Veronesi e non #LegaNerd
di
ilSegna
2

Quando inizi a studiare medicina la prima cosa che ti viene chiesta è “perché”?
Già, perché uno dovrebbe affrontare 6 anni di Università, mettere a rischio una vita privata, studiare\lavorare nei weekend per poi rischiare seriamente di restare al palo dopo la laurea? Boh, ognuno ha i suoi motivi.
Poi mi chiedo, quali sono i motivi che hanno spinto il più illustre oncologo italiano?

Lungi da me l’idea di voler gettare fango su un uomo di fronte al quale scompaio, ma non è mio costume lanciare anatemi o insulti gratuiti, preferendo allo scontro una dissertazione basata unicamente, qualora fosse possibile, sui fatti.

Umberto Veronesi gode di grande fama in tutta Italia. Grande specialista, grande comunicatore, grande uomo.
Senatore del PD, ex Ministro della Sanità, ideatore della quadrantectomia nel campo della chirurgia della mammella, undici lauree Honoris Causa e ambasciatore di Internet for Peace.
Umberto Veronesi, ormai da anni, parla incessantemente a favore degli inceneritori e delle centrali nucleari, permettendosi anche di scontrarsi col Prof. Rubbia in merito di fabbisogno di energia e scorie nucleari.
Umberto Veronesi è a capo di una fondazione, “Fondazione Umberto Veronesi”, che stando allo slogan ha come obiettivo il ‘progresso delle scienze’. La fondazione annovera tra i partners “Alleanza Assicurazioni”, “Banca popolare di Milano”, “Corriere della Sera”, “Ferrovie dello Stato”, “L’Oreal”, “Mondadori”, “Pfizer” fino a “Enel”, “Eni” e “Acea” che si occupano della produzione di energia e della realizzazione di centrali nucleari, e ”Veolia Environnement”, che si occupa della realizzazione di inceneritori, opere di cui lui ha questa opinione, loro, loro e loro, tanto per fare qualche esempio, ne hanno un’altra.

Inoltre quest’uomo, invece che quest’altro, è stato chiamato a guidare l’Agenzia per la sicurezza del nucleare in Italia.

Umberto Veronesi magari è stato anche molto vicino a migliaia di persone nel momento più difficile della loro vita, infondendo loro il conforto di cui avevano bisogno e magari esercitando la professione al meglio delle sue possibilità, perciò, in un ambito del genere, non vorrei toccare la sensibilità di coloro che potessero sentirsi coinvolti, ma questi sono fatti e in un mondo del genere tali fatti acquistano una drammatica priorità.

ilsegna

Bello, bravo, intelligente, modesto.
Aree Tematiche
Attualità Fisica Politica
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd