Saturday Morning Breakfast Cereal: l’umorismo essenziale di Zach Weinersmith #LegaNerd

smbc

Fare dell’ironia non è cosa semplice. Per far ridere il proprio pubblico con intelligenza e senza scadere nella semplice volgarità bisogna essere, per prima cosa, intellettualmente acuti e piuttosto acculturati, perché l’ironia è innanzitutto una splendida forma di conoscenza ed esercitarla significa lavorare con del materiale dai confini sempre nuovi e cangianti, quale è quello della nostra esistenza nel mondo che ci circonda.

Weinersmith è il creatore di Saturday Morning Breakfast Cereal (conosciuto anche come SMBC), webcomic nato nel 2002

Lo sa bene Zachary Alexander Weinersmith in arte Zach Weiner, vignettista californiano nato nel 1982 e piuttosto celebre negli Stati Uniti, seppur non molto conosciuto in Italia, che si è fatto apprezzare dai più proprio grazie alla naturalezza del suo modo di fare umorismo.

Appassionato di fumetto fin dai tempi del liceo, dopo una prima laurea in letteratura Weinersmith decide di ampliare i propri orizzonti culturali – e dunque anche artistici – e di iscriversi nuovamente all’università, questa volta spostandosi sul ramo scientifico e optando per la fisica, cosa che gli consente di rafforzare la propria preparazione e di ottenere nuovi spunti per le sue strisce.

La grande curiosità di questo autore si traduce, non a caso, nella molteplicità dei soggetti delle sue vignette e nel carattere della serie che l’ha reso celebre.

20021217-2

 

SMBC ha alle spalle ben tredici anni di pubblicazioni sul web

Weinersmith è infatti il creatore di Saturday Morning Breakfast Cereal (conosciuto anche come SMBC), webcomic nato nel 2002 e che vanta una permanenza online piuttosto ardua da raggiungere persino, o forse soprattutto, oggi. Nominato quattro volte per il Web Cartoonists’s Choice Award, nella categoria “outstanding single panel comic”, e vincitore del premio per ben due volte, nel 2006 e nel 2007, SMBC ha alle spalle ben tredici anni di pubblicazioni sul web; un primato innegabilmente significativo, specie in virtù del suo grande successo, e specie se si pensa al fatto che questa serie costituisce uno fra i primi veri esempi di webcomic pensato e strutturato secondo un piano diverso dal semplice esercizio amatoriale e occasionale.

Ad oggi il vignettista californiano ha all’attivo migliaia – letteralmente – di strip, vignette e tavole, tutte disponibili sul suo sito, nonché due pubblicazioni cartacee, Save Yourself, Mammal! e The Most Dangerous Game, edite dalla Breadpig, che raccolgono alcune delle vignette più celebri insieme a del materiale inedito.

Tinte piatte, tratti più che essenziali, sfondi quasi sempre assenti, stilizzazione e concisione: queste le caratteristiche dominanti delle strip di SMBC e dell’umorismo di Weiner, che negli anni ha sperimentato formati sempre diversi, dai singoli quadri alle tavole vere e proprie, persino ai mini “libri illustrati per bambini”, ma non si è mai davvero discostato dalla semplicità del proprio stile.

Weiner non si affida praticamente mai a personaggi o situazioni ricorrenti – in tredici anni è successo piuttosto di rado e solo con qualche miniserie – e si lascia ispirare da argomenti, soggetti e ambiti sempre differenti.

Le vignette umoristiche di SMBC rappresentano una piccola finestra sul mondo: storia, politica, società, filosofia, religione, scienza, economia, rapporti umani, letteratura, relazioni, vita quotidiana e cultura pop, tutto trova spazio nelle geek strips di Weiner.

Le due anime dell’autore, quella letteraria e quella scientifica, l’hanno reso conosciuto e apprezzato come vignettista presso un pubblico particolarmente variegato – specie dal punto di vista culturale – e si manifestano appieno nell’elasticità dell’umorismo eclettico ed eterogeneo di Weiner, che investe tutto e tutti.

20101209

La semplicità della veste grafica propria delle strisce di SMBCconferisce al piano del comico un ruolo di primissimo ordine, ancor più di quanto non ci si aspetterebbe da una serie di strip di questo genere; l’oggetto dell’ironia quasi invade gli spazi del disegno, che viene svuotato e ridotto ai suoi elementi fondamentali, divenendo così semplice tramite dell’intento comico. Non è certamente per lo stile che Weinersmith resta impresso, bensì per il modo singolare in cui articola i contenuti delle proprie vignette.

Lo scrittore californiano David Brin, astronomo e autore di romanzi di fantascienza, lo colloca nella sua personale lista di autori di science-oriented webcomics preferiti e ne parla in questi termini:

a volte riguarda scienza e ricerca, ma più in genere Dio, supereroi, appuntamenti, il senso della vita… e molto altro.

20020909-2

Dal 2002 ad oggi tante cose sono cambiate, prima fra tutte la frequenza delle uscite di SMBC, che dalla media di una decina di nuove strip ogni quattro settimane, per i primi mesi di vita della serie, si è rapidamente assestata su di un ritmo di pubblicazione praticamente giornaliero. Oggi, inoltre, Zach Weiner si dedica a numerosi altri progetti legati al mondo del fumetto, ma non soltanto.

Tra questi, Captain Stupendous e Snowflakes, due serie a fumetti in cui figura nelle vesti di sceneggiatore; SMBC Theater, serie web di sketch comici realizzati tramite crowdfunding e donazioni dei fan; infine, The Weinerworks – The inaccrochable thoughts of Zach Weinersmith, sorta di blog in cui l’autore si dedica di volta in volta agli argomenti più disparati.

Oltre a tutto ciò, Zach Weiner si guadagna da vivere grazie al proprio profilo Patreon, che gli frutta ben 9.000 dollari (circa) al mese, profitto che l’ha condotto di diritto nella top ten dei creativi più seguiti (e sostenuti) dell’intero portale. Grazie ai suoi patrons, Weinersmith sta portando avanti il proprio obiettivo:

Rendere il mondo più nerd, un fumetto alla volta.

 

Fumettologica.it

Fumettologica è un magazine quotidiano di informazione e cultura del fumetto.
Aree Tematiche
Entertainment Fumetti Internet
Tag
giovedì 5 marzo 2015 - 11:40
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd