GUIDE

10 serie tv da vedere su Apple TV Plus

3 settimane fa

15 minuti

10 serie tv da vedere su Apple TV Plus

Le prime serie originali di Apple TV Plus hanno iniziato a debuttare immediatamente con il lancio del servizio di streaming a novembre 2019. Da allora, abbiamo assistito a un flusso basso ma costante di debutto di nuove serie sul servizio e ora ci sono abbastanza contenuti per approfondire le sue selezioni. Ma quali sono alcune tra le migliori serie tv su Apple TV Plus? Buona domanda, cerchiamo di esplorarle insieme.

Come vedrete, le serie originali di Apple TV Plus hanno già una varietà di contenuti, dagli show per bambini alle serie più mature solo per le loro mamme e papà. Inoltre, per chi non lo sapesse se acquistate un nuovo iPhone, iPad, Mac o Apple TV, riceverete tre mesi di servizio gratuitamente. Per chi fosse interessato all’abbonamento invece, si può iscrivere ad Apple TV Plus per 4,99 Euro al mese, a seguito di una prova gratuita di sette giorni. Di seguito un first look alla prima serie di cui vi parliamo (YouTube):

For All Mankind

10 serie tv da vedere su Apple TV Plus

Questa è una delle nostre serie preferite dell’attuale catalogo delle serie Apple TV Plus da vedere. È una storia alternativa, che mostra l’Unione Sovietica che vince la corsa per mandare l’uomo sulla luna nel 1969.

In risposta, la NASA di questa linea temporale decide di andare avanti. Parte del loro piano è reclutare più donne e minoranze nel programma spaziale statunitense molto prima di quanto sia accaduto nella nostra realtà.

È uno sguardo diverso su come sarebbe potuta essere avvenuta la prima esplorazione spaziale. Sono disponibili tre stagioni della serie tv e potete recuperare anche la nostra intervista. È il 1992 e il primo hotel spaziale del sistema solare sta per aprire. Una donna si candida alla presidenza. Gli Stati Uniti, l’Unione Sovietica e una società privata sono in una corsa a tre per sbarcare astronauti su Marte.

Almeno, questo è ciò che sta accadendo nel 1992 dello straordinario For All Mankind di Apple TV+ un dramma storico alternativo che immagina la corsa allo spazio degli anni ’60 tra gli Stati Uniti e il L’URSS non è mai finita.

Giunta alla sua terza stagione, la serie si lancia in una versione incentrata su Marte degli anni ’90 in cui la sequenza temporale è diversa ma sembra ancora un po’ come gli anni ’90 che conosciamo.

Mankind è una serie rara che è eccitante, emotiva, tesa, drammatica, straziante, esaltante e irritante allo stesso tempo. E nella raffica infinita di serie mediocri pubblicate settimanalmente, spicca Mankind, una stella splendente tra il resto sostituibile.

Dickinson

10 serie tv da vedere su Apple TV Plus

Emily Dickinson è una vera poetessa americana che ha ispirato moltissimi altri scrittori nel corso dei decenni. Questa serie tv esamina una versione romanzata dei primi anni di vita di Dickinson. La svolta è che questa incarnazione della poetessa, interpretata da Hailee Steinfeld, e le sue amiche si comportano e sembrano più come adolescenti nei tempi moderni. Non è esattamente storicamente accurato, ma è divertente. Sono già disponibili tutte e tre le stagioni.

Mio dio, rovinerai il buon nome dei Dickinson!

Questo è Edward Dickinson (Toby Huss), padre di Emily (Hailee Steinfeld), nell’episodio di debutto della serie Apple TV+ che porta il soprannome di famiglia. Ma è improbabile che rovini il buon nome di una delle più grandi poetesse americane, perché le persone più inclini a goderselo sono probabilmente quelle con meno interesse per la stessa Dickinson.

La serie, creata dalla drammaturga Alena Smith, si svolge dentro e intorno alla casa della famiglia Dickinson ad Amherst a metà del 19° secolo. Emily è un’adolescente, irritata dal rifiuto di Edward di lasciarle pubblicare le sue poesie, e sua madre (anche lei chiamata Emily, interpretata da Jane Krakowski) la spinge a padroneggiare i lavori domestici come la sorella Lavinia (Anna Baryshnikov), mentre il loro fratello Austin (Adrian Blake Enscoe ) se la cava con tutto.

Quella scena e alcune altre creano l’illusione che la serie rappresenti Emily come una donna fuori dal tempo, rivoluzionaria non solo nel modo in cui ha strutturato la sua poesia (la maggior parte pubblicata dopo la sua morte), ma nel modo in cui si è comportata, in questo vecchio luogo nascosto..

Home Before Dark

10 serie tv da vedere su Apple TV Plus

Abbiamo letto storie su giovani giornalisti immaginari a scuola. Tuttavia, questa serie tv racconta la storia di una giovane giornalista nella vita reale, Hilde Lysiak. Interpretata da Brooklynn Prince in questa serie, l’undicenne Lysiak pubblica il proprio giornale per la sua comunità. Le cose prendono una grande svolta per lei quando inizia a indagare su un omicidio accaduto vicino a casa sua.

Home Before Dark, appartiene a un gruppo ristretto e specifico: programmi che vale la pena guardare per via di come recitano i più piccoli.

Home Before Dark, nei suoi primi 10 episodi, presenta un’attrice che è inevitabilmente affascinante e già più conosciuta della media di 9 anni che sta facendo il suo debutto televisivo. Brooklynn Prince è diventato una star istantanea nel film The Florida Project.
Il casting è appropriato perché Prince interpreta un personaggio basato su una bambina incredibilmente precoce nella vita reale: Hilde Lysiak, che ha attirato l’attenzione nazionale a 9 anni quando ha dato la notizia di un omicidio locale nel suo giornale auto-pubblicato.

Ai fini di un dramma per giovani adulti adatto alle famiglie, Hilde Lisko in Home Before Dark inizia come giornalista in erba, emulando il suo ex padre giornalista, un altro dettaglio preso dalla vita, ma espande rapidamente il suo repertorio.

Una studentessa di quarta elementare che può citare i discorsi di Jason Robards da All the President’s Men, Hilde alza il suo istinto di crociata di diversi livelli quando lo sceriffo locale è troppo veloce per etichettare la morte di un vicino come un incidente. La sua indagine, aiutata da un duo di compagni di classe (Deric McCabe e Jibrail Nantambu), la mette in guai sempre più grandi ogni volta che preme il pulsante di pubblicazione sul suo blog.

Ghostwriter

10 serie tv da vedere su Apple TV Plus

Questo reboot della classica serie TV per bambini si concentra su quattro bambini. Tentano di risolvere i misteri legati a libri famosi come Il libro della giungla e Alice nel paese delle meraviglie.

Questa serie potrebbe essere un ottimo primo passo se avete dei bambini e volete incoraggiarli a leggere di più.

La serie, un remake della stimata serie PBS andata in onda dal 1992 al 1995, è progettata per insegnare ai bambini delle scuole elementari e medie a leggere e scrivere abilità di comprensione attraverso casi misteriosi che si svolgono in due o tre episodi da 30 minuti. Ha senso che Apple si tuffi nel mercato della visione per bambini con la sua programmazione di debutto per attirare gli spettatori più giovani sulla piattaforma.

Questi sono ragazzi del 21° secolo che vivono in una grande città diversificata, sanno come muoversi e ne capiscono di tecnologia. I personaggi hanno già qualche debole legame, eliminando qualsiasi introduzione imbarazzante e forzata. Come molti altri ragazzi, il protagonista Ruben (Isaac Arellanes) è perso nella metropoli in cui si è trasferito con la madre single. Suo nonno, vedovo, possiede una libreria ed è riluttante a cambiarne una parte. Succede che un fantasma infesta questa libreria, scatenando personaggi immaginari nel mondo reale e creando misteri da risolvere per Ruben e i suoi amici.

Questi amici includono Chevon (Amadi Chapata), che è molto vicino ai nonni di Ruben perché non ne ha di suoi; Curtis (Justin Sanchez), il giovane atleta che sta solo cercando di rimanere idoneo a giocare; e la sua brillante sorellina Donna (Hanna Levinson), che si sforza di esistere al di fuori dell’ombra di Curtis.

Il forte sviluppo dei personaggi sono il punto di forza della serie. Ghostwriter rispetta le emozioni dei bambini mentre racconta anche agli adulti storie in cui si possono riconoscere.

Il primo nella lista dei misteri letterari è Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie. Mentre i bambini intraprendono le loro missioni, Ghostwriter fa un uso eccellente degli effetti visivi, come un White Rabbit in CGI (doppiato da Neil Patrick Harris). Vari personaggi de Il libro della giungla in un paio di episodi che includono Tiffany Haddish che doppia un gatto estremamente loquace. La serie brilla anche in storie meno conosciute, come un trio di episodi a tema Wild West.

Defending Jacob

Questa serie tv Apple TV Plus è basata sull’omonimo romanzo bestseller di William Landay. Chris Evans si toglie l’uniforme e lo scudo di Capitan America come protagonista di questa serie. Interpreta un assistente procuratore distrettuale in una città del Massachusetts, che improvvisamente ha a che fare con suo figlio Jacob accusato di aver ucciso un compagno di classe a scuola.

Questo è il tipico mistero di omicidio vecchio stile, ma con qualche dramma familiare annesso.

La nuova e appariscente miniserie drammatica di Apple TV+ Defending Jacob è buona, ma non abbastanza. Potrebbe sembrare un duro atto d’accusa alla qualità dello spettacolo, ma non dovrebbe esserlo. Il creatore Mark Bomback (La guerra per il pianeta delle scimmie) adatta abilmente l’omonimo romanzo di William Landay del 2012 e rielabora abilmente gli eventi per aggiungere un ulteriore livello di ambiguità.

Defending Jacob, una miniserie di otto episodi, segue l’assistente del procuratore distrettuale Andy Barber (Chris Evans) e sua moglie Laurie (Michelle Dockery) mentre la loro vita suburbana apparentemente idilliaca della classe medio-alta viene fatta esplodere quando il loro figlio quattordicenne Jacob (Jaden Martell) viene arrestato per l’omicidio del suo compagno di classe. Strutturalmente, Bomback offre lo show da momenti sia prima dell’omicidio che dopo l’evento culminante, poiché iniziamo con l’interrogatorio di Andy durante un gran giurì che procede 10 mesi dopo l’omicidio.

Come la maggior parte delle serie criminali investigative, la forza trainante dell’interesse di Defending Jacob è la verità dietro il male. Anche se il mistero centrale dello show non è così avvincente come, ad esempio, la prima stagione di True Detective, gli indizi e le false piste lanciate davanti agli spettatori sono abbastanza avvincenti da mantenere viva la curiosità.

Mythic Quest

10 serie tv da vedere su Apple TV Plus

La Silicon Valley della HBO ha realizzato una commedia sulla creazione di startup tecnologiche. Mythic Quest fa qualcosa di simile.

Invece di una società di app Internet, questa serie parla del lavoro di uno sviluppatore di videogiochi. In particolare, è incentrato sul creatore di un gioco MMO e sui membri del suo team che devono fare i conti con le sue idee e richieste a volte oltraggiose.

Anche Rob McElhinney, il co-creatore di C’è sempre il sole a Philadelphia, ha co-creato questo show e interpreta il protagonista Ian Grimm, che a volte crede che il suo lavoro sia quello di “creare mondi”.

Poppy, interpretato da Charlotte Nicdao, è uno dei personaggi principali di Mythic Quest, una commedia AppleTV+ ambientata in uno studio di videogiochi. Lo studio produce il gioco di ruolo online multiplayer di massa del titolo dello show e, quando inizia, sta per rilasciare un’importante espansione per il gioco chiamata Raven’s Banquet.

Gran parte di quella prima stagione è incentrata sul conflitto tra il direttore creativo Ian Grimm (Rob McElhenney), dal cui cervello Mythic Quest è nato per la prima volta, e l’ingegnere capo Poppy, che sta per trasformare in realtà tutti i sogni di Ian.

Sarebbe così facile per Mythic Quest rendere Poppy un’eroina perdente per il quale il pubblico può fare il tifo. È perennemente oberata di lavoro e sottovalutata, e mentre la serie inizia, vuole semplicemente programmare una pala nel gioco in modo che i giocatori possano usarla per scavare cose. Ian insiste sul fatto che trasformi la pala in un’arma, perché se è solo una pala.

Mythic Quest gioca su tutto ciò che sai sulla narrazione drammatica per farti pensare fin dal primo episodio che è una storia su Ian che lentamente realizza il genio di Poppy e loro due imparano a fidarsi e a sostenersi a vicenda. E la serie è così. Ma non è mai solo questo, soprattutto quando si tratta di Poppy.

C’è una trama abbastanza sottile su come Poppy guadagnerebbe più riconoscimenti per i suoi successi se fosse un uomo,

e come essere una donna che lavora nei videogiochi significhi dover lavorare sempre più duramente per rimanere solo un passo indietro rispetto ai colleghi maschi che non sono così talentuosi.

Little America

10 serie tv da vedere su Apple TV Plus

Questa serie non è così appariscente o così alta come la maggior parte degli altri programmi di Apple TV Plus in questo elenco. Invece, è più umana e commovente.

È uno show antologico, con ogni episodio che segue un emigrante mentre cerca di farsi una vita in America.

Gli episodi hanno mostrato la vita di un ragazzo nigeriano che arriva in Oklahoma e diventa un cowboy, insieme a una donna cinese che finisce per vincere una crociera per la sua famiglia. Mostra l’esperienza americana attraverso molti occhi diversi.

Nessun attore super conosciuto: potrebbe non essere lo slogan ufficiale di Little America, ma è sicuramente l’etica che guida al successo la nuova serie di Lee Eisenberg, Kumail Nanjiani ed Emily Gordon. In assenza dei grandi nomi, questi otto episodi indipendenti sono ispirati da storie vere di singoli immigrati e dai loro successi in America.

Ogni episodio ha un nuovo cast, scrittore e regista; ogni episodio offre un nuovo punto di vista; Insieme, creano una stagione commovente, coinvolgente e informativa, il tutto concentrandosi prima sulla storia, piuttosto che sui volti famosi o sui risultati finali.

Sebbene gli episodi raccontino le loro storie, il trio creativo sopra elencato funge da tabella di marcia attraverso. Adattato dagli articoli di Epic Magazine, le connessioni tra le voci possono essere trovate nei soggetti (che immigrano tutti in America), nella struttura e nell’impatto: verso quest’ultimo punto, non è che tutti gli episodi sono a lieto fine; molti dei migliori non offrono risposte facili, ma ogni episodio sembra fatto su misura per l’ispirazione. Molti personaggi affrontano difficoltà traumatiche, ma tutti affrontano le loro sfide con ammirevole determinazione.

See

Questa serie di fantascienza si svolge centinaia di anni nel futuro, dopo che un disastro senza nome colpisce la Terra e acceca tutti gli umani. I pochi sopravvissuti riescono a sopravvivere e una tribù di persone, guidata da Jason Momoa di Aquaman, sposa una donna già incinta. Con loro sorpresa, ha due gemelli, entrambi possono vedere. Questo sviluppo attira l’attenzione di una tribù rivale, che vuole i gemelli per i propri scopi.

Questo è un diverso tipo di racconto post-apocalittico con il cuore e la famiglia.

Ambientato tra le rovine del nostro mondo, il popolo di See si è adattato a una vita senza vista dopo secoli di pratica. Tende improvvisate di perline creano confini sia udibili che fisici, i combattimenti implicano molti contatti e prese. See è estremamente impegnato nel mostrarti come funziona tutta questa roba, tanto da approfondire a malapena i suoi personaggi.

