detto che scrivere e disegnare supereroi non possa essere anche dannatamente originale?

 

 

 

03. Bowie di Michael Allred, Steve Horton e Laura Allred (Panini Comics)

top 10 graphic novel straniere 2020 - BOWIE

L’immortale David Bowie, il Duca Bianco del rock, ormai scomparso da oltre quattro anni, è diventato il protagonista di questa graphic novel originale, insolita e fortemente voluta da suo autore, l’istrionico Michael Allred.

Il disegnatore di uno dei cicli più apprezzati e originali di Silver Surfer si concentra sul quinquennio che ha segnato il passaggio fondamentale nella carriera di Bowie, portandolo al successo planetario e costruisce grazie alla sceneggiatura di Horton una specie di biopic a fumetti tanto variopinto quanto le personalità e le passioni dello stesso Duca Bianco.

E Bowie – Stardust, Rayguns & Moonage Daydreams merita un posto sul podio nella Top 10 Graphic novel straniere 2020 anche per una peculiarità: per raccontare anche solo un pezzo di vita di un uomo così straordinario come Bowie serve un amore e una conoscenza dello stesso gigantesca, che è esattamente ciò di cui è dotato Allred. La sua passione per Bowie e la sua forte volontà di realizzare questo fumetto traspare da ogni pagina, restituendoci una delle migliori biografie a fumetti mai realizzate su un musicista.

Non solo un tribute quindi, ma un vero gioiellino che risplenderà, tra i vostri fumetti e nella collezione di dischi di uno dei musicisti più influenti dello scorso secolo.

 

 

02. A Ondate di AJ Dungo (Bao Publishing)

top 10 graphic novel straniere 2020 - a ondate

A Ondate, il toccante libro di AJ Dungo fin dalla prima lettura, per me era destinato a prendersi un posto nel podio della Top 10 graphic novel straniere 2020.

In un racconto autobiografico davvero emozionante l’autore ci racconta della sua storia d’amore con Kirsten e della malattia che si è messa in mezzo, segnando tutta la sua esistenza e strappandogli dalle braccia una persona speciale.

Ma c’è anche il surf, praticato dall’autore, e raccontato nei suoi dettagli storici, nella sua diffusione. Il surf come metafora di vita quindi, dove le onde sono le difficoltà della vita e dove ogni volta che si cade dalla tavola ci si deve rialzare.

A ondate è un libro commovente, ma anche incredibilmente lucido nel suo raccontare il dolore in modo composto e coinvolgente. È anche un libro moderno, raccontato con ritmi sempre perfettamente dosati e che alterna numerose atmosfere in modo equilibrato.

Resta una piccola lezione di vita, sull’amore, sull’attaccamento alla vita, sul coraggio. Emozionante. Must read.

 

 

 

01. Laura Dean continua a lasciarmi di Mariko Tamaki e Rosemary Valery-O’Connell (Bao Publishing)

top 10 graphic novel straniere 2020 - LAURA DEAN CONTINUA A LASCIARMI

Laura Dean continua a lasciarmi è semplicemente il più bel fumetto sull’adolescenza che abbia letto negli ultimi anni, meritevole del primo posto nella Top 10 graphic novel straniere 2020. Il libro di Mariko Tamaki ha conquistato ben tre premi Eisner (miglior fumetto per adolescenti, miglior scrittrice alla Tamaki, miglior disegnatrice alla O’Connell) ed è semplicemente straordinario.

Freddy Riley, una dolce e insicura ragazza del liceo, è innamorata della tipa più cool di tutta la sua scuola, Laura Dean, la quale però è tutto tranne che una persona prevedibile. Freddy non riesce a resistere al fascino magnetico di Laura che però continua a tradirla, lasciarla, riprenderla in un loop davvero devastante.

Ma il libro, tutto realizzato in bianco, nero e rosa, pubblicato da Bao Publishing, è soprattutto una delle analisi più profonde, lucide e spiazzanti sull’adolescenza che abbia mai letto. Le fragilità, l’incoscienza, l’imperscrutabilità delle scelte che si fanno a quell’età e anche la testimonianza che ogni generazione aggiunge qualcosa rispetto a quella precedente e spesso anticipa le cose di qualche passo.

Non è solo una straordinaria pubblicazione per adolescenti, è un quadro intenso e meravigliosamente tratteggiato di un periodo della vita che si tende a confondere nei ricordi con il passare del tempo, e quindi bellissimo anche (e soprattutto) per un pubblico adulto, magari di genitori. Mariko Tamaki e Rosemary Valery O’Connell ci riportano alla mente tutto, con dolcezza, senza strattonarci e raccontando il tutto in maniera a dir poco magistrale.

 

 

 

Menzioni Speciali

Come sempre mi tengo una piccola sezione per delle menzioni speciali di ottimi libri che mi hanno particolarmente colpito e che reputo meritevoli di apparire in qualche modo in questo articolo.

 

Harleen di Stjepan Sejic (Panini Comics)

Il reboot delle origini di Harley Quinn per DC Black Label è davvero un’opera bellissima, semplice ma raccontanta in maniera convincente e disegnata ancora meglio.

Rivivrete l’incontro tra Harleen Quinzel e il Joker e la nascita della loro love story, perché di fatto, dal punto di vista dell’ex psichiatra dell’Arkham Asylum, tra un crollo psicologico e un altro, questo fatidico incontro è un romanzo rosa, fatto di sguardi, piccole frasi, sogni e incubi. Harleen: finalmente una origin story moderna e magnetica.

 

 

 

Kairos di Ulysse Malassagne (Edizioni BD)

Kairos: quando l’amore diventa ossessione una persona può trasformarsi e compiere azioni impensabili.

E questa è la storia di Nills e Anaëlle e della forsennata corsa del primo per riconquistare il proprio amore in un fantasy dai fortissimi richiami estetici al manga (direi battle shonen puro) e uno struggente finale intenso.

Rapido, potente, essenziale eppure straordinariamente poetico. Davvero una scoperta bellissima e un fumetto di rara bellezza.

 

 

 

 

 

Relay di Zac Thompson, Donny Cates e AA.VV. (saldaPress)

Può la fantascienza essere filosofica e profonda? Si e la risposta è Relay, opera della sottovalutata etichetta Aftershock che ha prodotto anche notevoli storie (vedi Discesa all’Inferno di Ennis).

Thompson su un soggetto lavorato con il sempre creativo Cates, costruisce un universo in cui il sistema Relay governa l’equilibrio planetario, a patto di sacrificare la propria creatività e individualità per un bene superiore. E se la scelta non fosse più accettabile?

Grandi monoliti, un world building davvero pazzesco e una profondità davvero rara in un fumetto di fantascienza racchiuso in una storia di certo non action, ma profondissima.

 

 

 

 

 

Il Trono del Re: Godzilla All'Inferno, Emma Wrong, Shang Chi, Il Treno di Dalì
Il Trono del Re: Godzilla All'Inferno, Emma Wrong, Shang Chi, Il Treno di Dalì
Godzilla all'inferno esce il 15 aprile per SaldaPress
Godzilla all'inferno esce il 15 aprile per SaldaPress
WandaVision, la spiegazione del finale
WandaVision, la spiegazione del finale
Il Regno Invisibile, la recensione del fumetto premio Eisner 2020
Il Regno Invisibile, la recensione del fumetto premio Eisner 2020
Tutti gli easter egg dell'ottavo episodio di WandaVision
Tutti gli easter egg dell'ottavo episodio di WandaVision
Godzilla Singular Point: nuovo poster dell'anime in arrivo su Netflix
Godzilla Singular Point: nuovo poster dell'anime in arrivo su Netflix
Tutti gli easter egg del quinto episodio di WandaVision
Tutti gli easter egg del quinto episodio di WandaVision