Il mio Posto è qui: il nuovo film di Cristiano Bortone dal romanzo di Daniela Porto

La casa di produzione Orisa Produzioni annuncia l’avvio delle riprese del lungometraggio Il mio Posto è qui, scritto e co-diretto da Cristiano Bortone e Daniela Porto, quest’ultima autrice anche del romanzo omonimo da cui è tratto il soggetto e prossimamente edito da Sperling & Kupfer. Il film, ambientato nella Calabria rurale degli anni ’40, racconta con verità e coraggio e un taglio fortemente realistico una storia di amicizia e di emancipazione in un tempo e un luogo dominati ancora da una radicata cultura patriarcale. La pellicola è prodotta da Orisa Produzioni, con il sostegno della Fondazione Calabria Film Commission, Apulia Film Commission e della Regione Lazio, Fondo Lazio Cinema International, POR-FESR 2014-2020.

Cristiano Bortone, produttore e regista, ha vinto nel 2008 un David di Donatello con Rosso come il cielo e ha diretto nel 2016 Caffè, la prima coproduzione ufficiale tra Italia e Cina. In questo nuovo film affianca Daniela Porto, al suo esordio come regista e sceneggiatrice e anche scrittrice del libro che uscirà in concomitanza con il film.
Interpreti principali della pellicola sono Ludovica Martino, giovanissima ma già volto apprezzatissimo del panorama cinematografico italiano (Skam Italia, Sotto il sole di Riccione, Lovely boy, Il campione, I migliori giorni) e Marco Leonardi, attore dalla pluriennale esperienza cinematografica iniziata come Totò di Nuovo cinema paradiso, passata per grandi successi come Come l’acqua per il cioccolato di Alfonso Arau, C’era una volta il Messico di Robert Rodriguez, Mary di Abel Ferrara e più di recente film molto apprezzati come Anime nere di Francesco Munzi, Maradona di Marco Risi, Tutti i Soldi del Mondo di Ridley Scott, Martin Eden di Pietro Marcello e Padre Pio di Abel Ferrara.
Le riprese iniziate a Gerace (RC), storico borgo della Locride, proseguiranno per diverse settimane fra la Calabria e la Puglia, fra location suggestive che raccontano un’Italia dimenticata.

Sinossi del film:
All’indomani della fine della Seconda Guerra mondiale, in un piccolo paese calabrese, l’incontro tra Marta (Ludovica Martino), ragazza madre promessa in sposa ad un uomo che non ama, e Lorenzo (Marco Leonardi), l’omosessuale locale conosciuto come “l’organizzatore dei matrimoni”, fa nascere una profonda amicizia che la porta a sfidare i pregiudizi della comunità che li circonda e a lottare per trovare il proprio posto nel mondo come donna.

Orisa Produzioni è la società di produzione cinematografica e televisiva del regista e produttore Cristiano Bortone: attiva dal 1998, alcuni dei suoi film sono stati grandi successi commerciali come “Indovina chi sposa mia figlia” (in Germania più di 1,5 milioni di spettatori) o “Marina”, diretto dal candidato Oscar Stijn Coninx, entrato a far parte dei dieci maggiori incassi della storia del cinema belga. Altri hanno vinto premi ai maggiori film internazionali come “Saimir” di Francesco Munzi, Menzione speciale al Festival di Venezia o “Rosso come il cielo” dello stesso Bortone, David giovani nel 2008. La sua produzione più recente è la co-produzione italo-cinese “The Italian Recipe (La ricetta italiana)” che è uscito in sala in Cina a Giugno 2022 con ben 9.000 copie e 90 milioni di visualizzazioni sugli streamer locali.

Leggi anche:

I tre moschettieri - Milady, la recensione: il volto "mostruoso" della Francia
I tre moschettieri - Milady, la recensione: il volto "mostruoso" della Francia
Oceania 2: teaser trailer del sequel, dal 28 novembre nei cinema
Oceania 2: teaser trailer del sequel, dal 28 novembre nei cinema
Fantastic Four: annunciato il film, ecco il cast
Fantastic Four: annunciato il film, ecco il cast
Madame Web, la recensione: cercasi futuro disperatamente
Madame Web, la recensione: cercasi futuro disperatamente
La sigla dei Simpsons: storia di una perla unica
La sigla dei Simpsons: storia di una perla unica
City Hunter The Movie: Angel Dust, una clip in esclusiva per Lega Nerd!
City Hunter The Movie: Angel Dust, una clip in esclusiva per Lega Nerd!
Intervista a Enzo d'Alò: "Il cinema per bambini è cinema per tutti"
Intervista a Enzo d'Alò: "Il cinema per bambini è cinema per tutti"