Ed il premio come Miss Chun-Li 2016 va a…

7 anni fa

chun

Durante un recente evento dedicato a Street Fighter in Giappone, sono state raggruppate un buon numero di cosplayers per il concorso di Miss Chun-Li. Chi ha vinto? Un ragazzone vestito da Zangief!

 

Tra le cosplayer figurano anche:

  • Kayo Satoh (modella)
  • Yuka Kuramochi (pin-up)
  • Mai Hino (attrice)

 

 

Ma non solo!

Ha gareggiato anche il body builder Taichi Shimizu vestito da Zangief.

 

taichi

 

 

Fin dall’inizio della competizione, lui aveva già la vittoria in pugno.
anche se non vestiva i panni della bella guerriera, ha comunque partecipato alla gara.

Gli organizzatori avrebbero voluto che Shimizu si vestisse da Chun-Li, ma essendo lui un body builder, l’unico modo perché lui partecipasse all’evento era farlo travestire da Zangief. Così anche se non vestiva i panni della bella guerriera, ha comunque partecipato alla gara.

 

 

I contendenti hanno dovuto esibirsi per essere riconosciuti come Miss Chun-Li. Di seguito vediamo Kayo, che non solo una cosplayer bellissima ma anche una pro player di Street Fighter.

 

 

Ed ecco Zangief in azione!

 

Non è proprio super-elastico… ma magari ha puntato a sconfiggere l’avversario con la simpatia!

 

E così invece di far vincere, modelle, attrici e pin-up…

 

…ha vinto lui. Grande smacco per queste tre bellissime ragazze, no?

 

La pandemia in Giappone
La pandemia in Giappone
Aoshima, l'isola dei gatti
Aoshima, l'isola dei gatti
Coronavirus, Giappone nel pallone: ha i vaccini, ma gli mancano le siringhe
Coronavirus, Giappone nel pallone: ha i vaccini, ma gli mancano le siringhe
Evangelion: il Giappone combatte il Covid-19 con l'aiuto dell'anime
Evangelion: il Giappone combatte il Covid-19 con l'aiuto dell'anime
Cosplay e Copyright: il governo giapponese attuerà nuove leggi?
Cosplay e Copyright: il governo giapponese attuerà nuove leggi?
Giappone, vietato passeggiare con lo smartphone in mano: il divieto adottato dalla città di Yamato
Giappone, vietato passeggiare con lo smartphone in mano: il divieto adottato dalla città di Yamato
Gotokuji, il tempio del gatto portafortuna
Gotokuji, il tempio del gatto portafortuna