Anonymous cambia bersaglio, ora tocca alla Cina

8 mesi fa

Non si fermano gli attacchi informatici mirati di Anonymous. Ora nel mirino del collettivo hacker c’è la Cina, rea di aver mantenuto una posizione ambigua sulla guerra in Ucraina. Così, dopo gli attacchi a tappeto contro la Russia, ora è partita ufficialmente l’operazione #OpChina.

A guidare l’offensiva è AgainstTheWest, cellula ascrivibile alla galassia di gruppi vicini ad Anonymous. Per il momento gli hacker hanno rivendicato attacchi alle infrastrutture Cloud di Alibaba e a JD, entrambi colossi cinesi dell’e-commerce. Attacchi anche contro WeCon, Tencent e alla China Guangfa Bank. Nel fuoco incrociato è stata colpita anche la filiale cinese di Hyundai, con sede ad Hong Kong.

E la lista è ancora lunga: colpite anche AWS China, sussidiaria di Amazon Web Services, poi Fenglian Technology e la China Petroleum Technology & Development Corporation. Dalle infrastrutture informatiche ai colossi del petrolio e del gas, passando per i giganti della produzione di prodotti chimici. L’obiettivo è chiaro, mettere in difficoltà i pilastri dell’economia di Pechino.

Gli attacchi contro le aziende cinesi sono arrivati inaspettatamente e ora sollevano diversi interrogativi. Tant’è che Antonio Pescapè su AGI utilizza l’espressione « prima guerra cibernetica mondiale».

Subito dopo l’invasione dell’Ucraina, il collettivo hacker noto con il nome Anonymous aveva minacciato gravi ritorsioni contro la Federazione Russia. Dallo scoppio del conflitto sono stati hackerati i siti di media come Russia Today e Sputnik, oltre che i portali ufficiali delle principali istituzioni. La scorsa settimane le autorità russe avevano parlato di una situazione «grave e senza precedenti», in relazione ai frequenti e apparentemente inarrestabili attacchi degli hacker filo-ucraini.

Twitter: le testimonianze delle proteste in Cina vengono oscurate da bot e spam
Twitter: le testimonianze delle proteste in Cina vengono oscurate da bot e spam
"Elon Musk ha iniziato a far propaganda per la Russia dopo aver parlato con Putin", ma lui smentisce le accuse
"Elon Musk ha iniziato a far propaganda per la Russia dopo aver parlato con Putin", ma lui smentisce le accuse
Kiev sotto i missili, colpito anche il centro di ricerca e sviluppo di Samsung
Kiev sotto i missili, colpito anche il centro di ricerca e sviluppo di Samsung
TikTok è stato sanzionato dalla Russia per aver diffuso "propaganda LGBT"
TikTok è stato sanzionato dalla Russia per aver diffuso "propaganda LGBT"
Meta ha sospeso 1.600 account utilizzati per diffondere propaganda russa
Meta ha sospeso 1.600 account utilizzati per diffondere propaganda russa
Il centro di Mosca nel caos: gli hacker pro-Ucraina ordinano a centinaia di tassisti di recarsi nella stessa via
Il centro di Mosca nel caos: gli hacker pro-Ucraina ordinano a centinaia di tassisti di recarsi nella stessa via
Diablo Immortal inciampa su Winnie The Pooh, il motivo del ritardo in Cina
Diablo Immortal inciampa su Winnie The Pooh, il motivo del ritardo in Cina

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.