La Pediofobia

2
8 Febbraio 2011

Pediofobia: paura incontrollata, persistente ed ingiustificata nei confronti di bambole e burattini

Avete idea di quante sono le fobie che soffocano l’equilibrio mentale umano? Potrei scriverci post fino al 2012 ( e forse lo farò!).
La Paura nasce con l’umanità, si trasforma e si modella insieme alla nostra evoluzione ed alle nostre interazioni sociali.

Esistono Paure ancestrali, come la scotofobia (paura del buio) o la brontofobia (paura dei tuoni) e Paure “moderne” come la falacrofobia (paura di perdere i capelli) o la pediofobia: la paura delle bambole.

Innanzitutto è d’uopo chiarire che la Paura è fondamentale per la nostra sopravvivenza; in soldoni, grazie alla paura il nostro cervello comunica e rilascia adrenalina per il corpo, adrenalina che serve per scappare o combattere… sta al diretto interessato poi, riuscire a controllarla e a non trasformarla in panico o ancora peggio in patologia.

Una paura frequente nell’età dello sviluppo (ma può essere individuata anche in età adulta) è appunto la Pediofobia. Questa fobia colpisce specialmente i bambini che si trovano di fronte ad un teletubbies di due metri per esempio (il bambino ha come unico punto di riferimento adulto il genitore o la famiglia in generale, vedere un pupazzo più grosso del papà, potrebbe scatenare questa fobia).

Per quanto riguarda invece le bambole vere e proprie, essa può scaturire da una verosimiglianza eccessiva o da espressioni che possono turbare soggettivamente il bambino ( a volte può bastare un occhio aperto ed uno chiuso).

Se questi avvenimenti restano latenti nel bambino, essa può essere trascinata fino all’età adulta. Per combattere questa fobia il soggetto viene lentamente esposto a diversi tipi di bambole fino ad arrivare al genere o alla bambola “regina”. Un paziente viene considerato guarito quando riesce a giocare e a portare in casa la bambola (o il tipo di bambola) fino ad allora respinta!

Se siete pediofobici sappiate che la gallery qui sotto vi regalerà almeno quattro o cinque anni di analisi!

Basta, la soglia d’attenzione di solito è di cinque minuti e credo di aver sforato…

… e tu? Di cosa hai paura?

[P.A.U.R.A.?] è la rubrica a cura di @0paque che tratta di fobie più o meno conosciute

Aree Tematiche
Idee
Tag
martedì 8 Febbraio 2011 - 3:00
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd