L'Italia ai Gunpla Builders World Championship #LegaNerd
2

15530903104_0a3d7afca2_o

La strada per il GBWC 2016 è tracciata e fila dritta di fronte a noi Gunpla builders italiani e a tutti gli altri delle 12 nazioni partecipanti, i progetti stanno iniziando a prendere forma, passando dalla mente dei propri creatori direttamente alla carta millimetrata per alimentare quel sogno che tutti i partecipanti condividono: “Vincere le selezioni nazionali per accedere alla sfida finale con i 12 migliori Builders al mondo”.

Il GBWC (Gunpla Builders World Championship) è un torneo indetto dalla BANDAI, casa produttrice dei Gunpla (GUNdam PLAstic model) che vede coinvolte 13 nazioni rappresentative in cui il fenomeno Gunpla è molto diffuso.

GBWC2016

 

Se volete approfondire maggiormente il concetto di Gunpla ecco qui il mio primo articolo in materia Gunpla:

 

Come unica rappresentante del continente Europeo è stata scelta l’Italia che insieme al Nord America e all’Australia sono al momento gli unici partecipanti esterni al continente Asiatico.

Il campionato è diviso in due categorie, Open e Junior, la prima dai 16 anni in su e la seconda dai 15 in giù, e prevede la possibilità di presentare sia un modello stand alone ovvero un singolo modello di gunpla oppure un diorama (scena in cui il modello viene contestualizzato)

Ogni anno le finali ci regalano dei modelli impressionanti, non ci scordiamo che siamo davanti al meglio della produzione mondiale in campo modellistico, e tutte queste opere non fanno altro che aumentare la nostra voglia di migliorare con il fine ultimo di salire su quel palco e strappare dalle mani del meijin Katsumi Kawaguchi l’ambita statuetta con il busto dell’RX78-2, il mitico gundam!

 

12184151_10153178298396863_8755816499645958222_o

 

Nell’edizione passata (GBWC 2015) quello che più ha meravigliato è stato il vincitore del primo posto, Win Eiam-Ong: come ha potuto constatare chi l’ha visto dal vivo l’effetto legno (mai visto prima su un gunpla) è stato reso al massimo del realismo, uscendo cosi dai normali canoni dell’abbinamento mecha-gunpla che hanno da sempre contraddistinto le passate edizioni.

Tutti gli anni un nostro connazionale accede alle finali: al momento gli italiani che hanno ricevuto dei premi nel corso delle varie edizioni sono stati Francesco Coriglione con il suo “Fate il modellismo, non fate la guerra” e Riccardo Forni con “RX 93 Gesshoku – Lunar Eclipse”.

 

"Fate il modellismo, non fate la guerra" di Francesco Coriglione “Fate il modellismo, non fate la guerra” di Francesco Coriglione. Riccardo Forni “RX 93 Gesshoku – Lunar Eclipse” di Riccardo Forni.

 

Vi lascio con due interviste fatte da gundamdipendente.com a Francesco e Riccardo e qualche link di approfondimento:

 

In testa all’articolo: GBWC 2014 Open World Champion “Invaders Found” di Andy Wong.

 

 

Aree Tematiche
Creatività Modellismo
Tag
mercoledì 4 maggio 2016 - 11:16
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd