GUIDE

I 15 migliori film italiani da guardare su Amazon Prime Video

12 mesi fa

13 minuti

film italiani su Amazon Prime Video

Ecco i 15 migliori film italiani da guardare su Amazon Prime Video. La commedia domina la lista, ma c’è spazio anche per altri generi.

Siamo attratti spesso dalle grandi produzioni americane, ma le librerie delle piattaforme streaming ci offrono anche un buon numero di titoli nostrani tra i quali scegliere la visione ideale. Abbiamo perciò scelto i 15 migliori film italiani da poter guardare su Amazon Prime Video.

C’è da dire che Amazon Prime Video ha puntato molto sulla commedia italiana (genere che nel nostro Paese va per la maggiore), e su collezioni di saghe comiche indimenticabili.

Perciò, lo scriviamo in anticipo, in questa lista ci saranno molte commedie. Ma non mancheranno anche altri generi, come l’horror, capaci di farci dare uno sguardo ampio al repertorio di film italiani presenti su Amazon.

 

 

 

Bianco, Rosso e Verdone (1981)

film italiani su Amazon Prime Video

 

Prima di Tre Uomini ed una gamba e dopo il Sorpasso il road movie per eccellenza in Italia è stato Bianco, Rosso e Verdone. Carlo Verdone in questo film mette tutto sé stesso e anche di più.

Tre sono i personaggi interpretati dal grande attore: il pedante Furio Zòccano, capace di assillare figli e moglie al punto da rendersi insopportabile (celebre la battuta di Irina Sanpiter nei panni di Magda:”Non ce la faccio più!”); il giovane Mimmo in viaggio con la nonna Teresa (interpretata dalla mitica Elena Fabrizi); ed il goffo emigrato Pasquale Amitrano.

Si tratta di un film che fa scoprire e riscoprire un’Italia lontana, fatta di vecchie Fiat, aree di servizio ormai vintage, e personaggi di un’epoca un po’ sopra le righe.

Un lungometraggio da vedere e rivedere per riscoprire una faccia del nostro Paese, ed una delle migliori prestazioni attoriali in una commedia italiana: un Carlo Verdone eccezionale.

 

 

 

Fantozzi (1975)

film italiani su Amazon Prime Video

 

Parliamo di un pezzo di storia della commedia cinematografica italiana, e non solo. Luciano Salce nel 1975 fu il regista di Fantozzi, film ideato e interpretato da Paolo Villaggio, che scrisse anni prima due libri come l’omonimo  Fantozzi ed Il secondo tragico libro di Fantozzi. Alcune di quelle parti di racconto sono state condensate nel film che fece scoprire all’Italia, e non solo, il personaggio di Ugo Fantozzi.

Dalla signora Silvani al ragionier Filini, i personaggi divenuti cult grazie al film sono tantissimi. Così come le scene memorabili: dalla partita di calcio tra scapoli e ammogliati, alla sfida a biliardo tra Fantozzi e  l’Onorevole Cavaliere Conte Diego Catellani.

Paolo Villaggio con il personaggio di Fantozzi riuscì a descrivere l’italiano medio-borghese dell’epoca: impiegato, asservito al potente di turno, castrato da un ambiente dove ad andare avanti sono il clientelismo ed il nepotismo. Uno spaccato d’Italia che visto nell’ottica del ragioner Ugo Fantozzi fa ridere e riflettere allo stesso tempo.

 

 

 

 

Il secondo tragico Fantozzi (1976)

film italiani su Amazon Prime Video

 

Tanto per chiudere il focus dedicato al ragionier Ugo Fantozzi ed al capolavoro umoristico di Paolo Villaggio, merita di essere visto e rivisto anche Il secondo tragico Fantozzi. Amazon propone l’intera collezione dei film dedicati al personaggio, e tra questi i due da vedere assolutamente sono proprio i titoli di apertura della serie.

Il film è una sorta di continuum con il primo Fantozzi. Le tragicomiche vicende di Ugo Fantozzi proseguono, tra gag e situazioni brillantissime. Si tratta del lungometraggio che regalerà al nostro immaginario la famosa scena della corazzata Kotiomkin, con l’intera azienda costretta a partecipare al cinemaforum organizzato dal professor Guidobaldo Maria Riccardelli, e con quello sfogo finale di Fantozzi, meritevole di “92 minuti di applausi”.

Ma le gag ed i personaggi memorabili si sprecano: su tutti la Contessa Serbelloni Mazzanti Vien dal Mare ed il suo lancio della bottiglia.

La tragicomicità del personaggio di Fantozzi si esprime tutta in un finale che lo vedrà regredire al punto più basso della sua carriera di lavoratore: quello di parafulmine.

