Cosa è più facile da ricordare, i simboli o le parole? Un nuovo studio prova a fare chiarezza

L’Università di Waterloo ha condotto uno studio innovativo per esaminare come gli esseri umani ricordino simboli grafici e loghi. Questi simboli possono svolgere un ruolo significativo nella comunicazione rapida attraverso emoji e pubblicità. “I simboli offrono una via di comunicazione veloce e i nostri studi sulla loro memorizzazione possono contribuire a ottimizzare la conservazione e l’efficacia della comunicazione“, ha affermato Myra Fernandes, docente di Neuroscienze cognitive presso l’università. Cinque sessioni di studi sperimentali, che hanno coinvolto oltre 1100 adulti, nei quali i ricercatori hanno esaminato il ruolo dei simboli nella memoria. Ai partecipanti è stato presentato un simbolo o la sua controparte verbale, ad esempio ‘$’ o ‘dollaro’, ed è stato testato il numero di simboli o parole che riuscivano a ricordare. In tutti gli studi, i ricercatori hanno riscontrato che i partecipanti erano in grado di memorizzare meglio i simboli rispetto alle parole con lo stesso significato.  I simboli potrebbero essere più facili da ricordare poiché offrono una rappresentazione concreta di idee astratte. Ad esempio, il simbolo di un cuore rappresenta l’amore in modo più chiaro e tangibile rispetto alla parola “amore”. I simboli sono spesso unici e univoci nel loro significato, mentre le parole possono avere diverse interpretazioni. Ad esempio, il simbolo [▷] ha un solo significato – “avviare un media” -. Ma la sua controparte verbale “play” ha molti altri significati, come giocare, recitare, suonare, e ci sono molti sinonimi per la parola, come commence, begin e start. Gli autori dello studio sperano che le loro scoperte possano influenzare il design visivo futuro, aiutando a comunicare in modo più efficace idee complesse o astratte attraverso simboli memorizzabili.

Neuralink, un paziente sottoposto all'impianto del chip, può controllare il mouse del PC con il pensiero. Lo riferisce Elon Musk
Neuralink, un paziente sottoposto all'impianto del chip, può controllare il mouse del PC con il pensiero. Lo riferisce Elon Musk
Animali a rischio di estinzione: l'intelligenza artificiale studia i cambiamenti climatici
Animali a rischio di estinzione: l'intelligenza artificiale studia i cambiamenti climatici
Un articolo scientifico, con immagini insensate generate dall'AI, passa la revisione indisturbato
Un articolo scientifico, con immagini insensate generate dall'AI, passa la revisione indisturbato
Esplorare le frontiere dell'Universo: il nuovo progetto interstellare di Harold White tra motori a curvatura e propulsori quantistici
Esplorare le frontiere dell'Universo: il nuovo progetto interstellare di Harold White tra motori a curvatura e propulsori quantistici
Lupi di Chernobyl: grazie ad una mutazione genetica sviluppano la resistenza al cancro
Lupi di Chernobyl: grazie ad una mutazione genetica sviluppano la resistenza al cancro
Il cervello di un maiale è stato mantenuto attivo, fuori dal suo corpo, per cinque ore
Il cervello di un maiale è stato mantenuto attivo, fuori dal suo corpo, per cinque ore
Telescopio James Webb: arrivano le immagini di 19 galassie a spirale
Telescopio James Webb: arrivano le immagini di 19 galassie a spirale