Boeing CST-100 Starliner: nuove correzioni per aumentarne la sicurezza

1 anno fa

La NASA ha aggiunto ulteriori correzioni di sicurezza per la capsula spaziale CST-100 Starliner di Boeing prima che possa far volare di nuovo gli astronauti: adesso sono 80, 19 in più del conteggio precedente.

L’indagine è durata sette mesi ed è stata chiusa ieri: i funzionari della NASA hanno dichiarato di aver identificato 80 azioni correttive da mettere in atto sulla capsula CST-100 Starliner di Boeing. Si tratta di sistemare soprattutto software e test e Steve Stich, direttore del programma di equipaggio commerciale della NASA, ha affermato che

è un po ‘un campanello d’allarme per la NASA e i suoi appaltatori su tutta la linea.

Durante il suo debutto nello spazio lo scorso dicembre senza nessuno a bordo, lo Starliner finì nell’orbita sbagliata e non riuscì a raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale.

I controllori di terra sono riusciti appena in tempo a risolvere un altro problema software che avrebbe potuto distruggere la capsula al termine del volo.

Entro la fine dell’anno è previsto un altro volo senza equipaggio che invece dovrebbe essere lanciato con la capsula la prossima primavera.

SpaceX, nel frattempo, ha lanciato con successo due astronauti della NASA alla stazione spaziale a maggio che torneranno a casa il mese prossimo.

Con il senno di poi, la NASA afferma di non essersi concentrata abbastanza sulla parte software del volo Boeing, forse impegnata maggiormente sul fronte SpaceX.

Stich ha dichiarato che

è naturale per gli esseri umani dedicare più tempo agli approcci più recente, e forse non ci siamo del tutto dedicati a quello più tradizionale di Boeing.

Da allora la NASA ha aggiunto del proprio personale per monitorare lo sviluppo del software sia in Boeing sia in SpaceX.

La NASA sta inoltre prendendo in prestito l’approccio “solido” al software di SpaceX, che prevede di tornare dai progettisti dopo aver testato, ha affermato Kathy Lueders, il nuovo capo dei voli spaziali umani della NASA che fino a un mese fa gestiva l’equipaggio commerciale che conclude dicendo che

questa è stata per noi una grande esperienza di apprendimento.

 

 

Potrebbe interessarti:

 

 

 

Aeronautica, per la prima volta un drone ha rifornito in volo un caccia militare (video)
Aeronautica, per la prima volta un drone ha rifornito in volo un caccia militare (video)
Boeing 737: altri problemi, altre criticità, altri ritiri
Boeing 737: altri problemi, altre criticità, altri ritiri
Ex leader della NASA sostiene che gli USA debbano puntare su SpaceX
Ex leader della NASA sostiene che gli USA debbano puntare su SpaceX
Perseverance: le sue prime tracce lasciate sul suolo marziano
Perseverance: le sue prime tracce lasciate sul suolo marziano
Samantha Cristoforetti: #Astrosamantha per la seconda volta in viaggio verso la ISS
Samantha Cristoforetti: #Astrosamantha per la seconda volta in viaggio verso la ISS
X-57 Maxwell, l'aereo completamente elettrico della NASA si avvicina al primo volo
X-57 Maxwell, l'aereo completamente elettrico della NASA si avvicina al primo volo
Passeggiata spaziale: la 234a fuori dalla Stazione Spaziale Internazionale
Passeggiata spaziale: la 234a fuori dalla Stazione Spaziale Internazionale