Lo Stato di New York sta per approvare una moratoria contro il mining di criptovalute

8 mesi fa

Il Senato dello Stato di New York ha approvato una moratoria contro il mining dei Bitcoin. La proposta non vieta completamente le attività del settore, ma ha l’obiettivo di forzare la conversione delle mining farm alle fonti rinnovabili, pena la perdita delle licenze per poter continuare ad operare nello stato. La moratoria ha una durata di 24 mesi.

Inoltre riguarda esclusivamente le criptovalute che utilizzano il protocollo Proof-of-Work. Ne consegue che le criptovalute che utilizzano altre tecnologie non verranno toccate dalla nuova legge. Etehreum, la principale criptovaluta alternativa ai bitcoin, dovrebbe passare dal PoW al protocollo Proof-of-Stake nel corso dei prossimi mesi.

La legge non è ancora in vigore e dovrà essere approvata dal governatrice Kathy Hochul. Non è affatto scontato: il partito democratico è diviso sulle criptovalute e la stessa Hochul ha ricevuto più volte finanziamenti da alcune aziende legate al settore crypto.

Se dovesse ricevere l’ok della governatrice, costituirebbe la prima vera e propria limitazione al mining di criptovalute approvata da uno stato degli USA. Secondo gli esperti potrebbe creare un effetto domino, portando all’approvazione di leggi simili anche in altri stati. Quantomeno in quelli a guida dem più sensibili alle tematiche ambientali. Inutile dire che avrebbe importanti conseguenze a livello globale: quasi il 40% delle attività di mining sono concentrate negli USA.

Le aziende che operano nel settore del mining di criptovalute basate sul PoW dovranno per forza utilizzare esclusivamente energia prodotta dalle fonti rinnovabili. In caso contrario perderanno la possibilità di ottenere nuove licenze e non potranno ottenere il rinnovo di quelle già concesse.

Visa si allea con Crypto.com: arrivano i prestiti con collaterali in criptovalute
Visa si allea con Crypto.com: arrivano i prestiti con collaterali in criptovalute
Dogecoin: qualcuno possiede il 28% di tutta la valuta in circolazione, chi è il 'Super Doggo'?
Dogecoin: qualcuno possiede il 28% di tutta la valuta in circolazione, chi è il 'Super Doggo'?
Dogecoin: qualcuno possiede il 28% di tutta la valuta in circolazione, chi è il 'Super Doggo'?
Dogecoin: qualcuno possiede il 28% di tutta la valuta in circolazione, chi è il 'Super Doggo'?