Nigerian Scam questa sconosciuta? #LegaNerd

Qualche giorno fa ho pubblicato il mio primo articolo e dai commenti mi è parso di capire che pochi hanno chiaro cosa sia una Nigerian Scam anche detta 419 fraud.

Un po’ di storia


La truffa alla nigeriana nasce nei primi anni ottanta in contemporanea alla fine dell’economia petrolifera della Nigeria, all’inizio erano solo pochi studenti disoccupati a contattare uomini d’affari occidentali che potessero avere interesse ad affari poco legali in paesi come la Nigeria, poi la cosa si espanse a buona parte della popolazione Nigeriana. Con l’avvento dell’email e l’azzeramento dei costi di spedizione la cosa è diventata di proporzioni enormi tanto che da tanti altri paesi hanno iniziato a partire truffe cloni dell’originale. Spesso ci si riferisce ad essa come 419 scam (o fraud) perchè 419 è l’articolo del codice penale in cui si fa riferimento alle frodi.

Cosa si intende per Truffa alla Nigeriana


In pratica si gioca tutta sull’avidità del singolo (d’ora in avanti ci riferiremo a lui come il pollo) che si vede offerta la possibilità di guadagnare moltissimo investendo pochissimo a rischio zero. Perchè non approfittarne?

Come funziona?


Innanzitutto il pollo è indotto a credere di essere il destinatario unico della lettera, e che c’è BISOGNO di lui. I particolari variano da truffa a truffa ma il succo è sempre lo stesso, un’impiegato bancario o un dipendente statale sono a conoscenza di una grossa somma ma non hanno i mezzi/conoscenze per raggiungerla. Chiedono così l’aiuto de il pollo per poterla sbloccare.La somma in questione è sempre altissima, e la ricompensa in cambio dell’aiuto è sempre alta tra il 10 e il 40% del totale!

La lettera solitamente per essere più professionale contiene mille dettagli informazioni numeri di telefono spesso con alle spalle grosse organizzazioni criminali con fax ed uffici per poter gestire tutto al meglio.In questa maniera il pollo che cerchi più dettagli trova sempre persone che rispondono ai fax, ai numeri dati e a volte anche siti internet creati ad hoc.Tutto insomma per fargli credere di esser davanti ad un grossissimo affare!

Se a questo punto il pollo casca nella trappola e risponde alla mail subito scatta la truffa, il criminale spiega meglio cosa sia l’aiuto richiesto: in pratica servono soldi per sbloccare più soldi, soldi che loro poveri dipendenti statali non hanno e invece tu pollo potresti raggranellare in fretta. Per dargli garanzie della loro onestà gli girano anche assegni (falsi o scoperti) della loro banca (spesso anch’essa falsa) ma con nome altisonante.
Finchè non casca nella rete il pollo è trattato con tutti gli onori, le richieste sono fatte in maniera educata e il povero pollo si sente sempre più al sicuro…poi manda i soldi richiesti e da li in poi la sua vita non sarà più la stessa. Se la somma è stata piccola spesso i truffatori tornano all’attacco chiedendo altri fondi ed inventando ulteriori scuse per il ritardo nelle transazioni, se invece la somma iniziale era ingente svaniscono come in un trucco di magia.

Ma dai! E’ impossibile che ci caschino…


E invece ci cascano, magari non a migliaia ma in tanti han denunciato di esser stati vittime di questo genere d’imbrogli, e chi denuncia è solo la punta dell’iceberg, perchè di far la figura del pollo ne hanno poca voglia.

Mostra Approfondimento ∨

Prossimamente : La rivincita dei truffati: 419 Eaters

Aree Tematiche
Africa Guide Real Life
Tag
giovedì 6 ottobre 2011 - 1:03
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd