David Lynch e l’electropop

10 anni fa


The ideas dictate everything, you have to be true to that or you’re dead.

Il genio cinematografico di David Lynch questa volta ci sorprende con un qualcosa che però non ha niente a che vedere con l’arte che lo ha reso noto al mondo intero.

Alla veneranda età di 64 anni il celebre regista ha deciso infatti di concentrare il suo estro nella produzione di musica elettronica pubblicando, con l’etichetta indipendente Sunday Best, due brani smaccatamente electro (ovviamente con qualche componente visionaria e sperimentale).

Ma è in realtà da anni che Lynch si interessa alla musica indipendente e di sperimentazione, grazie forse alla decennale collaborazione con il compianto sound designer Alan Splet per le colonne sonore dei suoi capolavori.

Ecco i due brani sopracitati:

Good Day Today

Spoiler

I Know

Spoiler

A questo indirizzo potete già ordinare un doppio vinile in edizione deluxe contenente una serie di remix realizzati dai maggiori produttori di musica elettronica degli ultimi vent’anni, l’artwork di Vaughan Oliver (storico graphic designer che ha fatto la storia della 4AD) con una stampa autografata, oltre a un cd con i brani e i remix presenti sul vinile

I brani sono inoltre disponibili su iTunes.

Per quanto riguarda un parere sui brani in questione…
“lascio ai posteri l’ardua sentenza” [cit.]

16 statuette di registi trasformati nei loro personaggi
16 statuette di registi trasformati nei loro personaggi
Too Many Cooks
Too Many Cooks
Godblesscomputers – Nothing to me
Godblesscomputers – Nothing to me
Nobody Beats the Drum - Natural Thing
Nobody Beats the Drum - Natural Thing
The Synthworks - Russian Dance
The Synthworks - Russian Dance
Urbino Laptop Orchestra
Urbino Laptop Orchestra
David Lynch Signature Cup Coffee Commercial
David Lynch Signature Cup Coffee Commercial