Baba Voss (Jason Momoa) è un uomo che deve portare la sua famiglia in fuga dopo che i suoi gemelli adottivi, Kofune e Haniwa, sono nati con la vista. Il problema è che l’idea stessa della vista è eretica: proprio come la stregoneria nell’America coloniale, le persone problematiche sono accusate di avere la capacità di vedere come giustificazione per bruciarle vive. E c’è anche una regina malvagia che viene a sapere dei gemelli, e come fanatico religioso che adora le “tenebre” vuole che glieli portino per ragioni da regina cattiva.

WeCrashed

Questa eccellente serie limitata vede Jared Leto nei panni del co-fondatore di WeWork, Adam Neumann, insieme ad Anne Hathaway nei panni di sua moglie Rebekah Neumann.

La serie traccia il corso di WeWork, la società di co-working per uffici che ha ricevuto tonnellate di finanziamenti da investitori a metà degli anni 2010 e stava per diventare pubblica, grazie in parte alle personalità dei Neumann.

Tuttavia, non è stato sufficiente per rendere WeWork redditizia e la sua attività è rapidamente caduta dai suoi massimi livelli nel 2019, quando ha deciso di tenere a bada i suoi piani di IPO.

Per tutta la serie, Hathaway cattura brillantemente le insicurezze di Rebekah e il desiderio disperato di ottenere qualcosa di suo. Come cugina di Gwyneth Paltrow e moglie dell’amministratore delegato di un’azienda di unicorni, cerca costantemente di uscire dall’ombra e manifestare successo.

Hathaway fa appello a una voce profonda per il ruolo e offre battute assurde con una faccia seria e livelli di convinzione terrificanti. Molte delle trame da solista di Rebekah, tra cui un focus sull’organizzazione di beneficenza fraudolenta di suo padre contro il cancro e il suo tentativo di carriera di attrice, a volte distraggono eccessivamente dalla saga di WeWork. Ma altri, come la sua amicizia con Elishia Kennedy, CEO di una compagnia di succhi interpretata da America Ferrera (pensata per rappresentare la fondatrice di SoulCycle Julie Rice), e il suo progetto di passione che gestisce la scuola di WeWork, WeGrow, hanno creato alcune delle sue scene più avvincenti.

Slow Horses

Questa importazione dal Regno Unito è uno sguardo molto diverso al genere spia. In questa serie, gli agenti segreti britannici che non sono riusciti a realizzare il loro potenziale vengono trasferiti in un edificio noto come Slough House, dove dovrebbero scomparire alla vista mentre svolgono un lavoro noioso. Tuttavia, la prima stagione fa emergere un nuovo caso che potrebbe dover essere risolto da queste spie rifiutate. Il cast è guidato dal sempre eccezionale Gary Oldman.

Ciò su cui Slow Horses prospera all’inizio è riconoscere che quei compiti più umili sono narrativamente più interessanti. Le loro non sono prove di velocità o forza bruta, ma nel distogliere l’attenzione del tuo marchio o nel convincerli che ti hanno battuto. Quelli più in alto nei circoli dell’intelligence britannica come l’enigmatica pezzo grosso dell’MI-5 Diana Taverner (Kristin Scott Thomas) potrebbero riferirsi all’equipaggio di Lamb come Slow Horses (un gioco sul nome dell’edificio che chiamano HQ). Ma è il lavoro di rintracciare documenti e sondare database e setacciare filmati sgranati e innocui delle telecamere a circuito chiuso che finiscono per dimostrare il proprio valore man mano che la serie avanza.

Le 15 migliori serie TV da vedere sulla piattaforma AppleTV+
Le 15 migliori serie TV da vedere sulla piattaforma AppleTV+
Le Migliori Serie TV del 2019
Le Migliori Serie TV del 2019
Le Migliori Serie TV del 2019
Le Migliori Serie TV del 2019