Il bicarbonato di sodio - Like a Boss! #LegaNerd
6

Alla faccia del bicarbonato di sodio!
Antonio de Curtis

Totò imprecava al bicarbonato, ma in fondo aveva le sue buone ragioni. In casa abbiamo tutti questa fantastica polvere bianca (STATE CALMI!) e la maggior parte di voi nerdazzi non ha manco la più squallida idea di come e dove si possa usare. O meglio, ce l’ha solo in parte.

Ma sarebbe meglio, in via preventiva, farvi due co**ioni enormi riguardo la chimica del bicarbonato. Roba semplicissima, che manco i bambini, giusto per avere un quadro completo.

Produzione


Industrialmente il bicarbonato si produce tramite il metodo Solvay. Esso consiste nel far passare ammoniaca e anidride carbonica in una soluzione di cloruro di sodio, la reazione che avviene produce cloruro di ammonio e bicarbonato di sodio. La formula è la seguente:
H2O + NaCl + NH3 + CO2 → NH4Cl + NaHCO3 Questo metodo di produzione venne messo a punto da Ernest Solvay nel 1863.

Chimica


1 atomo di carbonio
1 atomo di sodio
1 atomo di idrogeno
3 atomi di ossigeno

Ricettina magica ed ecco lì la struttura chimica del nostro amicone (in figura). Chiamatelo come vi pare: carbonato monosodico, idrogenocarbonato di sodio o carbonato acido di sodio. Se lo chiamate bicarbonato lo IUPAC si incazza (e fa bene). La motivazione è semplice: se il prefisso bi- è associato a -carbonato si può, a ragione, pensare che i gruppi carbonati presenti nella molecola siano due, ma non è così, come si può facilmente vedere.

Ecco alcune caratteristiche fondamentali che è bene tenere sempre a mente.

* In natura a TPS (condizioni di temperatura e pressioni standard), il carbonato monosodico è una polvere cristallina bianca

* Per riscaldamento oltre i 50 °C tende a decomporsi in carbonato di sodio e anidride carbonica.

* La polvere, essendo cristallina, risulta abbastanza abrasiva e soprattutto è fortemente igroscopica (cioè assorbe acqua).

* Il pH di una sua soluzione acquosa è moderatamente basico: esposto a sostanze acide, si decompone liberando anidride carbonica gassosa ed acqua.

Now, it’s time to party, bitches.

Bicarbonato Like a Boss

In cucina
* Sappiamo tutti che lavare frutta e verdura accuratamente è buona prassi per la corretta preparazione culinaria. Aggiungendo un cucchiaio di bicarbonato nell’acqua di lavaggio di frutta e verdura si abbatte la carica batterica grazie alla sua natura basica, sanificando in parte la superficie dei vegetali. Mandate a quel paese l’amuchina.

* Aggiungendo mezzo cucchiaino di bicarbonato ai vostri impasti, alle vostre omelette, all’esposizione al calore, come per magia, si rigonfieranno incredibilmente, rendendo tutto più soffice. Non è da sostituirsi però al lievito tradizionale (Saccharomyces cerevisiae).

* Un contenitore aperto contenente un bel po’ di bicarbonato, lo si può posizionare sul retro dello scaffale più alto del frigo per deodorarlo. Il procedimento vale per tutti i mobili\elettrodomestici della casa.

* Quando preparate la carbonara o utilizzate uovo a gogò per i vostri Epic Meal, sarebbe opportuno aggiungere all’acqua di lavaggio delle pentole e delle stoviglie, mezzo limone e una tazzina di bicarbonato. Puzza d’uovo addio!

* Se volete far appassire la cipolla, facendola imbiondire rapidamente e togliendo l’eccesso di sapore, basta aggiungere una punta di bicarbonato e come per magia si colorirà molto più velocemente. L’imbrunimento non enzimatico (Reazione di Maillard) è quel processo chimico che permette di scurire le matrici alimentari esposte al calore. Un post adatto ci s sarà anche su questo bel fenomeno, ma per ora vi basta sapere che questa reazione aumenta la sua cinetica in ambiente basico.

Cura della casa
* Per togliere lo sporco e la sporcizia (senza graffi indesiderati) dai pavimenti si può utilizzare mezza tazza di bicarbonato di sodio in un secchio di acqua calda. Utilizzare uno straccio pulito e risciacquare per un pavimento scintillante. Per eliminare i graffi si usa il bicarbonato su una spugna umida e pulita, quindi si risciacqua.

* Eliminare lo sporco (anche pastelli) da pareti e mobili dipinti mediante è semplice con l’applicazione di bicarbonato di sodio con una spugna umida e una leggera strofinata.

* Con l’aggiunta di 1/2 tazza di bicarbonato di sodio al detersivo liquido si migliora l’equilibrio del pH nel lavaggio. Così facendo i vestiti risulteranno più puliti, più freschi e luminosi. Oppure si può aggiungere 1/2 tazza di bicarbonato di sodio al ciclo di risciacquo per lenzuola e asciugamani o per neutralizzare abbigliamento da palestra.

* Spolverare i peluche con bicarbonato serve a togliere tutti gli odori presenti: si lascia agire 15-10 minuti e poi si spazzola via.

Cura della persona
* Polvere leggermente abrasiva = scrub viso, corpo etc. etc.

* Bagni emollienti a gogò aggiungendo tazze di bicarbonato nella vasca dell’acqua

* Si può ottenere un buon dentifricio (spartano ma altamente efficace) mescolando una pasta a base di bicarbonato di sodio e una percentuale di perossido di idrogeno (acqua ossigenata).

* Spazzolare i denti con bicarbonato è il miglior whitening possibile: intingere nella polvere asciutta lo spazzolino leggermente umido e spazzolare accuratamente. Una lustratina finale con foglie di salvia e il risultato è garantito.

* Aggiungere un po’ di bicarbonato sul palmo della mano prima di versare lo shampoo è un buon rimedio contro i capelli molto sporchi con residui di prodotti cosmetici: puliti, profumati e perfettamente gestibili.

* Per le punture di insetti fate una pasta di bicarbonato di sodio e acqua applicandola come un unguento sulla pelle colpita. Per eliminare il prurito agitare un po’ di bicarbonato di sodio nella tua mano e strofinare sulla pelle umida dopo il bagno o la doccia.

Salute
* Cattiva digestione? Bicarbonato di sodio sciolto in acqua, ci si spreme mezzo limone dentro e si beve durante l’effervescenza: la reazione acido-base permette la formazione del Citrato di Sodio, principio attivo onnipresente nei medicinali da banco tipo Citrosodina.

* L’acidità e il bruciore di stomaco sono una piaga: il manuale Bicarbonato like a Boss vi suggerisce di bere mezzo bicchier d’acqua con mezzo cucchiaino di bicarbonato ben sciolto. Il sapore non sarà un granché ma potrete dire addio ai fastidi.

* Sbronza mortale, avete vomitato, vi sentite finalmente sollevati a parte quel fastidio allo stomaco che non vi permette di dormire tranquilli. Manco a dirlo, acqua e bicarbonato per calmare l’iperacidità dello stomaco.

Frizzi e lazzi da scienziati pazzi
* Il bicarbonato di sodio reagisce in modo violento con l’aceto formando anidride carbonica che farà frizzare la soluzione con tante bollicine: aggiungendo un colorante alimentare o l’inchiostro rosso all’aceto, si può ottenere l’effetto vulcano. Sta a voi creare la giusta coreografia per far sembrare il contenitore di reazione simile a un vulcano.

Questa è chiaramente solo una riduzione per motivi redattoriali, gli utilizzi possibili sono veramente infiniti: pulizia dell’auto, sgrassaggio delle meccaniche della bici, lucidatura dell’argenteria, manutenzione della fossa settica e via discorrendo.

Dopo questo corso intensivo anche voi potrete dire: Bicarbonato? Biiieeeetches Please!

EDIT: checché se ne dica, NO, il bicarbonato non cura il tumore.

Fonti:
Wiki
taldeital

Aree Tematiche
Chimica Cucina Guide
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd