La città di Leicester non è pronta per un attacco di zombie

La città di Leicester non è pronta per un attacco di zombie

Caro Consiglio Cittadino di Leicester,

Potete per favore farci sapere le disposizioni in vigore nell’eventualità di un’invasione di zombie?
Dopo aver visionato diversi film a riguardo, è chiaro che la preparazione ad un tale evento è povera, i consigli di tutto il Regno Unito perciò dovrebbero prepararsi a suddetta eventualità.

Si prega di fornire tutte le informazioni in vostro possesso.

Distinti saluti,

Un cittadino preoccupato.

Leicester – Inghilterra.

Nel Regno Unito il ”Freedom of Information Act” garantisce al cittadino un diritto di accesso alle informazioni registrate presso le autorità pubbliche.

Un abitante di Leicester ha così pensato di porre una domanda alquanto bislacca al proprio Consiglio Cittadino:
Il cittadino preoccupato infatti, che noi chiameremo amichevolmente Sir. Troll, ha richiesto di conoscere le disposizioni riguardo una eventuale invasionie di zombie, asserendo che le difese cittadine non sono adeguate a questo evento e proponendo inoltre di avvertire tutti gli altri consigli cittadini inglesi di questo pericolo.

Nonostante più di qualcuno abbia considerato che un attacco a Leicester da parte di zombie sia piuttosto improbabile, il Consiglio Cittadino ha comunque deciso di rispondere a Sir.Troll:

Caro Sig. Cittadino Preoccupato,

Non siamo a conoscenza di un qualsiasi riferimento specifico ad un attacco di zombie nel piano di emergenza del Consiglio, tuttavia alcuni elementi di esso possono essere applicati qualora la situazione si verificasse.

Distinti saluti,

Lynn Wyeth, capo della gestione informazioni del Consiglio.

Il nostro amico è così riuscito a far ammettere al Consiglio che la città di Leicester non è affatto preparata ad un invasioni di morti viventi.
Chissà, forse ora se ne starà rintanato in un angolo della propria cantina brandendo un fucile carico…

In tanti anni il Consiglio ne ha sentite di tutti i colori: richieste di rapporti sul paranormale, perizie su case infestate, eccetera eccetera… ma, secondo la stessa Lynn Wyeth, questa li ha fatti letteralmente sbudellare sbellicare dalle risate.

Il ”Freedom of Information” è in realtà uno strumento utilissimo di democrazia popolare ma secondo alcuni il Cittadino Preoccupato (per gli amici Sir.Troll) ha semplicemente visto troppe volte 28 Giorni Dopo.

Ma siete sicuri che la vostrà città sia a prova di non-morti?

Enjoy Democracy!

Via BBC news

Charlie | A65 a.k.a. Charlie | A65

"Nel Divan non v'e' certezza"
Aree Tematiche
Attualità Cazzate Real Life
Tag
sabato 11 giugno 2011 - 17:29
Edit

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd