Tesla ha licenziato 200 dipendenti della divisione Autopilot

Tesla ha annunciato il licenziamento di 200 dipendenti. Lavoravano tutti negli uffici di San Mateo, California, e per una sottosezione della divisione Autopilot, ossia quella con compiti di ‘data annotation’. È solo la prima di quella che potrebbe essere una lunga lista di ondate di licenziamenti.

Citando la sfiducia per la condizione economica globale, e quindi il timore di un imminente recessione, Elon Musk aveva annunciato che Tesla probabilmente sarebbe stata costretta a licenziare il 10% del suo personale.

La scelta di lasciare a casa alcuni dipendenti della divisione Autopilot ha colpito di sorpresa i più. Banalmente perché fino a pochi mesi fa si riteneva che fosse una divisione strategica e fondamentale per il futuro della casa automobilistica.

Del team ‘data annotation‘ si sono salvati appena 81 lavoratori, su un totale di 276. Saranno ricollocati in un altro ufficio, scrive il sito Tech Crunch.

La maggior parte dei lavoratori – spiega una fonte ben informata – venivano giudicati dall’azienda ‘poco qualificati’. Il loro compito prevedeva di analizzare diverse ore di materiale raccolto da Autopilot ogni giorno, e quindi annotare tutti i casi in cui il sistema non riusciva ad identificare correttamente un oggetto. Una mansione che in futuro dovrebbe essere svolta dai dipendenti degli uffici di Buffalo.

Neuralink, un paziente sottoposto all'impianto del chip, può controllare il mouse del PC con il pensiero. Lo riferisce Elon Musk
Neuralink, un paziente sottoposto all'impianto del chip, può controllare il mouse del PC con il pensiero. Lo riferisce Elon Musk
Gemini 1.5 Pro di Google: le differenze con la versione 1.0
Gemini 1.5 Pro di Google: le differenze con la versione 1.0
SiPh: i nuovi chip superveloci per addestrare più velocemente L'IA con la luce, presto in commercio
SiPh: i nuovi chip superveloci per addestrare più velocemente L'IA con la luce, presto in commercio
Samsung Galaxy Ring: l'anello smart è in arrivo
Samsung Galaxy Ring: l'anello smart è in arrivo
Apple Vision Pro: molti utenti lo restituiranno a causa di mal di testa e sensazione di "mal d'auto"
Apple Vision Pro: molti utenti lo restituiranno a causa di mal di testa e sensazione di "mal d'auto"
OpenAI ha annunciato una novità importante per ChatGPT: la memoria
OpenAI ha annunciato una novità importante per ChatGPT: la memoria
Cuffie Philips GO A6219: la soluzione eco-friendly con ricarica solare
Cuffie Philips GO A6219: la soluzione eco-friendly con ricarica solare