Se i giochi per bambini fossero dei film

11 anni fa

4 minuti

Come sarebbero i giochi che ci divertivano da piccoli se qualcuno decidesse di fare un film su di loro?

Le immagini della gallery fanno vedere molti dei nostri giochi preferiti portati fuori dal contesto di passatempi per l’infanzia e trasformati in potenziali film; i risultati mostrano una predominanza dei generi horror, splatter e di guerra, il che ci dovrebbe fare riflettere, mentre nei restanti poster si nota l’onnipresente presenza (ridondanza voluta) di Ryan Reynolds.

Alcuni di questi giochi possono esservi estranei, specie un paio che non sono diffusi da noi, quindi ve li spiego/ricordo brevemente, in modo da evitare un post senza contenuti personali.

L’ho messo sotto approfondimento perchè per lo più sono cose conosciute da tutti, le descrizioni sintetiche servono a farveli ricordare se li avevate scordati. Avrei potuto evitare di riportare quelli ovvi, ma ho un lieve disturbo ossessivo-compulsivo per cui o redigo un elenco completo o redigo un elenco completo. :D

[more]-I robot guerrieri li avevamo più o meno tutti, spesso brandizzati in favore di qualche cartone animato, premevi i pulsanti e si prendevano a botte, più o meno. :D

-Gli Hungry Hippos sono un gioco della Hasbro in cui 2 o 4 giocatori devono premere costantemente un tasto che fa aprire e chiudere la bocca dei loro ippopotami, in modo da far ingurgitare loro le sfere bianche al centro della plancia di gioco, il tremolio provocato dai continui click aggiunge molta imprevedibilità al risultato finale.

-Il Twister lo conosciamo tutti, a turno si gira una ruota che indicherà che parte del corpo debba toccare un cerchio di un certo colore, chi perde l’equilibrio perde.

-L’Allegro Chirurgo (Operation in inglese, NdA) è quel gioco della Hasbro in cui bisogna rimuovere con delicatezza delle parti del corpo dal “paziente”, chi è maldestro perde.

-Dance Dance Revolution è quel gioco arcade della Konami che consiste nel ballare pressando a tempo con i piedi (o con il joypad) le frecce colorate.

-Duck Duck Goose esiste anche in italiano, ma non riesco a ricordare o a trovare il nome. I bambini si siedono in cerchio, tranne uno che gira intorno a loro, toccando ogni schiena e dicendo “duck” (anatra), quando vuole può dire invece “goose” (oca), a quel punto il bimbo-oca si deve alzare di corsa, correre attorno al cerchio e sedersi al suo posto di nuovo, cercando di arrivarci prima del bambino che l’ha toccato, altrimenti prenderà il suo posto. Questo video dei Simpson chiarirà ogni eventuale dubbio. OT: se leggete i commenti, vedrete un’interessante diatriba sugli accenti nella lingua italiana.

-Pong mi rifiuto di spiegarlo su questo sito, sarebbe un insulto verso tutti quanti voi.

-La Coda dell’Asino è quel gioco in cui bisogna attaccare da bendati la coda del ciuco al suo sedere.

-Paper Football è un gioco abbastanza complesso da spiegare se non conoscete le regole dello sport originale, sostanzialmente è una specie di riproduzione del gioco del rugby fatto con la carta. Trovate altri dettagli su Wikipedia.

-Il Gioco della Campana (Hopscotch in inglese, NdA) è un gioco da fare all’aperto, si disegna un insieme di rettangoli con il gesso e lanciando un sasso bisogna saltellare su un piede solo per andare a riprenderlo, senza cadere.

-L’Hokey Pokey (o Cokey) è una specie di gioco di ballo americano, in cui si canta e si balla in cerchio, dicendo il nome di una parte del corpo diversa da mettere al centro, poi si ripete tutto in fretta tutti insieme.
Un esempio sarebbe questo:

You put your right leg in
You put your right leg out
You put your right leg in
And you shake it all about.
You do the Hokey Pokey and you turn yourself around
That’s (clap) what (clap) it’s (lift leg and clap under the knee) all (clap behind back) about (clap and raise right hand)…

-La Guerra dei Pollici consiste in una vera e propria lotta con i pollici, dove uno lotta per la supremazia sull’altro, stando a stretto contatto di mani, personalmente ci gioco ancora con gli amici nei momenti di attesa.

-Il Gioco dell’Impiccato (Hangman in inglese, NdA) lo conoscete tutti.

-Il Pavimento di Lava è un classico role-playing game che si faceva con i fratelli o le sorelle, oppure con i compagni in gita alle elementari. Ognuno inventava varie situazioni, la sostanza è che non si deve toccare terra.

-Con le scatole di cartone si può fare di tutto, fortini, amici immaginari, mostri ed anche padri secondo il poster.

-La battaglia nel giardino è il nome che ho dato a tutto quello che si faceva all’aria aperta, con finte armi e tanto coraggio, tornavi a casa esausto e ferito un po’ ovunque, ma estremamente soddisfatto. :D

-Ti Ho Preso Il Naso è secondo me l’immagine più geniale, ho riso veramente assai. :rofl: [/more]

Fonte: Cracked.

American Beauty: la storia del poster iconico del film
American Beauty: la storia del poster iconico del film
P!nk - All I Know So Far: il trailer del documentario di Amazon
P!nk - All I Know So Far: il trailer del documentario di Amazon
The Green Knight: il nuovo poster annuncia l’uscita del trailer
The Green Knight: il nuovo poster annuncia l’uscita del trailer
Army of the Dead, Zack Snyder condivide un nuovo poster per il film
Army of the Dead, Zack Snyder condivide un nuovo poster per il film
Godzilla vs Kong: Mechagodzilla mostrato in due nuovi poster
Godzilla vs Kong: Mechagodzilla mostrato in due nuovi poster
Mortal Kombat: un nuovo poster internazionale per il film targato HBO
Mortal Kombat: un nuovo poster internazionale per il film targato HBO
No Time To Die: il nuovo poster conferma la data di uscita a ottobre 2021
No Time To Die: il nuovo poster conferma la data di uscita a ottobre 2021