Android: Netrunner, guida al Core Set

7 anni fa

9 minuti

maxresdefault

In questo articolo salteremo la spiegazione delle regole (altrimenti si fa lunga!) e vi spiegheremo come entrare subito nel vivo del gioco e capirne i meccanismi, partendo esclusivamente dalle carte del Core Set (lo scatolotto di partenza): vi mostreremo le varie tattiche di gioco per ogni fazione soffermandoci sulle sinergie più efficaci per un perfetto deckbuilg di partenza. Oggi ci occuperemo del lato Corp.

Android_Netrunner_Core_Set_BoxAnche se in Italia Android: Netrunner non è (ancora) così conosciuto come negli States questo non significa che sia un brutto gioco, anzi. Da noi continua ad imperare sovrano Magic, ma più passa il tempo e più il gruppo dei giocatori di Netrunner cresce e da esperienza vi posso dire che spesso i player più entusiasti sono proprio coloro che lasciano Magic, dopo anni di fatiche, per cercare qualcosa di nuovo.

Ovviamente questo non è un caso, visto che entrambi i giochi sono stati creati da Richard Garfield, ma Android: Netrunner (inizialmente solo Netrunner e riedito nel 2012 da Fantasy Flight nella serie Android) ha forse una marcia in più rispetto a Magic.

Oggi parleremo delle quattro corporazioni di Android: Netrunner, ditemi come giocate e vi dirò quale fazione scegliere!

 

https://www.youtube.com/watch?v=VAslVfZ9p-Y

 

 

Jinteki – Personal Evolution

Se guardate un qualsiasi tutorial introduttivo di Netrunner (per il resto dell’articolo ometteremo “Android”) vedrete sempre giocare da parte della Corp un mazzo Jinteki: non vi nascondo che non ho mai condiviso questa scelta, perché Jinteki è la Corporation più difficile da giocare… e probabilmente è per questo che ci fanno iniziare proprio con lei!

Il bluff in Netrunner è essenziale, specialmente da parte della Corp. e un mazzo Core Set Personal Evolution vi costringe a tenere sotto controllo ogni singolo aspetto della partita: quanti token avete a disposizione sull’agenda Ninsei MK II, dove sono le vostre trappole e quali sono i vostri strumenti per preservare il bluff.  Una carta delle successive espansioni che spiega bene l’essenza Jinteki è Mushin No Shin:

Come costo aggiuntivo per l’operazione spendi un click. Installa un asset, agenda o upgrade dal QG in un nuovo server remoto.  Colloca 3 segnalini avanzamento sulla carta. Non puoi riscuotere o materializzare  quella carta finché il tuo prossimo turno non inizia.

 

port-ill-mushin

Mushin No Shin, Matt Zeilinger

 

Letteralmente “la mente senza la mente”, gioca senza pensarci.

Letteralmente “la mente senza la mente”, gioca senza pensarci. Se state giocando da Runner fidatevi, non volete sapere cosa diavolo c’è in quel server, ma non lo potrete scoprire fino a che non vedrete coi vostri occhi (per poi rimanere fritti la metà delle volte).

Ecco l’essenza Jinteki: intimorire l’incursore. Anche se tutte le Corp. sono da temere, Jinteki è quella che mette più paura tra tutte, perché non sai mai cosa potresti pescare dalla presa, dal mazzo, dagli archivi o dai server. Questo non vuol dire che il mazzo girerà sempre a vostro favore, anzi, potreste trovarvi in situazioni di netto svantaggio, ma l’importante è continuare a mantenere l’inganno; magari siete pieni di agende e avete quattro crediti in croce ed è in quel momento che dovete far credere all’avversario d’aver una mano piena di Snare!.

Per arrivare a giocare bene un mazzo Jinteki ovviamente ci vuole molta impassibilità, un notevole distaccamento dagli ICE (che il più delle volte non potrete permettervi di materializzare), molta parsimonia e tanto controllo del mazzo, cosa che vi viene garantita anche da carte come Zaibatsu Loyalty o Precognition che vi consentono di non far scoprire al Runner una carta e riarrangiare le prime 5 carte del mazzo di pesca.

