Blizzard - Un anniversario epico
4

Se da un lato Blizzard sta lottando per mantenere l’utenza di Diablo 3 sotto una pioggia di critiche che provengono da giocatori di tutto il mondo (alcune delle quali a mio parere sono delle cazzate ampiamente infondate), da un altro lato sta festeggiando il suo 20esimo anniversario con un mini-sito completamente dedicato alla sua storia, da quando nacque nel 1991 fino all’uscita del suddetto ultimo lavoro nel maggio di quest’anno.

Interviste, video, gallerie fotografiche, reportage dall’interno degli uffici e una cronologia con tutte le tappe fondamentali di questa azienda che ha portato novità e qualità nel panorama videoludico mondiale.

Vediamo alcuni di questi momenti da ricordare:

Nel 1991, tre studenti dell’UCLA decisero di fondare assieme una società di videogiochi. Il loro obiettivo: creare dei bei giochi divertendosi.

1991: La Silicon & Synapse viene fondata da Allen Adham, Frank Pearce e Mike Morhaime e produce RPM Racing, il primo gioco della società.
Dicembre 1993: La società cambia nome, da Silicon & Synapse a Chaos Studios. L’anno termina con ben 11 progetti lanciati. La società ha già cambiato 4 uffici e ora conta un organico di 15 persone.
Maggio 1994: La società cambia ancora nome, da Chaos Studios a Blizzard Entertainment.
Novembre 1994: Viene pubblicato “Warcraft: Orcs & Humans”, il primo gioco di Blizzard Entertainment.
Ottobre 1995: Lancio di Blizzard.com. La società ha un indirizzo ufficiale su questa roba nuova chiamata “Internet”.
Settembre 1996: “Warcraft II” vende 1.2 milioni di copie, confermandosi come il titolo per PC più venduto del 1996.
Dicembre 1996: Viene pubblicato Diablo che subito si piazza al primo posto nella classifica dei giochi più venduti al suono di clic clic clic clic clic clic clic. Assieme a Diablo viene lanciato il servizio Battle.net.
Gennaio 1997: Battle.net supera i 150,000 giocatori e i 15,000,000 di partite giocate nel primo mese dal lancio.
Marzo 1998: Viene pubblicato StarCraft. Viene lanciata anche la versione per PlayStation di Diablo.
Giugno 1998: StarCraft vende 3 milioni di copie in 3 mesi.
Giugno 2000: Viene pubblicato Diablo II. Con un milione di copie vendute nelle prime tre settimane, conquista il podio di gioco per PC più velocemente venduto nella storia. Le cinematiche di Diablo II vengono nominate per un Academy Award.
Dicembre 2000: Vivendi acquisisce Universal Studios e Blizzard Entertainment diventa quindi parte di Vivendi Universal.
Luglio 2002: Viene pubblicato Warcraft III, che diventa il gioco per PC più velocemente venduto nella storia.
Novembre 2004: Viene pubblicato World of Warcraft, che polverizza ogni record di vendita in Nord America, Australia e Nuova Zelanda il giorno stesso del lancio, diventando il nono gioco N°1 di vendite pubblicato dalla società.
Agosto 2005: World of Warcraft supera i 4 milioni di giocatori.
Marzo 2007: World of Warcraft raggiunge gli 8,5 milioni di abbonati.
Gennaio 2008: World of Warcraft raggiunge i 10 milioni di abbonati.
Luglio 2008: Vivendi e Activision completano la fusione in Activision Blizzard.
Novembre 2008: Viene pubblicato World of Warcraft: Wrath of the Lich King. Il gioco registra 2,8 milioni di copie vendute nelle prime 24 ore e diventa il gioco per PC più velocemente venduto nella storia. World of Warcraft raggiunge gli 11 milioni di abbonati in tutto il mondo.
Dicembre 2010: Viene pubblicato World of Warcraft: Cataclysm. Il gioco vende oltre 3,3 milioni di copie nelle prime 24 ore dal lancio, affermandosi come il gioco per PC più velocemente venduto nella storia spodestando World of Warcraft: Wrath of the Lich King.
Maggio 2012: Viene pubblicato Diablo III, che vende oltre 3,5 milioni di copie nelle prime 24 ore dal lancio, superando il record di World of Warcraft: Cataclysm come gioco per PC più velocemente venduto nella storia.

Vent’anni dopo, ciò che era iniziato come il sogno di tre “geek” si è trasformato in una delle società di sviluppo e produzione di giochi più famose del pianeta, con sedi in tutto il mondo e milioni di giocatori pronti a sfidarsi sui suoi giochi – ormai tradotti in più di dodici lingue – su Battle.net, uno dei più grandi network di gioco esistenti.

Comunque la pensiate, Blizzard rappresenta una delle software house più importanti al mondo, che ha saputo battere record su record e che ha saputo fare giocare e sognare milioni di persone.

Fonte.

Aree Tematiche
Eventi Videogames
Tag
giovedì 5 luglio 2012 - 16:43
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd