Crea una fan art o fan video e vinci un set Lego dei Guardiani della Galassia!

7 anni fa

groot

In occasione dell’uscita al cinema di Guardiani della Galassia, date libero sfogo alla fantasia condividendo la vostra versione Lego del film sotto forma di immagine o video.

Usate i vostri Lego vecchi o nuovi, colorateli, modificateli, truccateli e create qualcosa di veramente figo, che siano fan art, foto o video Lego sul tema del film Guardiani della Galassia.

Condividete il vostro lavoro su Facebook e Twitter usando l’hashtag #WANTEDguardiani e inviateli via email agli organizzatori a pressitalia@waytoblue.com
Le 10 migliori opere riceveranno a casa un set Lego 76021 “Il Salvataggio Dell’Astronave Milano

della linea Marvel Superheroes dei Guardiani della Galassia, un biglietto per il cinema e la pubblicazione del proprio lavoro sulla nostra pagina Facebook.

71F9tIAs0CL._SL1500_

Ecco un bell’esempio di cosa si può fare, realizzato da Antonio Toscano:

 

 

Ma chiaramente basta anche molto meno, partecipate anche solo con una fan art o un MOC ispirato ai Guardiani e fatto con i Lego.

Non perdete tempo: avete tempo fino al 28 ottobre!

Update: scadenza prolungata fino a mercoledì 29 ottobre a mezzanotte, enjoy!

Guardiani della Galassia - James Gunn a Bautista: "Tu sei l'unico Drax"
Guardiani della Galassia - James Gunn a Bautista: "Tu sei l'unico Drax"
Guardiani della Galassia 4: "Mai dire mai" commenta James Gunn
Guardiani della Galassia 4: "Mai dire mai" commenta James Gunn
Guardiani della Galassia 3 sarà l'ultimo film con Drax
Guardiani della Galassia 3 sarà l'ultimo film con Drax
Guardiani della Galassia Holiday Special non convince Mark Hamill
Guardiani della Galassia Holiday Special non convince Mark Hamill
Guardiani della Galassia: pronto lo script dell'Holiday Special
Guardiani della Galassia: pronto lo script dell'Holiday Special
Eddie Murphy: i 10 migliori film con il popolare attore comico
Eddie Murphy: i 10 migliori film con il popolare attore comico
Kim Ki-duk: l'enfant terrible del cinema sudcoreano
Kim Ki-duk: l'enfant terrible del cinema sudcoreano