 

 

 

Io Speriamo che me la cavo (1992)

 

film italiani su Amazon Prime Video

 

Questa volta Paolo Villaggio è protagonista di un film che mette al centro più il dramma che comicità. Lina Wertmuller realizza un lungometraggio tratto dal libro omonimo di Marcello D’Orta, raccontando una storia che porta gli spettatori a Corzano, nella periferia del napoletano.

Paolo Villaggio interpreta il maestro elementare Marco Tullio Sperelli, erroneamente trasferito, anziché in Liguria, nella scuola De Amicis di Corzano. Non a caso l’istituto porta il nome dell’autore del libro Cuore. La storia raccontata in Io Speriamo che me la cavo vede protagonisti bambini, figli della periferia napoletana che, tra difficoltà della vita e sguardo innocente al mondo circostante, cercano di andare avanti in un ambiente difficile.

Ed anche il maestro Sperelli capirà presto che la scuola De Amicis ed i suoi alunni hanno tanto bisogno di un insegnante che sappia dare loro speranza ed uno sguardo nuovo alla vita.

Tra dramma e leggero umorismo Io speriamo che me la cavo è un film intimo, ed una delle produzioni italiane degli anni Novanta da non dimenticare.

 

 

 

 

Suspiria (1977)

film italiani su Amazon Prime Video

 

Allontaniamoci dalla commedia per andare direttamente all’horror. E parlando di questo genere il regista per eccellenza è Dario Argento. La presenza nel catalogo Amazon del suo Suspiria (nonché del remake di Guadagnino) non fanno altro che offrire agli utenti abbonati un capolavoro del cinema horror.

Suspiria è un condensato di arte cinematografica e capacità di portare gli spettatori in un altro mondo. Dario Argento raggiunge il punto più alto della sua capacità di raccontare una storia dell’orrore. Al centro del film c’è Susy Benner, una studentessa trasferitasi in una prestigiosa scuola di danza a Friburgo. Ma l’istituto aprirà le porte di un orrore infinito, fatto di morte, malefici ed antiche profezie.

Il cinema espressionista si mischia con un gusto da favola nera irripetibile nella storia della cinematografia internazionale. Un film seminale che conquisterà tutti gli appassionati di Cinema e di horror. Da vedere e rivedere.

 

 

 

Terrore nello Spazio (1965)

film italiani su Amazon Prime Video

 

L’horror fantascientifico italiano per eccellenza. Mario Bava è uno dei maestri internazionali dell’orrore, e non solo, un personaggio ancora da rivalutare per certi versi, e che con il suo cinema ha offerto spunti ed idee seminali. Sul catalogo di Amazon Prime Video si possono trovare alcuni dei suoi film che hanno ispirato lungometraggi epocali: Reazione a Catena è una sorta di anticipatore di Venerdì 13, mentre Cani Arrabbiati ha ispirato Quentin Tarantino per le Iene. E poi Sei donne per l’assassino è il precursore degli slasher-movie.

Ma, soprattutto, Terrore nello Spazio è il film di fantascienza che ha in parte ispirato Ridley Scott per Alien. La storia racconta dei componenti di due astronavi che ricevono un segnale dal pianeta Aura. Una forza sconosciuta s’impossesserà dei loro corpi, spingendoli ad uccidersi a vicenda. E questo sarà solo l’inizio.

Tra atmosfere gotico-spaziali, senso di solitudine e di abbandono nei meandri della galassia, Terrore nello Spazio è ripreso quasi pedissequamente a livello concettuale, e non solo, da Alien.

Un film che merita assolutamente di essere riscoperto per comprendere come il meglio del cinema internazionale si sia nutrito delle idee di un regista italiano come Mario Bava, ancora troppo sottovalutato.

 

 

 

Cani arrabbiati (1973)

film italiani su Amazon Prime Video

 

Lo citavamo in precedenza, ma Cani Arrabbiati merita un ulteriore approfondimento. Si tratta di un film che per anni è risultato essere irrecuperabile, a causa di problemi di produzione che hanno portato questo prezioso lungometraggio di Mario Bava ad essere praticamente inedito per due decenni.

Il fatto che Amazon Prime Video lo proponga ai propri utenti abbonati è un merito, oltre che un’opportunità per scoprire o riscoprire un film seminale che ha ispirato Quentin Tarantino. I protagonisti della storia sono tre fuorilegge che, dopo una rapina, prendono in ostaggio un uomo ed un bambino fermi in macchina. Il viaggio sarà una corsa folle verso la sopravvivenza, con pericoli nascosti ovunque, e tanta suspense.

Un tesoro cinematografico nascosto, denso di violenza e capacità di raccontare una storia thriller da parte di Mario Bava, un regista capace di andare oltre la sua epoca.

 

 

 

Gomorra (2008)

film italiani su Amazon Prime Video

 

Il libro cult di Roberto Saviano viene raccontato in questo film che cerca di raccontare le storie principali messe al centro dal romanzo. Il realismo mischiato con le storie di genere è divenuto una tendenza cinematografica e televisiva nell’ultimo decennio grazie all’opera di Saviano. Sono tanti i film e le produzioni che ne hanno tratto ispirazione, o che ne hanno riprodotto il lavoro. E Gomorra di Matteo Garrone ne è il capostipite.

Le quattro storie al centro del film sono quella del giovanissimo Totò di Scampia, dell’imprenditore Franco, dei giovani Marco e Ciro cresciuti tra i casalesi e Scarface, e del sarto Pasquale. I racconti di vita di questi personaggi offrono uno sguardo verso una periferia campana fatta di malavita e di tentativi di sopravvivere nella giungla criminale.

Prima del successo della serie Gomorra questo film fece intendere come il romanzo di Saviano avesse aperto le porte verso un tipo di racconto capace di essere valorizzato dalla tradizione del cinema di genere in Italia, mischiato al realismo della nostra cronaca.

L’era della rinascita delle produzioni italiane di genere è segnata dal Gomorra di Matteo Garrone.

 

 

 

Miseria e noblità (1954)

film italiani su Amazon Prime Video

 

Il catalogo di Amazon Prime Video mette a disposizione degli abbonati anche una buona lista di film del principe della comicità italiana: parliamo di Totò. Uno dei film simbolo di Antonio De Curtis è la commedia tratta dall’opera di Eduardo Scarpetta. Il meglio del teatro italiano, e napoletano in particolare, è portato in scena in questo film esilarante che ha tra i protagonisti anche Sophia Loren.

Nella Napoli di fine Ottocento lo scrivano Felice Sciosciamocca cerca di sfuggire alla miseria quando il marchesino Eugenio Favetti propone a lui, alla sua famiglia ed a quella del compare Pasquale il fotografo con cui condivide l’umilissima casa, di vestire i panni di un gruppo di nobili signori.

L’obiettivo è quello di far ottenere al giovane marchesino il fidanzamento ufficiale con la ballerina Gemma (Sophia Loren). Felice Sciosciamocca e tutta la sua famiglia si caleranno in un contesto fatto di lusso e nobiltà dal quale cercheranno in tutti i modi di non allontanarsi.

Dalla gag di Sciosciamocca che scrive la lettera per l’analfabeta che non ha i soldi per pagarlo, a quella degli spaghetti in tasca, questo film è storia della cinematografia italiana. Assolutamente da scoprire o riscoprire.

 

 

 

Compagni di scuola (1988)

compagni di scuola

 

Ritorniamo in territorio Carlo Verdone proponendo uno dei suoi film più riusciti. Compagni di scuola fu un lungometraggio campione d’incassi sul cui successo inizialmente puntavano in pochi. Verdone tira fuori una storia malinconica, che mischia la commedia al dramma.

Quindici anni dopo il diploma un gruppo di liceali si ritrovano. La rimpatriata sarà l’occasione per far scoprire i cambiamenti di una vita che per molti è stata amara e deludente, e che per altri, dietro al successo, nasconde invece tanto disagio e solitudine.

Uno dei migliori film di Carlo Verdone, uno sguardo malinconico, ma anche divertente, ad una fase della vita (quella che si aggira tra i trenta ed i quarant’anni) in cui è lecito iniziare a fare dei bilanci, ma che, purtroppo, a volte offre uno sguardo amaro verso un passato che prometteva ben altre prospettive.

 

 

 

Ricomincio  da tre (1981)

RICOMINCIO_da tre

 

La poesia umoristica di Massimo Troisi si esprime tutta nelle battute che danno senso al titolo del film:”Basta, ricomincio da tre”..”da zero”..”Nossignore, tre cose mi sono riuscite nella vita, perché devo ricominciare da zero?”

Un genio della commedia italiana esprime tutto se stesso in un film premiato con il David di Donatello per il miglior film ed il miglior attore. Troisi interpreta il giovane Gaetano, che decide di trasferirsi da San Giorgio a Cremano a Firenze, dove passerà da giornate trascorse come lavoratore ambulante, ad un amore travolgente che gli farà cambiare ogni prospettiva di vita.

Un film su crescita e cambiamenti, condito dalla magistrale capacità di Troisi di raccontare con umorismo profonde storie di vita.

 

 

 

I Due superpiedi quasi piatti (1977)

i-due-superpiedi-piatti

 

Non poteva mancare in questa lista almeno un titolo tra quelli presenti su Amazon Prime Video dedicati al duo Bud Spencer e Terence Hill. Diversi sono i film della coppia presenti sulla piattaforma. Tra questi spicca Chi trova un amico trova un Tesoro, ma interessante è riscoprire anche alcuni altri film che offrono uno sguardo particolare alle capacità comiche di Bud e Terence.

In questo senso I Due superpiedi quasi piatti è l’esempio ideale di come gli italiani sapessero fare negli anni Settanta dei buddy-movie all’americana, per certi versi migliori e più godibili rispetto agli stessi statunitensi. La storia mette al centro Wilbur e Matt, due disoccupati di Miami che, tentando di fare una rapina, si ritrovano invece ad arruolarsi nel corpo della polizia.

Nonostante le incapacità e deficienze la coppia si troverà al centro di un caso criminale particolare con in mezzo omicidi e traffico di droga.

Ora che i buddy movie vengono rivalutati e tornano ad avere successo (è il caso di Bad Boys For Life) merita di essere scoperto o riscoperto uno dei migliori buddy movie prodotto dalla cinematografia italiania.

 

 

 

Mediterraneo (1991)

mediterraneo

 

Gabriele Salvatores realizza un film che gli regalerà il premio Oscar 1992 al miglior lungometraggio Straniero. Il cast vede nomi che hanno fatto e che hanno segnato la commedia italiana negli ultimi decenni: da Diego Abatantuono a Claudio Bisio.

Nel 1941 un gruppo di militari deve stabilire un presidio in una piccola isola dell’Egeo. Ognuno dei militari porterà un pezzo delle proprie storie, supportandosi a vicenda in un luogo che sembra inizialmente abbandonato, e che, successivamente, grazie alla presenza degli abitanti del luogo, farà scoprire loro dei valori umani, dimenticando un’Italia lontana e per la quale non nutriranno più molta nostalgia.

Uno spaccato di vita di un passato lontano, raccontato quasi in maniera favoleggiante ed umoristica. Un racconto sincero e profondo di storie di vita, per far riscoprire valori semplici da ritrovare in luoghi remoti dove si coltivano i sentimenti più profondi.

 

 

 

Il Ciclone (1996)

il ciclone

 

Considerando che Amazon Prime Video offre una buona lista di film di Leonardo Pieraccioni, merita di essere citato il suo lungometraggio simbolo: Il Ciclone. La storia raccontata è quella di Levante, un giovane ragioniere che abita in un paesino della Toscana e che vive assieme al fratello, la sorella ed il padre.

La vita della famiglia sarà sconvolta dall’arrivo nel paese di una compagnia di ballerine spagnole. Levante s’innamorerà e troverà nuove prospettive di vita. Il racconto di una piccola storia di provincia offre lo sguardo verso un pezzo d’Italia bello da scoprire e riscoprire.

La campagna toscana negli anni Novanta sembra un paesaggio così lontano e vicino al tempo stesso, fatto di televisori che prendono il segnale grazie a strane forme di antenne, e di motorini che danno l’idea di un’epoca passata e irripetibile, fatta anche di un umorismo semplice ed efficace.

 

 

 

Perfetti Sconosciuti (2016)

perfetti sconosciuti

 

Parliamo di un vero e proprio caso. La commedia italiana si rinnova nel 2016 grazie a questo film di Paolo Genovese, che mette insieme un cast importante per raccontare una serie di storie profonde, capaci di far ridere e commuovere allo stesso tempo.

Edoardo Leo, Kasia Smutniak, Valerio Mastandrea e Anna Foglietta interpretano un gruppo di amici che si ritrovano una sera a cena, e che decidono di condividere i messaggi e le chiamate dei propri cellulari. Sarà così che ognuno scoprirà segreti e confessioni di persone che si credeva di conoscere bene, ma che in realtà si riveleranno perfetti sconosciuti.

Un copione che è stato imitato e ripreso in tutto il mondo per una commedia di grande qualità e di spessore psicologico.

Comedians di Gabriele Salvatores al cinema dal 10 giugno
Comedians di Gabriele Salvatores al cinema dal 10 giugno
Invincible: Robert Kirkman sull'arrivo di Angstrom Levy
Invincible: Robert Kirkman sull'arrivo di Angstrom Levy
Senza Rimorso: Amazon usa droni e Twitch per promuovere il film
Senza Rimorso: Amazon usa droni e Twitch per promuovere il film
Without Remorse: Jodie Turner-Smith e le riprese mentre era incinta
Without Remorse: Jodie Turner-Smith e le riprese mentre era incinta
Wheel of Time: una nuova teaser clip mostra Lan Mandragoran
Wheel of Time: una nuova teaser clip mostra Lan Mandragoran
The Tomorrow War: Amazon rivela il primo teaser trailer
The Tomorrow War: Amazon rivela il primo teaser trailer
Boundless: Rodrigo Santoro e Álvaro Morte nel cast della serie tv di Amazon Prime Video
Boundless: Rodrigo Santoro e Álvaro Morte nel cast della serie tv di Amazon Prime Video