Riapre il naso del diavolo

10 anni fa

Lo chiamano “il treno più arduo del mondo”, o anche il “naso del diavolo”, nariz del diablo. E’ il trenino di legno che collega Alausì a Sibambe, in una delle aree più impervie dell’Ecuador. E’ stato riaperto ieri, dopo un restauro durato undici mesi e costato 4,5 milioni di dollari. Ora il convoglio consta di tre vagoni e una motrice, alcune carrozze sono panoramiche, aperte. La novità, per un convoglio che è tra le più note attrazioni turistiche dell’Ecuador continentale, è che non si potrà più stazionare e camminare sui tetti del convoglio, come accadeva invece in passato. I lavori sulla storica strada ferrata, che risale a fine Ottocento, proseguiranno con la costruzione di un nuovo tunnel.

Fonte.

Stramonio. Questo sconosciuto!
Stramonio. Questo sconosciuto!
Diavolo di sabbia
Diavolo di sabbia
Il risveglio del vulcano Tungurahua
Il risveglio del vulcano Tungurahua
Il risveglio del vulcano Tungurahua
Il risveglio del vulcano Tungurahua