Il vostro punto debole sono i crediti. Tante belle strategie non valgono nulla senza dei crediti da spendere per attuarle (“un click speso per un soldino non è mai un click speso male” mi diceva sempre l’ex campione nazionale Luca Ricci quando mi ha insegnato a giocare), ragion per cui dovrete spendere la vostra influenza  per carte che vi consentano di riscuotere velocemente crediti, anche dei banalotti Beanstalck Royalties o un Adonis Campaign posso fare la differenza, senza contare le carte neutrali.

 

 

Weyland Corporation – Build a Better World

Avete presente quelle multinazionali senza scrupoli, che fanno i loro comodi in tutto il mondo in modo immorale e fraudolento ai danni degli innocenti? No, non mi sto riferendo a  Nestlé ma ci siamo vicini! Build a Better World Core Set è un mazzo aggressivo e violento, pochi trucchi, molti soldi e tantissime mazzate.

Weyland è concettualmente l’opposto di Jinteki: a livello narrativo le due Corporation operano in modo diverso, il signor Weyland è attorniato da un gruppo di business man senza scrupoli, come la dolce Elizabeth Mills, e un nutrito gruppo di sicari, come suggerisco le bellissime illustrazioni di Vulcan Coverup e The Cleaners.

Questo mazzo va via liscio, si porta a casa i suoi crediti, potete riscuotere gli Hostile Takeover senza preoccuparvi troppo della cattiva pubblicità (concetto non ancora sviluppato a dovere nel Core Set) e materializzare tutti i vostri ICE in serenità… a meno che il Runner non sia tracciato. Build a Better World Core Set è un potenziale mazzo tag N bag, tagga e porta casa. La carta su cui si basa tutto è ovviamente Scorched Earth, carta amatissima e che troverete in tanti mazzi, che causa quattro danni corpo al Runner tracciato: giocata per due click di fila mette automaticamente fine alla partita. Il problema è che di default Weyland non possiede carte per il tag, fatta eccezione dell’agenda Posted Bounty, quindi dovrete chiederle in prestito a NBN ed usare i vostri punti influenza. Ghost Branch, Psychographics, Data Raven, Matrix Analyzer o anche uno Snare! (perché farci mancare un trappolone?) sono perfette, ma la combo che annienta l’avversario fisicamente ed emotivamente è SEA Source, Scorch, Scorch, una Santa Trinità che nessun giocatore di Netrunner scorda.

 

687474703a2f2f746830372e64657669616e746172742e6e65742f667337302f5052452f662f323031322f3335312f382f332f626f756e74795f68756e7465725f62795f656c5f6772696d6c6f636b2d64356f626c75632e6a7067

Posted Bounty, Mauricio Herrera

 

Come per Jinteki e in realtà per tutte le Corp., il punto debole di Weyland sono i crediti, ma in modo diverso: mentre Jinteki in qualche modo può arrangiarsi, Weyland senza economia è inutile quindi temete fortemente i mazzi Criminal.

Ultimo consiglio, da parte di chi ha sempre amato e giocato Weyland: non affezionatevi troppo a questa Corp. perché un domani in cui vi verrà voglia di provare altri mazzi, con ICE meno forti o un’economia più lenta non riuscirete, perché troppo abituati a rinchiudere i vostri server dietro ad un muto invalicabile di ICE mentre vi crogiolante nella vostra piscina di monetine alla Zio Paperone. Io vi ho avvisato!

 

 

Haas-Bioroid – Engineering the Future

Se un domani le macchine dovessero ribellarsi e conquistare il mondo probabilmente è colpa  della famiglia Haas. Mentre Jinteki si diverte a fare esperimenti sui cloni e Weyland ha il monopolio di appalti e costruzioni , Haas Bioroid è la prima Corporation nello sviluppo di androidi, in questo caso più propriamente Bioroidi.

