Watchmen: il nuovo fumetto Rorschach si ispira allo show televisivo

18 Novembre

watchmen

Il nuovo fumetto è ambientato un anno dopo l’acclamata serie Watchmen della HBO e riprende il canone dello show televisivo per la sua narrazione.

Il fumetto Rorschach No.2 di Tom King e Jorge Fornes con il marchio Black Label della DC riprende il canone della serie Watchmen per la sua narrazione. La maxiserie di 12 numeri è ambientata 35 anni dopo il fumetto di Alan Moore e Dave Gibbons, Watchmen. Proprio come la serie HBO di Damon Lindelof, Rorschach esamina un mondo cambiato in seguito all’attacco di Ozymandias, fornendo allo stesso tempo commenti sulle questioni sociali e politiche che affronta il nostro mondo contemporaneo.

Rorschach è la storia di un detective senza nome che indaga su un uomo con la maschera di Rorschach e una donna vestita da cowgirl, per scoprire se facevano parte di una cospirazione più ampia che voleva attentare al futuro della presidenza, dell’America e forse del mondo.

Ovviamente con un fumetto intitolato Rorschach c’è una certa aspettativa che Walter Joseph Kovacs, l’originale Rorschach che è stato ucciso dal dottor Manhattan in Watchmen, entrerà in gioco in qualche modo. Ma King non è interessato a disfare il passato. Piuttosto, la presunzione centrale qui sembra dare a Rorschach un nuovo significato.

King prende lo spettacolo della HBO come canone narrativo all’interno di Rorschach, menzionando gli eventi di Tulsa insieme ad altri indizi sottili che suggeriscono che il fumetto si svolge circa un anno dopo gli eventi della serie. È degno di nota il fatto che King abbia scelto di ambientare il libro 35 anni dopo la graphic novel.

Sembra inevitabile, visto il successo di Watchmen, che WarnerMedia cerchi i mezzi per continuare a raccontare storie basate in questo mondo. Un adattamento di Rorschach sembra l’ovvio passo successivo, soprattutto considerando il fatto che sta già prendendo la serie come canone. Questo potrebbe essere solo l’inizio di una narrazione di una resa dei conti molto più ampia con l’eredità del fumetto. Come disse il dottor Manhattan ad Adrian Veidt, niente finisce veramente.

 

 

Aree Tematiche
Cinema Entertainment Fumetti News
Tag
mercoledì 18 Novembre 2020 - 0:17
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd