Btjunkie chiude

11 anni fa

This is the end of the line my friends. The decision does not come easy, but we’ve decided to voluntarily shut down. We’ve been fighting for years for your right to communicate, but it’s time to move on. It’s been an experience of a lifetime, we wish you all the best!

Brace yourselves. La guerra dell’Internet è cominciata.

Dopo Megaupload, Megavideo, Videoweed, Filesonic e Fileserve, TorrentSpy e Mininova, questa volta la chiusura (imposta? sincera?) tocca al celebre Btjunkie, che con sette anni di gloriosa attività è stato il punto di riferimento per torrent italiani e non.

Perché questa decisione? Stando a ciò che riporta TorrentFreak, la decisione è stata presa proprio a causa dello stretto giro di vite che i governi stanno attuando sull’Internet.
Insomma, prevenire è meglio che curare…come dargli torto.

Per come la vedo io, tempi bui sono in arrivo. Cominciate a tenere gli occhi aperti a quello che pubblicate e scrivete su Internet…1984 is near!

Stato d’animo di fronte all’ennesima notizia di (auto)censura sul web:

THEY MAY TAKE OUR BANDWIDTH
BUT THEY WILL NEVER TAKE OUR INTERNEEEEEET!!!

– Via: TechCrunch

Internet, la Cina apre una hotline per segnalare le critiche nei confronti del Partito Comunista
Internet, la Cina apre una hotline per segnalare le critiche nei confronti del Partito Comunista
Nomadland censurato in Cina per dei commenti passati di Chloé Zhao
Nomadland censurato in Cina per dei commenti passati di Chloé Zhao
Facebook sfida il regime militare che tiene sotto scacco la Birmania
Facebook sfida il regime militare che tiene sotto scacco la Birmania
Birmania, i manifestanti scendono per strada e i militari oscurano internet
Birmania, i manifestanti scendono per strada e i militari oscurano internet
Internet Day: 30 anni fa l'Italia si collegò al web
Internet Day: 30 anni fa l'Italia si collegò al web
Gli anni e il progresso vissuti individualmente
Gli anni e il progresso vissuti individualmente
La "santa" inquisizione nell'era di Facebook
La "santa" inquisizione nell'era di Facebook