Big! – Seconda parte

9 anni fa

5 minuti

Ed eccoci ritrovati per la seconda parte della storia di Big!

Dopo il periodo di gloria del triumvirato Levi-Pini-Passeri, durato dall’88 al 91, iniziò la fase calante del programma. Giorgia Passeri abbandonò la televisione, un po’ per delusione ed un po’ per dedicarsi alla famiglia, ed alla conduzione si avvicendarono personaggi che avrebbero usato Big come trampolino di lancio per la loro futura carriera in Rai, sia nei programmi dei ragazzi che non. Arrivarono infatti in successione: Carlo Conti, Giovanni Muciaccia e, nel 1993, ultimo anno del programma, Maria Teresa Ruta e Dado Coletti (detto l’Immortale, dato che in 20 anni non è cambiato di una virgola).

Proprio negli ultimi anni di vita di Big arriva tra gli autori un personaggio di alto profilo, un beniamino anche per noi di Lega Nerd, una figura talmente potente che la sua foto può essere messa solo in approfondimento:

[more]

Arriva lui e Big chiude: coincidenza? Noi di Lega Nerd pensiamo di no!
[/more]

Ma ora basta con il sensazionalismo e sotto con i cartoni!

Nausicaä della Valle del Vento

Ebbene sì, su Big è stato trasmesso uno dei capolvori del Maestro, in versione macellata manipolata per trasformarlo in serie televisiva… un sacrilegio, ma almeno abbiamo avuto la possibilità di vederlo, altri suoi lavori in Rai hanno subito sorti ben peggiori.

Nessuna sigla a disposizione, quindi beccatevi un bellissimo brano dalla colonna sonora.
[more]


[/more]

In principio: Storie dalla Bibbia

Coproduzione italo-vaticano-giapponese che vede alla direzione Osamu Tezuka (sì, proprio quello di Astro Boy e Kimba).
26 episodi che portarono a tensioni tra il Vaticano e Tezuka, soprattutto per le scelte di quest’ultimo di come rendere le storie dell’Antico testamento.

Per questa serie oltre alla sigla siamo riusciti a recuperare la prima puntata nella sua interezza!(e se vi piace, sul tubo trovate anche le altre) Da notare comunque che il brano iniziale è il Movimento 1 di Mask di Vangelis

[more]


[/more]

L’orso Yoghi

Qui non credo ci sia bisogno di presentazioni. Una delle creature più note della produzione della premiata ditta Hanna & Barbera, in Italia è molto famoso anche per la particolare caratterizzazione che gli diede il suo doppiatore, Francesco Mulè. Per Yoghi non c’era una vera e propria sigla, quindi in approfondimento potete vedere una puntata a caso presa da YouTube.

[more]


[/more]

L’ispettore Gadget

Le avventure dell’ispettore più imbranato del mondo (secondo forse solo a Clouseau) e della sua geniale nipotina Penny, anche se secondo me era Bravo, il cane, il vero eroe del cartone. Contro gli scagnozzi del Mad, comandati da Boss Artiglio, il prode ispettore riusciva a salvarsi grazie ai suoi improbabili gadget, dall’elicottero nel cappello alle gambe a molla.

Hop-hop gadget-sigla!

[more]


[/more]

Il fiuto di Sherlock Holmes

E qui, signori, c’è da togliersi il cappello. Forse una delle serie più sottovalutate della storia della televisione italiana, Il fiuto di Sherlock Holmes è, a mio modesto parere, un piccolo capolavoro.

Coproduzione italo-giapponese, è frutto della collaborazione di Miyazaki (e si vede) e di Gi e Marco Pagot. Se i nomi vi suonano familiari sappiate che sono i figli di Nino Pagot, creatore di Calimero.

Il cartone è una reinterpretazione, in chiave più leggera, dei racconti di Sherlock Holmes, in cui tutti i personaggi sono animali antropomorfi. Se non l’avete mai visto, fatelo SUBITO, vi assicuro che non rimarrete delusi.

[more]


[/more]

DuckTales

Se non conoscete DuckTales siete delle persone male. Forse una delle migliori serie prodotte dalla Disney per la televisione (assieme a Darkwing Duck e Gargoyles), narra le avventure in giro per il mondo di Qui, Quo e Qua assieme al loro zio Paperone. Se per caso vi foste mai chiesti che fine aveva fatto Paperino, lo si vede nella prima puntata arruolarsi in Marina(?!) e partire in giro per il mondo.

Ma ciancio alle bande, eccovi la sigla! E non vi vergognate a cantarla, tanto la sapete tutta a memoria.

[more]


[/more]

Finisce qui la storia di Big!, ma presto, molto presto, andremo a seguire quello che fu il suo successore spirituale: Solletico! Alla prossima, sempre qui su DoYouRemember!

Fonti:

Wikipedia

DyrDoYouRemember è la rubrica che scava nei meandri della tua mente e riporta alla luce ricordi ormai sopiti da tempo.

Myth: A Frozen Tale, il corto animato disponibile su Disney+
Myth: A Frozen Tale, il corto animato disponibile su Disney+
La Città Incantata: diventerà un live-action con il regista John Caird
La Città Incantata: diventerà un live-action con il regista John Caird
Animaniacs: la terza stagione è già stata ordinata da Hulu
Animaniacs: la terza stagione è già stata ordinata da Hulu
Luca: debutta il primo poster di Disney e Pixar, trailer in arrivo
Luca: debutta il primo poster di Disney e Pixar, trailer in arrivo
Ducktales: l'episodio finale dell'ultima stagione durerà 90 minuti
Ducktales: l'episodio finale dell'ultima stagione durerà 90 minuti
Le 15 scene d'amore dei film più belle di sempre
Le 15 scene d'amore dei film più belle di sempre
Pinocchio: Disney vorrebbe Oakes Fegley per il ruolo di Lucignolo
Pinocchio: Disney vorrebbe Oakes Fegley per il ruolo di Lucignolo