Siamo nella merda

2861
1 anno fa

4 minuti

Siamo nella merda. C’è questa tendenza generale a scordarsi della situazione in cui ci troviamo. Da inizio anno è cambiato molto poco e mentre sono in corso centinaia di ricerche scientifiche la situazione è ancora la stessa, drammatica.

VI riassumo in tre punti salienti in che situazione ci troviamo, perché mi pare ancora non chiaro a tutti:

 

 

1. Non abbiamo un Test efficace

Non abbiamo un test affidabile, economico e veloce. Il tampone faringeo è complicato, lentissimo, costoso e per giunta poco affidabile. Si stanno cercando e sperimentando altri test, ma per ora si procede con questo.

Senza un test attendibile, veloce ed economico sarà impossibile fare un vero lavoro di monitoraggio e contenimento della pandemia.

 

 

2. Non abbiamo una cura efficace

Non c’è una vera cura a COVID-19 nella sua forma più aggressiva. Si va in terapia intensiva e se si ha molta sfortuna si finisce per dover essere intubati. Tra gli intubati il 50/60% muore. Si stanno provando diversi farmaci, ma è un processo lungo.

Senza una cura non libereremo mai gli ospedali, il tempo di permanenza di un malato Covid è lunghissimo, moltissimi occupano oltre un mese un letto, con tutto quello che ne consegue.

 

 

3. Non abbiamo un vaccino

Questo è l’unico punto chiaro a tutti, l’unico di cui si parla davvero. Si aspetta come un miracolo il fantomatico vaccino, quando in realtà in questa fase i due punti precedenti sono immensamente più importanti. Ci si scorda volutamente che un vaccino non si produce in un mese, ma in due anni. CI si scorda che non è mai stato fatto un vaccino del genere e che non è per niente scontato che si possa produrre e che abbia l’efficacia sperata.

Oltre a “trovarlo” andrà testato e andrà testato molto bene, proviamo a pensare a che disastro sarebbe se questo vaccino avesse qualche effetto collaterale non previsto. Avete presente i NoVax? ecco.

Ci si scorda poi che serveranno in ogni caso diversi mesi per produrre industrialmente il vaccino e soprattutto per poi vaccinare tutti.

 

Non mi credi? Leggi il nostro ultimo punto scientifico sulla situazione attuale:

 

 

Ma possiamo ancora uscirne

Non fraintendermi: la mia non è certo una critica alla scienza, tutt’altro. Come ho scritto ci sono in corso centinaia di ricerche per risolvere i tre punti qua sopra. Mai forse si è raggiunta una tale collaborazione scientifica a livello globale, in così poco tempo. Sono molto positivo sul futuro prossimo, sono certo che si troveranno soluzioni, ma il punto è che oggi, a fine aprile 2020, la situazione è ancora questa: non abbiamo un test efficace, non abbiamo una cura efficace, non abbiamo un vaccino efficace.

Questi tre aspetti dovrebbero essere ripetuti in ogni sede fino a quando non ci renderemo tutti conto della gravità della situazione attuale.

E invece si continua a sottovalutare il problema, a non voler vedere la realtà, sperando in un miracolo scientifico che sarà molto difficile ottenere in poco tempo, a prescindere dal lavoro immenso che si sta mettendo in campo in tutto il mondo.

Nulla è ancora perduto, ci sono in corso letteralmente centinaia di studi scientifici dedicati ai tre aspetti di cui ho appena scritto, alcuni molto promettenti e già concreti. Informati sulle ultime news nel nostro hub dedicato al Coronavirus.

Rimango convinto, ma questa è ovviamente una mia opinione, che se si comunicasse più chiaramente il problema in cui ci troviamo sarebbe molto più facile e soprattutto più accettabile dall’uomo della strada avere a che fare con le misure di distanziamento sociale che sono state adottate (e che sono ancora l’unica soluzione tampone possibile, visti i tre punti sopra).

C’è ancora troppa disinformazione, troppa faciloneria: dopo decine di migliaia di morti ancora non si è capito con cosa abbiamo a che fare e tornano di continuo i pericolosissimi discorsi sul tono del “fa più morti l’influenza”.

 

Su Lega Nerd da inizio anno abbiamo cercato di comunicare rigorosamente e scientificamente questa emergenza, ecco un po’ di articoli che potrebbero interessarti:

Coronavirus: nave da crociera sta facendo preoccupare gli USA
Coronavirus: nave da crociera sta facendo preoccupare gli USA
Digital divide, la pandemia ha enfatizzato la distanza tra nord e sud del mondo
Digital divide, la pandemia ha enfatizzato la distanza tra nord e sud del mondo
Anthony Fauci è al centro di una shitstorm complottista
Anthony Fauci è al centro di una shitstorm complottista
Green pass: gli attivisti chiedono l'UE di valutarne l'impatto su sanità e diritti
Green pass: gli attivisti chiedono l'UE di valutarne l'impatto su sanità e diritti
Coronavirus, Taiwan sarebbe senza vaccini per volere della Cina
Coronavirus, Taiwan sarebbe senza vaccini per volere della Cina
Coronavirus: Hong Kong rischia di dover buttare via dosi di vaccino
Coronavirus: Hong Kong rischia di dover buttare via dosi di vaccino
Pfizer: probabilmente sarà necessaria una terza iniezione
Pfizer: probabilmente sarà necessaria una terza iniezione