Se sei uno di noi:
ajax-loader
di Michelangelo Coltelli

The Bridge

Quest’estate è uscito negli Stati Uniti il remake di una serie televisiva in origine coproduzione Danese/Svedese: The Bridge (titolo originale Bron).

La prima stagione americana terminerà ad Ottobre con il 13° episodio, io la sto guardando e ammetto di esserci lentamente caduto dentro, non c’è tanta azione, pur essendo un crime drama, anche le sparatorie e gli omicidi sono pochini se si eccettuano i primi episodi, ma le sottotrame sono molteplici rendendo sufficientemente intricato il loro svilupparsi.

 

 

 

La trama

Nell’originale  il ponte del titolo è quello che collega Svezia e Danimarca, qui è quello che collega El Paso negli Stati Uniti e Ciudad Juarez in Messico.

Una notte viene scoperto un cadavere perfettamente allineato sulla linea di confine, la giurisdizione del caso pertanto spetta ad un detective messicano insieme ad uno statunitense.

La bella Diane Kruger è la problematica investigatrice di El Paso, mentre Demián Bichir è il collega messicano, le indagini si svolgono in entrambe le regioni evidenziando le differenze (grossissime) culturali e politiche dei due paesi, non parliamo poi delle differenze tra i due detective, lui sornione ironico e passionale, lei fredda e glaciale, involontariamente divertente, affetta da sindrome di Asperger.

Non sto a dirvi di più, tra piccoli colpi di scena, e sottotrame c’è da appassionarsi, lentamente…

 

 

 

Curiosità

Da quello che ho capito leggendo qua e la la trama principale del remake americano si discosta di poco da quella originale, potrebbero esserci sviluppi maggiori nelle sottotrame (almeno per quello che mi è sembrato di capire)!  

In origine per mantenere l’aspetto freddo e geldio della serie originale si era pensato di sviluppare la trama sul ponte che collega gli Stati Uniti al Canada (tra Ontario e Michigan) ma le contraddizioni tra Mexico e USA erano (IMHO) molto più interessanti da esplorare, e si è scelto per il Bridge of the Americas.

 

 

 

The Bridge (US version)

2013 – Drama – Crime
Creato da 
Meredith Stiehm e Elwood Reid.

Interpreti: Diane Kruger, Demián Bichir, Annabeth Gish, Thomas M. Wright, Ted Levine.

Condividi questo Articolo:
Send to Kindle
Aree Tematiche Articolo:
Entertainment Recensioni Televisione
Tag Articolo:
Annabeth Gish
Bron
Demián Bichir
Diane Kruger
Elwood Reid
Meredith Stiehm
sindrome di Asperger
Ted Levine
The Bridge
Thomas M. Wright
Loggati

24 Commenti

  1. Avatar di Hetfield Hetfield 9/9/2013 14:18

    ho visto le prime 3 puntate e non mi dispiace affatto

    saluti

  2. Avatar di TaoTeo TaoTeo 9/9/2013 14:48

    Si sa se verrà portata in Italia?
    Chi la sta seguendo in originale l’ha trovata difficile da seguire o con una disceta conoscenza della lingua si riesce a capire? ;)

    • Avatar di Hetfield Hetfield 9/9/2013 15:33

      Io la sto seguendo in italiano

      • avatar Luca 9/9/2013 15:50

        eddove??

        • Avatar di Hetfield Hetfield 9/9/2013 16:03

          DAL 18 LUGLIO, H. 21, FOXCRIME

          • avatar Luca 9/9/2013 16:19

            ok mi sono incartato.. pensavo avessi trovato la versione originale “sub ita”.. sai, sto facendo finta di lavorare in ufficio!

            • Avatar di Hetfield Hetfield 9/9/2013 16:27

              si trova pure quella :)
              ps. sul far finta di lavorare non sei il solo

    • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 9/9/2013 15:58

      In Italia faranno la versione nostrana.
      Ambientata sul ponte sullo Stretto di Messina (che verrà ovviamente creato in CG), mostrerà le differenze (poche) tra l’ispettore calabrese e quello siciliano.
      La parte più interessante sarà nelle differenze culinarie tra i due posti, e come il calabrese disprezzi la cassata (ateo!) e il siciliano non sopporti le cipolle di Tropea (blasfemo!), ma entrambi odiano i tortellini (eretici!).

      • Avatar di Orserico Orserico 9/9/2013 20:47

        lol, potrebbe andare se non ci fosse il problema che un messinese è più simile ad un Reggino che ad un Catanese (o è il Reggino simile ai Messinesi e diverso dai Crotonesi?), parlo da immigrato a Milano di seconda generazione, figlio di messinesi

        • Avatar di RemtonJDulyak RemtonJDulyak 9/9/2013 21:40

          Non so, io parlo da barese, e per me siciliani e calabresi sono fin troppo simili, un po’ come leccesi e brindisini…

          • Avatar di Orserico Orserico 10/9/2013 12:33

            OT: ma hanno stondato i balloon dei commenti o ci faccio caso solo oggi?

    • Avatar di BigJammy BigJammy 9/9/2013 16:34

      Quelli di Subsfactory rilasciano i sottotitoli ita il giorno dopo la messa in onda in USA.

      Nella versione in lingua originale ci sono molte parti recitate in spagnolo, dando ancora più risalto alle differenze culturali tra due popolazioni costantemente in contatto ma assolutamente distanti. Spero abbiano conservato questo particolare nella versione nostrana doppiata, in caso contrario lingua originale tutta la vita!

  3. avatar Luca 9/9/2013 15:13

    Io sto seguendo l’originale, sottotitolato in inglese, oltre che quello americano. Sinceramente trovo più complicato seguire tutti gli spezzoni proposti su youtube da shin hammond che avere i sottotitoli in inglese. Credo anche che la protagonista americana sia molto più *carina* e reciti meglio dell’originale svedese (insomma Diane Kruger vince su Sofia Helin) al contrario trovo che il protagonista originale Kim Bodnia faccia decisamente un baffo a Demián Bichir: è più rubicondo e pacioso.
    Immagino sia troppo chiedere a qualunque canale italiano (vero FoxCrime) di portare nel nostro paesello l’originale decentemente doppiato…
    E’ interessante notare anche la sigla dell’originale, un bel pezzo tratto dal progetto Choir of young believers, il titolo è hollow talk.

  4. Avatar di parano1dz parano1dz 9/9/2013 17:14

    Io sono in pari con quella USA, ha alti e bassi, ma la trama è molto intrigante. Lei tra l’altro mi piace molto, fa benissimo l’antisociale ed ancora non si conoscono benissimo tutti i veri motivi, oltre alla trama principale ci sono più storie secondarie abbastanza interessanti e sviluppabili. Non un capolavoro, sicuramente un discreto passatempo.

  5. Avatar di Maimato|Fuffaiter Maimato|Fuffaiter 9/9/2013 17:32

    Ho visto il pilota mi ha fatto un po’ cag….are ho avuto subito un odio viscerale per la detective americana.

    • Avatar di maicolengel maicolengel 9/9/2013 18:54

      Credo che sia un bonus che ti è stata sulle balle, HA la Sindrome di Asperger!

  6. Avatar di itomi itomi 10/9/2013 22:46

    Ho visto la prima, lei ha una recitazione a dir poco forzata, gli altri ottimi, lui è super… Vediamo come va avanti…

    • Avatar di itomi itomi 17/9/2013 20:38

      Mi auto aggiorno, arrivate almeno alla terza puntata: li la serie decolla letteralmente, mi sta piacendo molto!

      • avatar Luca 18/9/2013 11:22

        hai visto che la “recitazione forzata” in realtà è un’ottima interpretazione di un’autistica?

        • Avatar di itomi itomi 20/9/2013 13:20

          No, lo diventa poi. Il pilota è pessimo secondo me. Questa serie mi sta piacendo da matti, ma ha un pilota terribile e lei poi cambia modo, rendendo molto meno forzata la sua recitazione.

Lascia un Commento

Devi essere loggato per inviare un commento.

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd