Deep Mind gioca a Montezuma’s Revenge

6 anni fa

unnamed

Dopo aver imparato a giocare a diversi videogiochi, a Dama e dopo aver battuto il compione mondiale di Go, l’intelligenza artificiale Deep Mind sviluppata da Google ha imparato a giocare al difficilissimo Montezuma’s Revenge.

L’IA di Google completa alcune stanze di Montezuma’s Revenge.

Dopo aver sfidato giocatori di tutto il mondo e vinto con successo numerose partite a Dama e a Go, Deep Mind, l’IA di Google raggiunge un nuovo importante traguardo completando numerose stanze del difficilissimo Montezuma’s Revenge.

Il videogioco platform, pubblicato per Atari nel lontano 1984 ha un altissimo grado di difficoltà tanto che, quando Google iniziò a far allenare la sua IA con i videogiochi dovette scartarlo perchè fu considerato un titolo troppo complesso.

 

 

Dopo diverse sessioni di allenamento con i videogiochi e l’introduzione di un sistema di ricompense, l’IA Deep Mind è riuscita a completare con successo 15 delle 24 stanze complessive.

 

I suoi progressi sono stati documentati con un video e un comunicato ufficiale.

 

 

Google Stadia farà girare i giochi Windows? Sembra che avremo novità a marzo
Google Stadia farà girare i giochi Windows? Sembra che avremo novità a marzo
Anche Atari ha presentato una collezione di NFT
Anche Atari ha presentato una collezione di NFT
PUBG: Battlegrounds, il creatore ha fatto causa a Garena citando anche Apple e Google
PUBG: Battlegrounds, il creatore ha fatto causa a Garena citando anche Apple e Google
Google: emerge un vecchio piano dell'azienda per conquistare il settore dei videogiochi
Google: emerge un vecchio piano dell'azienda per conquistare il settore dei videogiochi
Atari userà le sue licenze videoludiche per un crypto-casinò
Atari userà le sue licenze videoludiche per un crypto-casinò
Apple vs Epic: un possibile sbocco giunge dall'Arizona
Apple vs Epic: un possibile sbocco giunge dall'Arizona
Niente Terraria su Stadia, gli sviluppatori hanno perso l'accesso a Google
Niente Terraria su Stadia, gli sviluppatori hanno perso l'accesso a Google