Engineering the Future è un mazzo equilibrato e con una strategia particolarmente interessante basata sulla rimozione programmi e sui danni cerebrali, quelli che riducono il numero di carte della mano del Runner. HB vince per sfinimento sul Runner, togliendogli i sui ICE breaker , limitandogli la mano e facendogli spendere un sacco di click per nulla, perché la maggior parte degli ICE Bioroidi può essere superata spendendo un click per infrangere una subroutine. Mentre il Runner è costantemente impegnato a riorganizzare le sue risorse, la Corp. può utilizzare la bassa manovalanza Bioroide (come Biotic Labor e Shipment from MirrorMorph) per guadagnare click aggiuntivi e portare a casa le agende. L’economia HB è ben bilanciata ma va integrata con qualche carta neutrale come la Melange Mining Corp. e i suoi ICE hanno un costo di materializzazione che va dai tre agli otto crediti. Se volete spendere bene la vostra influenza potete integrare Project Junebug o Neural EMP qualora voleste chiudere la partita con un bel colpo di grazia, Anonimous Tip per incrementare la velocità del mazzo o Closed Account per eliminare al momento giusto tutto il pool crediti del Runner, ma dovrete provvedere a trovare anche un carta per il tracciamento adatta.

 

adn0roid_wotan_protocol_by_satanasov-d69onh2

Project Wotan, Daniel Atanasov

 

Per quanto Engineering the Future sia veloce come mazzo ha bisogno comunque qualche turno per partire quindi il vostro punto debole è il tempo: un Runner aggressivo e sconsiderato, che non ha paura di friggersi il cervello sulle vostre subroutine rappresenta quindi un pericolo, ipoteticamente un Anarch.

 

 

NBN – Breaking News

Il Grande Fratello esiste e i suoi occhi sono quelli dell’emittente televisiva NBN. Avere il pieno controllo dei media rende estremamente potenti ed ecco perché per il mazzo Core Set NBN è facilissimo tracciare e lo si evince non solo dalle carte ma anche dall’abilità dell’identità, che vi offre due crediti ricorrenti da spendere per i tracciamenti. Purtroppo Making News è il mazzo meno efficace del Core Set, le sue carte suggeriscono il grande potenziale di questa Corp., che con le successive espansioni diventa praticamente la più forte, e le sue agende snelle lo rendono mazzo propenso al fast advance (mazzi insopportabili che macinano punti alla velocità della luce).

 

Astroscript

AstroScript Pilot Program, Matt Zeilinger

 

Nonostante i punti agenda delle tre copie di AstroScript Pilot Program e Breaking News vi basteranno per vincere la partita, per arrivare al numero di punti agenda minimo da includere nel mazzo sarete costretti a mettere anche qualche copia di un’agenda neutrale: in questo caso invece di scegliere Priority Requisition optate per Private Security Force poiché basata sul tag del Runner, cosa facilmente ottenibile per voi. Nessuno vi vieta poi di spendere tutta la vostra influenza per portarvi tre copie di Scorched Earth nel mazzo, perché l’ottima sinergia tra Weyland e NBN Core Set vale ovviamente da entrambe le parti.

Se NBN dovesse poi solleticare il vostro interesse aspettate di collezionare le successive espansioni e rifarvi alla grande con nuove identità come Near-Earth Hub: Broadcast Center (Ogni turno, la prima volta che crei un server, pesca una carta) o Haarpsichord Studios: Entertainment Unleashed (Il Runner non può rubare più di un’agenda per ogni turno).

 

Nel prossimo appuntamento ci occuperemo delle tre identità Runner dei mazzi Anarch, Criminal e Shaper!

 

 

La fine di Android: Netrunner
La fine di Android: Netrunner
Un weekend di giochi da tavolo a Roma
Un weekend di giochi da tavolo a Roma
Giochi Uniti sarà a Lucca Comics & Games 2016
Giochi Uniti sarà a Lucca Comics & Games 2016
Android: Netrunner, guida al Core Set, seconda parte
Android: Netrunner, guida al Core Set, seconda parte
Giochi Uniti a Play, Festival del Gioco 2016
Giochi Uniti a Play, Festival del Gioco 2016
Napoli Comicon 2015
Napoli Comicon 2015
Lega Nerd ai Campionati Italiani de Il Trono di Spade LCG
Lega Nerd ai Campionati Italiani de Il Trono di Spade LCG